Macrolibrarsi.it
800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Vite Private di Uomini Pubblici

Antonio Saccà




Prezzo: € 14,00

1 visitatore ha richiesto di essere avvisato

Prodotti simili

Aggiornato in data 22 Febbraio 2017 - Il testo, che è intitolato Vite Private di Uomini Pubblici, composto da Antonio Saccà, appare nella categoria Attualità e temi sociali e nello specifico approfondisce il tema Saggistica e storia. Dato alle stampe dalla casa editrice Di Renzo Editore e venduto dal Giugno 2005 , in questo momento è in "Fuori Catalogo". Il titolo in questione ha un costo di € 14,00.

1 visitatore ha richiesto di essere avvisato

Prodotti simili

Possiamo aiutarti?

I nostri operatori sono a tua disposizione per assisterti.

Contattaci
assistenza clienti
Morire, o vivere, per uno sguardo, una parola, un sorriso. Uomini che sembrerebbero dominatori del mondo, potenti nell'opera o nell'azione, sospesi, invece, alle decisioni di una donna, di un congiunto, di un amico. Uomini, pressoché tutti, eccessivi, sempre in cima ai precipizi, tra la vita e la morte, tragici, con risonanze interne sconfinate anche per minime percussioni esterne. È una rovinosa difficoltà a trovare pur tra migliaia e migliaia l'intesa appropriata. Poco o niente sentire gli altri, troppo sentire qualcuno, uno. E la coscienza arrovellata dalla tremenda condizione dell'esistenza, solitudine e morte, morte e solitudine, e dal Tempo, dal bisogno di colmare la destinazione annientatrice dei nostri giorni con qualche atto d'ingegno che ci permetta di considerarci, se pur mortali, non sprecati. Amore, amore perché la vita non si imprigioni esclusivamente nel combattimento tra un individuo solo e la sua morte esclusiva. Tolstoi non ebbe questa sorte, visse con una moglie che l'afflisse di gelosie. Ludwig van Beethoven i tormenti li subì da un nipote al quale sfortunatamente volle fare da padre. Nietzsche venne irriso da Lou Salomè. E tardi, troppo tardi Richard Wagner incontrò la felicità incontrando Cosima Liszt; e troppo tardi Dostoevskij conobbe Anna Grigor'evna Snitkina. Del resto, perfino la nobile Cosima in ultimo si ingelosì del disperato Wagner che cercava di avvincere ancora fanciulle; mentre Dostoevskij ormai non aveva fiducia neanche nella limpida Anna Grigor'evna. Goethe amò finche visse e Byron bruciò la vita nell'amore. Per il sorriso di Beatrice Dante Alighieri viaggiò l'intero aldilà. Càio Giulio Cesare e Marx non soffrirono per amore. Cesare, forse, non amò che la madre; Karl Marx perché amò, ma fu amato da Jenny von Westphalen.
EditoreDi Renzo Editore
Data pubblicazioneGiugno 2005
FormatoLibro - Pag 159 - 14x21
Lo trovi in#Saggistica e storia

Antonio Saccà, già docente di sociologia all'Università di Roma è oggi presidente dell'associazione Cultura e Società - Università del Duemila. Leggi di più...


nessuna recensione

Scrivi per primo una recensione
Scrivi una recensione

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste