800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza — Lun/Ven 08:00-12:00/14:00-18:00

Il giardiniere infelice - Estratto da "Intelligenza Emotiva e Coaching"

di Steve Neale, Lisa Spencer-Arnell, Liz Wilson 2 mesi fa


Il giardiniere infelice - Estratto da "Intelligenza Emotiva e Coaching"

Leggi un estratto dal libro di Steve Neale, Lisa Spencer-Arnell e Liz Wilson e scopri come raggiungere i tuoi obiettivi grazie a nuovi strumenti

Charlie era un giardiniere infelice. Dedicava la vita a coltivare il giardino perfetto, ma ogni anno scopriva di avere ottenuto lo stesso pessimo risultato: i fiori erano morti, l’erba era scolorita, le erbacce avevano preso il sopravvento e gli animali del luogo se ne stavano alla larga.

Preso dallo sconforto per l’ennesimo anno fallimentare, Charlie decise di fare una passeggiata lungo il suo fiume preferito. Di solito era un posto tranquillo in cui si recava a meditare sui suoi insuccessi, ma quella volta i suoi pensieri furono interrotti da un uomo saggio seduto sulla riva del fiume.

Sorpreso di vedere qualcuno lungo quel sentiero solitario, Charlie decise di salutarlo. L’uomo saggio si voltò lentamente e disse qualcosa che lo stupì: “Sembri infelice, amico mio. Hai lo sguardo triste, la tua postura è curva, vedo tristezza sul tuo volto e sento che il tuo livello di energia è basso”.

Inizialmente Charlie rimase sorpreso: non si aspettava altro che un semplice “Buongiorno”. Fu sbalordito anche dall’accuratezza delle osservazioni dell’uomo saggio e si ritrovò a essere d’accordo con tutto ciò che aveva detto.

“Come fai a saperlo?”, rispose. “Non mi conosci nemmeno”.

“Non c’è bisogno di conoscere qualcuno per coglierne le emozioni”, replicò l’uomo saggio. “Ti va di sederti e parlare? Mi farebbe piacere ascoltare i tuoi pensieri”.

Di solito Charlie non era il tipo da aprirsi agli altri, specialmente a perfetti estranei. Ma quella volta c’era qualcosa di diverso. Il senso di calma, fiducia ed energia positiva che sentiva attorno a quell’uomo lo spinse a rispondere immediatamente: “Certo, perché no”.

“A cosa stai pensando?”, chiese l’uomo saggio.

Charlie esitò e ponderò bene la risposta. Decise di essere sincero: “In effetti sono piuttosto infelice. Nella mia vita ho sempre voluto essere un bravo giardiniere e ho sempre fallito”.

“Ti piacerebbe che le cose cambiassero?”, gli chiese l’uomo saggio.

“Certamente. Niente mi renderebbe più felice”, rispose Charlie.

L’uomo saggio percepì l’impegno nella voce e nel corpo di Charlie e gli disse che avrebbe potuto aiutarlo. “Tutte le soluzioni ai tuoi problemi sono già dentro di te. Se desideri cambiare allora ti aiuterò a pensare, a sentire e a comportarti come un giardiniere di successo”.

“Favoloso. Quanto ci vorrà? Posso riuscirci oggi stesso?”

“Pazienza, convinzione e impegno sono ciò che serve per avere successo, amico mio, il resto verrà col tempo. Oggi posso aiutarti ad accrescere la tua consapevolezza delle cose che devi cambiare, ma il vero cambiamento, quello duraturo, richiederà più tempo. Se ti impegni solo oggi, tornerai alle tue vecchie abitudini e non cambierà niente. Se sei disposto a lavorare con me per i prossimi mesi, ti prometto che avrai il giardino dei tuoi sogni entro la prossima estate. Posso anche prometterti che i cambiamenti che realizzerai in questi mesi rimarranno per tutta la tua vita. Che te ne pare?”

L’uomo saggio disse ancora: “Prima di cominciare devo aggiungere una cosa. Ciò che apprenderai durante questo percorso è molto potente. Imparerai a usare le tue forze per sfruttare al meglio gli attrezzi che hai a disposizione nel tuo giardino. Imparerai a lavorare con il giardino e con le differenti stagioni per renderlo bellissimo. Imparerai ad adeguarti quando qualcosa non cresce o non ha l’aspetto che tu desideri. Imparerai a riprenderti dalle delusioni e a trovare modi differenti di ottenere ciò che vuoi”.

“Tu puoi aiutarmi a fare tutto questo?”

“S'i. Ora dimmi cosa pensi delle tue capacità di giardiniere. Che pensieri entrano nella tua testa quando pensi al tuo modo di fare giardinaggio?”

“A essere del tutto sincero, ormai ho perso le speranze. Non credo di avere la stoffa e dubito seriamente di poter mai creare il giardino che sogno da tanto tempo”.

E in che modo questi pensieri influenzano il tuo giardinaggio?

Charlie rimase in silenzio qualche istante. Non aveva mai pensato che ci potesse essere un collegamento tra i suoi pensieri e le sue azioni. Dopo aver riflettuto, rispose: “Adesso che ci penso, credo di non essermi impegnato così tanto ultimamente. Ho trascorso sempre meno tempo in giardino e non mi sono preoccupato di sostituire i miei attrezzi rotti. Probabilmente non ne vedevo il motivo”.

Nei mesi seguenti, l’uomo saggio incontrò Charlie una volta al mese in quello stesso punto lungo il fiume e, ogni volta, lo ascoltò e gli pose qualche domanda, talvolta difficile, che lo induceva a riflettere. Al termine di ogni incontro, Charlie se ne andava con varie cose da fare; a volte doveva semplicemente mettere in discussione il proprio schema di pensiero, ma più spesso doveva fare concretamente le cose in modo diverso.

Charlie iniziò a notare di essere più disponibile a provare diverse cose di sua iniziativa, si sentiva più sicuro delle sue idee, scoprì di sapere più di quel che credeva sul giardinaggio e questo lo faceva sentire veramente bene.

Iniziò a credere di essere davvero un bravo giardiniere, dopotutto.

Dopo vari mesi Charlie era riuscito in ciò che non avrebbe mai creduto possibile. Le erbacce erano sparite, lasciando spazio a una splendida distesa di fiori e piante. L’erba non era mai stata così verde e gli animali del luogo riempivano il giardino di energia e vita.

Charlie amava trascorrere tempo in questo bellissimo ambiente che aveva creato e iniziò a pensare a quanto lo avesse aiutato l’uomo saggio fin dal loro primo incontro.

La cosa interessante era che più ci rifletteva, più capiva che in tutto quel tempo l’uomo gli aveva dato pochissimi consigli.

L’unico che ricordava era quello di sedersi a riflettere tutti i giorni su ciò che aveva fatto; un’ottima abitudine.

E Charlie promise a se stesso di farlo sempre, non solo quando il suo giardino fosse stato rigoglioso, ma anche quando avesse avuto bisogno di più attenzioni a causa della ricomparsa delle erbacce.

Intelligenza Emotiva e Coaching

Nuovi strumenti per migliorare i tuoi risultati

Steve Neale, Lisa Spencer-Arnell, Liz Wilson

Coaching e intelligenza emotiva creano una straordinaria combinazione capace di sviluppare la consapevolezza emotiva e migliorare le relazioni sia nel campo personale sia professionale. Un libro ricchissimo di ricerche, casi...

€ 14,90

Disponibilità: Immediata

Vai alla scheda


Non ci sono ancora commenti su Il giardiniere infelice - Estratto da "Intelligenza Emotiva e Coaching"

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. — Nimaia e Tecnichemiste