+39 0547 346317
Assistenza — Lun/Ven 08-19, Sab 08-12

Articolo non disponibile

Omaggio - Terra Nuova - Maggio 2020 - N. 360


Acquistati insieme


Descrizione

EDITORIALE - La pausa al bivio

Negli ultimi anni non sono certo mancate le emergenze. Molte di queste, come la fame, l'obesità, la crisi ambientale, le guerre, stanno avendo un costo in vite umane ben superiore a quello con cui ci stiamo, purtroppo, confrontando durante questa pandemia.

Perché dunque fino ad ora non era mai stato dichiarato uno stato di emergenza che implicasse modifiche sostanziali al nostro stile di vita, mentre per arginare questo virus ci siamo riusciti in un paio di settimane?

La domanda è molto scomoda, ma dobbiamo iniziare a porcela se vogliamo evitare di ripartire col piede sbagliato e «correre più veloci domani» per compensare la perdita economica, in barba a salute, ambiente e diritti.

La risposta, come sottolinea lo scrittore Charles Eisenstein, potrebbe essere rivelatrice: le nostre reazioni automatiche alle crisi sono di solito basate sul controllo e come tali sono poco efficaci per affrontare problemi come la fame, la dipendenza o il collasso ecologico. Di fronte a un'epidemia contagiosa, invece, ci attiviamo di slancio perché in questo caso il controllo funziona: distanziamento sociale, isolamento, localizzazione, blocchi.

Per ogni comunità, piccola o grande, risulta più facile individuare un nemico da combattere «chiaro» e dichiarato, l'untore di turno. Più difficile è indirizzare le forze per risolvere problemi che richiedono un approccio più complesso, quando il nemico ha mille facce (tra cui la nostra). Pensiamo per esempio alla crisi climatica.

È arrivato il momento di affrontare questioni molto profonde, che hanno a che fare con il valore che diamo alla sicurezza rispetto alla libertà e alla fisicità (vivremo forse in una società senza abbracci e strette di mano?), con l'idea che abbiamo di quello che fa già parte di noi, ovvero microbi, virus, il nostro sistema immunitario... fino al grande tabù della morte e ancor più del morire bene (e quindi più inconsciamente del vivere bene).

Tutto questo lo si può fare a livello filosofico, ma soprattutto attraverso quel ricchissimo bacino culturale e di esperienze a cui questa rivista ha dato voce da oltre quarantanni.

«Possiamo usare questa interruzione del normale ordine delle cose, questa pausa al bivio» scrive Eisenstein «per scegliere consapevolmente su quale strada vogliamo incamminarci: che genere di sistema sanitario, quale paradigma di salute, che tipo di società vogliamo».

Ripartiamo col piede giusto.

Editore Omaggistica
Data pubblicazione
Formato Libro
MCR-NR 185570

Spesso acquistati insieme



voto medio su 2 recensioni

0
1
1
0
0

Recensione in evidenza

Antonella Acquisto verificato

Terra Nuova

Rivista ricevuta in omaggio, si è rivelata sorprendente, alternativa e innovativa.Terra Nuova crea dubbi e interrogativi e apre la mente. Grazie

(0 )

Le 2 recensioni più recenti


icona

Antonella

Acquisto verificato

Terra Nuova

Rivista ricevuta in omaggio, si è rivelata sorprendente, alternativa e innovativa.Terra Nuova crea dubbi e interrogativi e apre la mente. Grazie

Recensione utile? (0 )

icona

Vincenzo

Acquisto verificato

Interessante

Rivista che eccede forse nel Mistico e nel naturale ma ogni tanto ci sta approfondire questi aspetti. Scorrevole, offre spunti di riflessione anche per farsi un’idea sugli argomenti particolari che tratta

Recensione utile? (0 )


Articoli più venduti


Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.IVA e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
SDI NSIIURR
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l.