800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

MASCHILE e FEMMINILE / EROS e THANATOS.

Teoria e pratica degli archetipi primari

Antonio Bertoli



Sabato 19 e Domenica 20 Giugno 2010
Hotel Lago Verde - Sant'Omero (TE)

Prezzo: € 190,00
Prenotabile con versamento di caparra di € 90,00

Possiamo aiutarti?

I nostri operatori sono a tua disposizione per assisterti.

Contattaci
assistenza clienti

Descrizione


MASCHILE e FEMMINILE /

EROS e THANATOS.

Teoria e pratica degli archetipi primari

Psicogenealogia, Nuova Medicina,
Pensiero analogico/esoterico,
Atto poetico.

Dall’equilibrio negato alla riappropriazione dei fondamenti,
ritrovare le vere radici del malessere
per un nuovo inizio all’insegna del benessere.

 

Il tema è quello dell’equilibrio – “impossibile” per la cultura e il mondo in cui viviamo – fra le coppie duali, fra gli opposti: bene e male, nero e bianco, giusto e sbagliato, vita e morte, maschile e femminile, malessere e benessere.

Eppure noi siamo esattamente la nostra mente e il nostro corpo al contempo, indissolubilmente: senza l’una non esisterebbe l’altro e viceversa, non esisterebbero sensazioni, pensieri e nemmeno metafisica senza il corpo, senza quello che viene impropriamente chiamato “involucro”.

La vita ha dotato i due poli oppositivi del maschile e del femminile di un’attrazione primaria, ed ha fornito la relazione tra questi poli apparentemente oppositivi di elementi complementari e contrari al tempo stesso (basta pensare alla secrezione ormonale degli estrogeni e degli androgeni per rendersene conto), e sempre per lo stesso motivo ha istituito un legame complesso tra i nuovi nati e i genitori.

Si tratta di legami che sono al contempo biologici, psichici, genealogici e antropologici, che fanno in modo che la specie si conservi al meglio di se stessa e possa contemporaneamente evolvere. Questi legami sono garantiti e trasmessi dai genitori, i quali li hanno ricevuti da altri genitori e questi da altri ancora, risalendo via via fino all’origine della specie: i fondamenti di questa trasmissione e di questi legami, così come la possibilità evolutiva costituita dal neo-nato, sono racchiusi nei due archetipi primari del maschio e della femmina, dell’uomo e della donna, del padre e della madre, del figlio e della figlia.

Senza uomo e donna, senza maschio e femmina, non si dà vita e nemmeno nuova vita, né dal punto di vista biologico, né da quello psichico, né tanto meno da quello antropologico. Il femminile e il maschile rappresentano gli archetipi primari di riferimento di chiunque e di conseguenza qualsiasi manifestazione soggettiva, individuale, trova la sua origine proprio in questi archetipi primari, sia essa una malattia del corpo o della mente.

Se il nuovo nato non porta a soluzione lo squilibrio che si è originato a livello famigliare tra i due archetipi primari, la soluzione è rimandata al piano psichico arcaico e alla biologia, sempre più radicale col passaggio generazionale. In altre parole: la radice vera del conflitto scatenante di qualsiasi patologia non risiede solo nella biografia individuale – dove si trovano sempre e solo dei binari di conflitto – ma nell’alterazione degli archetipi primari (maschile e femminile) propria della famiglia di provenienza.

Sesso e morte sono i due fattori evolutivi essenziali che incidono sui due elementi primari della vita, il maschile e il femminile. Di conseguenza, qualsiasi alterazione degli archetipi primari è di natura sessuale o mortale: eros e thanatos, come ha ben individuato Freud, costituiscono le uniche due modalità essenziali di alterazione della vita. Che senso ha la nostra vita, infatti? E che senso ha la vita, in definitiva? Perché siamo qui e continuiamo a vivere?

La nostra cultura si è sempre più allontanata, e continua a farlo, dalla compartecipazione e dalla condivisione. Se qualcosa ci propone è una sorta di deriva politica o religiosa (ormai obsoleta e in disuso), per non parlare delle forme di appartenenza e di partecipazione più recenti oggi in voga: la rete, le chat, le comunità informatiche stile Facebook o Blog, il movimentismo “computer-new style”. E come si vive, dunque, affacciati (face) a un computer (book)?

Bisogna davvero fare una grande pulizia e per cominciare – come sempre – bisogna farlo a partire da casa nostra. Siamo pieni di orpelli, di cianfrusaglie, di fotografie immobili, di cose che non ci appartengono, di polvere, di lettere e di ricordi che non sono nemmeno nostri. Siamo pieni di malattie che appartengono a nostra madre, a nostro padre o ai nostri nonni; di sensi di appartenenza che fanno capo ai nostri bisnonni, di fantasmi psichici che risalgono a chissà quale antenato. Nutriamo sensi di rivalsa e d’orgoglio, nuclei di arrivismo e di affermazione che appartengono ad altri e non a noi stessi e diventiamo così vittime dei nostri stessi atti, dei nostri pensieri, dei nostri sbagli come delle nostre buone intenzioni.

Siamo vittime inconsapevoli di noi stessi perché non scegliamo la nostra vita e lasciamo che qualcun altro la scelga per noi: la famiglia, la società, la cultura, il cosiddetto “sistema”.

Abbiamo però a disposizione diversi modi per risvegliarci e per attingere l’auto-coscienza, per cambiare:

  • Il primo è la messa in discussione degli stessi fondamenti che abbiamo appreso (paradigma).
  • Il secondo è andare a rivedere tutti i miti fondatori per evidenziare la distorsione della congiuntura positivista e neopositivista di cui siamo vittime. Il mito per eccellenza della nostra cultura è la Bibbia e in particolare la Genesi.
  • Il terzo è andare a rivedere la nostra filiazione dalla famiglia in virtù di questo nuovo umanesimo: lo studio dell’albero genealogico – con tutti i recenti approdi della Psicogenealogia – si rivela fondamentale per evidenziare i vincoli e le ragioni della fedeltà inconscia a tali vincoli, in vista del loro superamento.
  • Il quarto è rivedere la relazione corpo-psiche in ordine alla filogenesi e all’ontogenesi: la teoria dei conflitti della Nuova Medicina e il suo apparato diagnostico.
  • Il quinto è riappropriarci del senso stesso della vita, della creatività che ne è alla base e la costituisce: ritrovarla dentro di noi e riconoscerla in ciò che ci circonda per ricostruire un senso di appartenenza completo.

L’atto creativo è sempre un atto vitale e proprio per questo l’arte e la poesia sono un efficace strumento di terapia e di ricomposizione.

Temi e contenuti

  • Il mito biblico della Genesi
  • Psicogenealogia
  • Pensiero analogico ed esoterico (Cabala, Numeri, Tarocco, Alchimia)
  • Nuova Medicina
  • Poesia
  • Atto terapeutico

Struttura del seminario

L'incontro intensivo si svolgerà Sabato 19 e Domenica 20 Giugno 2010 - interrelato a videoproiezioni, drammatizzazione ed esercizi pratici, esempi di alberi psico-bio-genealogici, di lettura del Tarocco e di atti poetici e terapeutici -, presso l'Hotel Lago Verde a Sant'Omero (TE), nei seguenti orari:

dalle 10 alle 13 / dalle 15 alle 19

Si consiglia un abbigliamento comodo

INVESTIMENTO: € 190 comprensivo della Quota Associativa "Il Sorriso nell'Anima" e coffee break, da versare come segue:

€ 90 a titolo di caparra
€ 100 all'inizio del corso, come saldo della quota


I partecipanti possono prenotare in anteprima assoluta il libro

"Psico-bio-genealogia: Teoria degli archetipi primari" di Antonio Bertoli

in corso di stampa per Macro Edizioni (in libreria dal mese di Luglio 2010)

 

RelatoriAntonio Bertoli
OrganizzatoreIl Sorriso nell'Anima
DataSabato 19 e Domenica 20 Giugno 2010
LuogoHotel Lago Verde - Sant'Omero (TE)
Lo trovi in#Crescita personale e consapevolezza
MCR-NR 33261

HOTEL LAGO VERDE
Via Delle Terme 13
64027 Sant'Omero (TE)
Tel. 0861 810010
Fax 0861 82433
Web:
www.hotelristorantelagoverde.it
E-mail: info@hotelristorantelagoverde.it

  • Da Venerdì: 2 pernottamenti pensione completa (2 colazioni, 2 pranzi e 2 cene) € 100 a persona
  • Da Sabato: 1 pernottamento pensione completa (1 colazione, 2 pranzi e 1 cena) € 65 a persona
  • Solo Pasti: €15 Pranzo - € 18 Cena

Come raggiungere la struttura

  • In auto: sia da Nord che da Sud Autostrada A14 uscita Val Vibrata direzione Nereto 7 Km circa.
    Coordinate da inserire eventualmente su navigatori satellitari: Latitudine 42.805468 - Longitudine 13.832109 Città: Nereto, Via 1° Maggio
  • In Treno: Stazione Ferroviaria di Alba Adriatica a 10 Km. circa

Prenotazione e metodi di pagamento

Come procedere alla prenotazione:

  • Clicca il pulsante "Prenota!" in alto vicino al prezzo.
  • Inserisci i nomi dei partecipanti.
  • Se hai concluso i tuoi acquisti vai alla cassa.
  • Se non sei già cliente di macrolibrarsi.it occorre procedere all' inserimento dei dati richiesti.
  • Solo dopo questi passaggi è possibile selezionare la modalità di pagamento e confermare i vostri acquisti.

Macrolibrarsi accetta i seguenti METODI DI PAGAMENTO:

Golden Books srl incassa in nome e per conto di Associazione Culturale "Il Sorriso nell'Anima".
La quota del seminario comprende l'iscrizione all'associazione.

Per ulteriori informazioni

Per recesso entro 16 giorni dalla data dell'evento il rimborso è totale e verrà effettuato tramite bonifico bancario.

Per recesso dal 15 al 8 giorno prima dell'evento il rimborso verrà corrisposto per l'intero ammontare versato in un buono acquisto spendibile sul sito di Macrolibrarsi.

Per recesso dal 7 al giorno prima dell'evento il rimborso verrà corrisposto per il 50% dell'ammontare versato in un buono acquisto spendibile sul sito di Macrolibrarsi.

Per recessi oltre tali termini non è previsto alcun rimborso.

I termini di recesso sono previsti per gli ingressi agli eventi, eventuali spese di prenotazione su trasporti e alloggi non sono rimborsabili.

Hotel Lago Verde - Sant'Omero (TE)

Sant'Omero (TE)

Apri su Google Maps

Antonio Bertoli

Antonio Bertoli, è stato poeta e scrittore, uomo di teatro e performer. Si è da sempre occupato di poesia e di arte e della loro interazione con la società, la conoscenza, la psicologia del profondo e la guarigione. Dopo Gurdjieff e la scuola di autoconoscenza di Silo, ha incrociato la... Leggi di più...

Dello stesso autore


Vedi tutte le pubblicazioni

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste