800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Vaccini contro l’influenza: sono utili?

di Lo Staff di Macrolibrarsi.it 9 mesi fa


Vaccini contro l’influenza: sono utili?

Quanto è importante effettuare un vaccino per l’influenza?

Indice dei contenuti:

Il vaccino

Con l’avvicinarsi dell’autunno, arriva anche il momento in cui gli ambulatori medici iniziano a proporre ai pazienti i vaccini contro l’influenza. I soggetti più a rischio sono sempre i bambini e gli anziani, perché si considerano le persone con sistema immunitario più debole.

Ovviamente non è possibile fare generalizzazioni sulla salute e sappiamo che ognuno di noi ha caratteristiche diverse.

Un vaccino è la somministrazione di un virus all’interno del corpo, in forma minima, in modo da non creare grosse reazioni all’interno dell’organismo ma allo stesso stimolarlo a fronteggiarlo. Lo scopo è quello di far entrare il virus a contatto con il sistema immunitario umano e permettere a quest’ultimo di creare una barriera difensiva ad hoc. E fin qui, potremmo affermare che in alcuni casi il vaccino può risultare utile proprio per questi motivi.

Quanto è importante un vaccino contro l’influenza? È davvero necessario? Ci sono delle premesse da fare per capire se è il caso di affidarsi ad un vaccino antinfluenzale oppure no.

La prima regola da ricordare che vale in caso di vaccino ma è valida ogni qualvolta si dà il via ad una cura, è ricordarsi che ogni essere umano è diverso dall’altro e ognuno ha specifiche esigenze.

Vaccino: lo stesso per tutti?

Come possiamo affermare che tutti i bambini e tutti gli anziani hanno necessità di ricevere un vaccino antinfluenzale? È certamente una affermazione azzardata. Questo significa che ognuno di noi ha bisogno delle stesse cure e soprattutto soffre degli stessi disturbi ma sappiamo benissimo che non è così.

Prima di decidere di somministrare un vaccino è bene chiedersi se il corpo ne ha bisogno realmente.

I vaccini vengono preparati in laboratorio e possono contenere anche sostanze dannose o nocive per la salute e soprattutto non sono privi di rischi.

Ecco allora che non è consigliato somministrarlo con leggerezza! Fare un’analisi preventiva per vedere se il sistema immunitario è deficitario o carente, sarebbe un’ottima alternativa. O ancora, potremmo svolgere un’analisi per verificare se la persona già possiede gli anticorpi giusti per quel tipo di influenza.

In questo modo, l’intervento sarà mirato e andrà ad agire solo laddove serve, senza intossicare il corpo con inutili farmaci quando non ce n’è bisogno.

Vaccino antinfluenzale: lo conosciamo?

L’ultima domanda che dovremmo porci è: il vaccino antinfluenzale viene preparato per prevenire l’influenza che arriverà nei mesi più freddi e viene somministrato solitamente nei primi periodi autunnali. E quando viene preparato questo vaccino? Ma soprattutto, come è possibile sapere con anticipo quale sarà il ceppo virale dell’inverno? A volte infatti succede che ce ne sia più di uno presente che causano l’influenza invernale.

Il vaccino che viene somministrato in via preventiva nel periodo autunnale, contiene davvero una protezione per quello che sarà il ceppo di influenza?

E se invece del vaccino, pensassimo ad utilizzare un rinforzo immunitario per quei soggetti che deficitano?

A ognuno rimane il compito di darsi la risposta migliore.

Ti consigliamo...


Dietro Lo Staff di Macrolibrarsi si nascondono in realtà ben tre nomi: Claudia, Francesca e Valeria. Tre ragazze che hanno in comune la passione per la scrittura e la curiosità e il desiderio di conoscere il più possibile di questo nostro bellissimo mondo.  Avide...
Leggi di più...

Dello stesso autore


Gli ultimi articoli


Non ci sono ancora commenti su Vaccini contro l’influenza: sono utili?

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste