800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Introduzione - Vaccinare il Proprio Bambino

  2 anni fa


Introduzione - Vaccinare il Proprio Bambino

Qualche settimana dopo la nascita del vostro bambino, quando le coliche gassose diventano meno frequenti, l'allattamento è ben avviato, e si comincia, finalmente, a dormire un po' di più, arriva per posta una letterina con cui vi si invita a recarvi al Distretto Sanitario per praticare le prime vaccinazioni. Non ci avevate pensato prima. Potete scegliere di seguire le indicazioni della ASL, e far somministrare al bambino tutte le vaccinazioni, o cercare di informarvi, per capire se davvero sia utile per la salute di vostro figlio fargli iniettare tutti questi vaccini.

Lo scopo di questo piccolo libro è fornirvi sinteticamente quelle notizie, quelle riflessioni sul rapporto rischi/benefici dei vaccini che non vengono menzionate negli inviti che vi vengono rivolti dal Sistema Sanitario Nazionale. Se siete preoccupati per le reazioni avverse che i vaccini possono provocare, negli opuscoli informativi della ASL troverete scritto al massimo che "Il vaccino è in genere innocuo e ben tollerato. È possibile un po' di febbre, di mal di testa e di inappetenza". Riceverete meno informazioni di quelle riportate nei foglietti illustrativi dei vari farmaci, i bugiardini. Se esprimerete le vostre perplessità ai medici deputati alle vaccinazioni, verrete trattati come genitori incapaci di provvedere alla tutela della salute dei loro figli. Dovrete giustificarvi davanti a loro, con gli amici che hanno già vaccinato i figli, con i nonni e i parenti che hanno ricordi di malattie infettive pregresse. Verrete trattati da irresponsabili e il senso di colpa affiorerà, ostacolando la possibilità di una riflessione obiettiva. In tutti noi è ben radicata la paura delle epidemie, che, si dice, possono sempre ritornare.

Si considera solo questo aspetto, senza guardare l'altra faccia della medaglia: il rischio delle reazioni avverse, che sono sempre taciute o sottovalutate.Si dà anche per scontato che siano state le vaccinazioni a provocare la diminuzione delle epidemie, senza esaminare altri importanti fattori e i dati reali.Soprattutto, si crede che i vaccini siano stati studiati bene e a fondo, ma molti elementi portano invece a pensare che non esistano sufficienti ricerche che dimostrino la loro efficacia sullo stato di salute complessivo di che li riceve.

La riflessione che propongo parte proprio da qui: se i vaccini fossero davvero sicuri ed efficaci, se non provocassero reazioni avverse, se le reazioni collaterali fossero trascurabili, saremmo dei matti a non praticarli tutti. Ma i vaccini, come tutti i farmaci, non sono esenti da questi rischi e allora è giusto che i genitori prima di far sottoporre i figli alle vaccinazioni ricevano tutte le informazioni disponibili, per poi decidere in piena libertà.

Libertà che si può avere solo con una informazione esauriente.

Ti consigliamo...


Gli ultimi articoli


Non ci sono ancora commenti su Introduzione - Vaccinare il Proprio Bambino

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste