800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Vegan Italy n. 17 - Febbraio 2017

Il nuovo modo di pensare la vita



(1 recensioni1 recensioni)


Prezzo di listino: € 8,00
Prezzo: € 6,80
Risparmi: € 1,20 (15 %)


Aggiungi ai preferiti

Possiamo aiutarti?

I nostri operatori sono a tua disposizione per assisterti.

Contattaci
assistenza clienti

Vuoi abbonarti a Vegan Italy?

La rivista Vegan Italy è distribuita anche in abbonamento: la formula migliore per chi vuole veramente sostenerla.

Abbonati e ricevi 12 numeri in formato cartaceo o digitale

Scopri come abbonarti ›

Descrizione


EDITORIALE

Negli anni '60 e 70 del secolo scorso la nostra percezione del petrolio e delle auto era tutto sommato positiva. Ci sono voluti denunce e disastri ambientali per iniziare a cambiare idea. E non solo da parte degli ambientalisti. Così abbiamo compreso che sarebbe stato preferibile farne a meno e ci siamo accorti che le alternative esistono.

Prima non riuscivamo neanche a vederle.

Perché lo stesso non accade ancora con la carne? Eppure noi sappiamo (lo documenta un recente rapporto della Fao, l'organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura) che il bestiame genera il i 18% dei gas serra.

Più di quelli prodotti dai trasporti. E occupa il 26% della superficie terrestre. Il problema sta diventando sempre più grave.

Secondo le stime della Fao, la produzione mondiale di carne raddoppierà entro il 2050, con effetti potenzialmente catastrofici per la biosfera, tanto da spingere l'agenzia delle Nazioni Unite a lanciare un monito: «Per evitare che la situazione peggiori, bisognerà dimezzare i danni ambientali prodotti da ciascun capo di bestiame».

Ma dopo averci messo in guardia dai pericoli, la Fao prospetta una serie di rimedi, fra i quali metodi più efficaci di conservazione del suolo, nuove diete animali per ridurre le emissioni di metano e sistemi d'irrigazione più efficienti.

Tutte soluzioni ridicole, considerando le dimensioni del problema. Quelle vere non sono neanche considerate.

Anche l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha più volte denunciato il rischio a cui si espone chi mangia troppa carne rossa e insaccati. La correlazione fra il consumo di tali prodotti e l'insorgenza del cancro viene perentoriamente ribadita, anche da tanti medici e scienziati. Sull'altro versante, l'Unione Europea continua a sostenere l'industria zootecnica con miliardi di euro ogni anno e varie forme di marketing a favore dei carnivori e contro i vegani/vegetariani.

Lo stesso fanno molti governi. Grazie a questo, i costi si riducono, i dubbi sulle conseguenze cancerogene diminuiscono e i consumatori sono incentivati ad aumentare gli acquisti.

Vi sembra logico tutto questo? A noi no. In questo numero di Vegan Italy abbiamo cercato di occuparci delle alternative reali proponendo una panoramica di risposte che hanno coinvolto diversi attori: le mamme, le scuole, filosofi come Kaplan e Chomsky, economisti come Boyle, attivisti e viaggiatori che cercano in tutto il mondo soluzioni e proposte.

Faremo altrettanto tutto l'anno. Il nostro compito è di far conoscere quelle alternative che sono già possibili e che, domani, riusciranno a vedere tutti. Provate a metterle insieme, una dopo l'altra, dalla singola notizia o risposta presente nelle rubriche alle esperienze e idee esposte negli articoli o nelle interviste, lo ne ho contate più di 40, chi ne trova di più?

Antonio Monaco

Editoriale

  • Questo mese in cucina
  • Verdura, frutta e aromi di stagione
  • Cibo e salute a cura di Luciana Baroni
  • Vegtrainer a cura di Maurizio Falasconi
  • Le nostre emozioni a cura di Antonella Sagone
  • Animali in famiglia a cura di Michela Pettorali
  • Insegnare il rispetto
  • L'esemplare esperienza di educazione alla convivenza (anche con un «serpente») nella scuola dell'infanzia Miraflori Sud di Torino di Maurizio Scordino
  • Dall'Italia - News dal «Belpaese» in collaborazione con Vegolosi.it
  • Pareti dì vetro -  Sulla pelle degli asini di Marinella Correggia
  • Matteo Cupj - Pensieri d'amore e azioni da stratega del cofondatore e direttore esecutivo di Animal Equality in Italia intervista di Antonio Monaco
  • Da Vancouver, la terza tappa del nostro tour alla scoperta delle mamme veg
  • Genitori da punire di Carlo Prisco
  • «Per salvare gli animali, bisogna essere realisti» intervista di Simone Buttazzi
  • Dalla Francia - Sorrisi d'oltralpe
  • Pensando a Johi Berger - «Tra dominio e speranza»
  • Viaggio a Venezia - Alla scoperta della Serenissima Vegan dì Yari rete
  • Dal mondo - In collaborazione con Vegan Lifestyle Magazine
  • Per celebrare la Giornata Nazionale del Gatto, ecco le dritte dritte giuste per capire meglio i suoi comportamenti di Jean Cuvelier
  • Carla Torti  -  Mangiare bene nelle mense a scuola? Si può e si deve
  • Scenari e tendenze dall'inviato Simone Buttazzi
  • Bollati e bolliti dì Maurizio Scordino
  • Dall'Homo sapiens sapiens all'Homo veg di Jos Hochschartner
  • Clara la rinoceronte - Amata da artisti, sovrani e popolino, la vera storia di una rinoceronte in tour nell'Europa del Settecento di Macri Puricelli
  • Viaggio a Colonia - Lontano dai luoghi comuni
  • Dall'Olanda - I diario veg dalllnvìata Azzurra Furiceli
  • Mark Boyle - Vivere senza soldi? Si può
  • Il Ciccio e Carlotta la gatta: Le mie storie a quattro zampe
  • Le etichette del futuro: Per un'alimentazione dawero consapevole, abbiamo bisogno di più trasparenza di Maria Teresa Sima
  • Attivisti culinari Lorenzo Locatelli, Catia Trevisani e nonna Antonietta Rinaldi: i menu di una famiglia che da quattro generazioni vive (e mangia) secondo natura
  • Secondo me - Gli animali come pazienti morali di Roberto Marchesini
  • Tre ricette dalla «migliore» foodblogger vegan del 2016!
  • Scuola di cucina -  Sformatini di zucca con miglio dì Eduardo Ferrante
  • Giardino - Dall'orto dei nonni al buen ritiro campagnolo: ecco i produttori clandestini di cibo sano e giusto di Annalisa Malerba
  • Nives Arosio - La ricetta di Carnevale
  • In vetrina -  I nostri consigli per cibo e salute
  • L'immagine in versi -  «Il pianto della nutria» di Vincent & Revers

 

EditoreVegan Italy
Data pubblicazioneGennaio 2017
FormatoRivista - Pag 98 - 21x27,5
Note

Comitato editoriale: Luciana Baroni, medico nutrizionista - Leonardo Caffo, filosofo e scrittore - Melanie Joy, psicologa sociale e leader internazionale - Annalisa Malerba, esperta di permacultura - Yari Simone Prete, degustatore e viaggiatore ♦ Editore: Antonio Monaco ♦ Art director: Davide Mazzucchi ♦ Comunicazione: Michela Lavagno ♦ Redazione: Vincenzo Perrore - Paola Costanzo - Maria Teresa Sirna ♦ Commerciale: Caterina Mosca 

Lo trovi in#Vegan Italy


voto medio su 1 recensioni

1
0
0
0
0

Recensione in evidenza


Cinzia Acquisto verificato

Sempre utile ed interessante

In questo numero ho apprezzato davvero molto l'enfasi data al rapporto cibo-scuola, presente in diversi punti della rivista, e ho letteralmente adorato le pagine sulla scuola di Torino... bella esperienza e gran bell'articolo! Che dire poi delle ricette? Questo mese sono davvero fattibili e invitanti. Questa rivista, che seguo ormai da diversi mesi, mi ha portato infine, con il numero 17, a fare il "salto" dal vegetarismo al veganismo, grazie alle informazioni sempre precise, dettagliate ed equilibrate. Grazie a Macrolibrarsi, che me l'ha fatta conoscere omaggiandomi di una copia l'anno scorso!

Le 1 recensioni più recenti


icona

Cinzia
Acquisto verificato

Sempre utile ed interessante

In questo numero ho apprezzato davvero molto l'enfasi data al rapporto cibo-scuola, presente in diversi punti della rivista, e ho letteralmente adorato le pagine sulla scuola di Torino... bella esperienza e gran bell'articolo! Che dire poi delle ricette? Questo mese sono davvero fattibili e invitanti. Questa rivista, che seguo ormai da diversi mesi, mi ha portato infine, con il numero 17, a fare il "salto" dal vegetarismo al veganismo, grazie alle informazioni sempre precise, dettagliate ed equilibrate. Grazie a Macrolibrarsi, che me l'ha fatta conoscere omaggiandomi di una copia l'anno scorso!

(0 )


Articoli più venduti


Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste