800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

La Borsa di Calvi - Libro

IOR, P2, Mafia: Le lettere e i segreti mai svelati del banchiere di Dio

Mario Almerighi




Prezzo: € 16,90


Aggiungi ai preferiti
  • Disponibilità: 5 giorni

    Lo ordiniamo solo per te.
    Spedizione stimata entro 5 giorni
  • Guadagna punti +34

    Accumula credito per i prossimi acquisti. Leggi di più

Possiamo aiutarti?

I nostri operatori sono a tua disposizione per assisterti.

Contattaci
assistenza clienti

Descrizione


"Da lì comincia uno dei più grandi misteri d'Italia"

La mattina del 18 giugno 1982 il presidente del Banco Ambrosiano, Roberto Calvi, viene trovato impiccato sotto il ponte dei Frati Neri sul Tamigi. Per quasi quindici anni i magistrati di Londra e di Milano hanno sostenuto si trattasse di suicidio.

Fu Mario Almerighi, allora giudice delle indagini preliminari del Tribunale di Roma, a ribaltare quella tesi e a emettere, l’8 aprile 1997, l’ordinanza di custodia cautelare in carcere per l’omicidio del banchiere nei confronti del “cassiere di Cosa nostra” Pippo Calò e del faccendiere Flavio Carboni.

Il provvedimento fu confermato dal Tribunale del riesame e dalla Corte di cassazione. Successivamente la Procura di Roma estese l’accusa di omicidio anche ad altre persone: Ernesto Diotallevi, Silvano Vittor e Manuela Kleinszig.

Da allora e fino a oggi la giustizia italiana è stata impegnata in processi interminabili che non hanno portato a dimostrare la verità.

In questo libro Mario Almerighi racconta le ulteriori indagini su quell’omicidio, rimasto ancora oggi un giallo irrisolto, che si intreccia con un altro mistero: il contenuto della borsa che Calvi portava sempre con sé. In quei documenti c’è infatti la storia dei rapporti che il banchiere aveva con monsignor Marcinkus e lo Ior, con la mafia e la P2 di Licio Gelli.

Dopo l’omicidio qualcuno si impossessa della borsa e dei suoi documenti. Carboni, un pregiudicato che ha legami con la banda della Magliana e un monsignore molto vicino ai vertici del Vaticano portano a termine una lunga trattativa per la vendita di quei documenti. Tutti e tre sono incriminati da Almerighi per il reato di ricettazione della borsa.

Condannati in primo grado e successivamente assolti. Assolti anche gli imputati dell’omicidio.

EditoreChiarelettere
Data pubblicazioneFebbraio 2015
FormatoLibro - Pag 340 - 14 x 20,5 cm
ISBN8861906242
EAN9788861906242
Lo trovi in#Mafia
MCR-NR 9788861906242

Mario Almerighi entra in magistratura nel 1970. Pretore in Sardegna e poi a Genova, fa parte di quel gruppo di magistrati chiamati pretori d’assalto. Nel 1976 è eletto al Consiglio superiore della magistratura. Poi giudice istruttore a Roma, si dedica al settore della criminalità organizzata... Leggi di più...

Dello stesso autore


Vedi tutte le pubblicazioni


nessuna recensione

Scrivi per primo una recensione
Scrivi una recensione

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste