Macrolibrarsi.it
800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

L’epigenetica. Come i pensieri influiscono sulla salute

  2 anni fa



Tratto dal libro "Guarire con i Numeri", efficaci e straordinari metodi di guarigione: da Fibonacci a Grabovoi.

Oggi, nell’epoca della fisica quantistica, la medicina dell’informazione è più attuale che mai. In contrapposizione alla  medicina convenzionale (che parte dal presupposto chel’intero universo è costituito da “materia” e di conseguenza le malattie dell’essere umano possono essere trattate con cose materiali come la chimica), la fisica quantistica, già dagli anni trenta, sa che l’universo non è costituito di materia, bensì di energia. I risultati delle diverse branche della fisica quantistica mostrano in maniera sempre più chiara che sono le informazioni (frequenze) che controllano la struttura e l’organizzazione della materia. Il nuovo ramo della scienza noto come epigenetica, ad esempio, sostiene le teorie della medicina dell’informazione: anche il nostro DNA funziona come un’antenna che emette e riceve frequenze. I circa 60 miliardi di cellule del nostro corpo non solo comunicano fra di esse, ma allo stesso tempo scambiano continuamente informazioni con il mondo esterno. 

L’epigenetica mette fine anche al determinismo, che ritiene i geni responsabili di ogni cosa. Al contrario, essa ci incoraggia a vivere la nostra vita in un nuovo stato di libertà e ci fa riconoscere che siamo noi stessi ad avere in mano il timone della barca della nostra vita.

Così, il principale scienziato dell’epigenetica, il biologo cellulare americano Bruce Lipton, dimostra addirittura che col nostro spirito possiamo modificare i geni. Un gene non sarebbe altro che una cianografia, un’istruzione attraverso cui l’organismo può costruire una  proteina. Ma attraverso il nostro pensiero e le influenze dell’ambiente si possono creare fino a 30.000 proteine diverse. Noi non siamo quindi le vittime dei nostri geni (come ci vuole far credere la medicina convenzionale), ma piuttosto possiamo influire sulla nostra salute con le giuste informazioni così come con pensieri e credenze gioiose e positive nei confronti della vita. In questo modo si può addirittura modificare la forma di una proteina. 

Bruce Lipton diffonde le sue tesi già dal 1985, ma a quanto pare solo ora sono maturi i tempi per quest’idea rivoluzionaria, secondo la quale sono i pensieri (le informazioni), e non i geni, che controllano la nostra salute. Ve lo potete immaginare così: ogni pensiero contiene une certa quantità di informazione, è come una grande orchestra di frequenze. A partire da ora, siatene il direttore. Decidete voi stessi: ogni singolo musicista deve suonare quello che gli piace anche se ne scaturisce un pezzo caotico e stressante? Oppure volete scegliere voi stessi le note del pezzo musicale in modo che tutta l’orchestra possa suonare il vostro brano preferito in un’armonia mozzafiato che vi prenda fino al più profondo livello cellulare e innalzi le vostre frequenze energetiche?

Ti consigliamo...


Non ci sono ancora commenti su L’epigenetica. Come i pensieri influiscono sulla salute

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste