800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Inti-Illimani Storia e Mito

Ricordi di un muralista cileno

Eduardo Mono Carrasco, Francesco Comina




Prezzo: € 16,00


Aggiungi ai preferiti
  • Disponibilità: 5 giorni

    Lo ordiniamo solo per te.
    Spedizione stimata entro 5 giorni
  • Guadagna punti +32

    Accumula credito per i prossimi acquisti. Leggi di più

Possiamo aiutarti?

I nostri operatori sono a tua disposizione per assisterti.

Contattaci
assistenza clienti

Descrizione


Con il golpe militare del settembre 1973, che mette fine al governo e alla vita di Salvador Allende, il Cile imbocca la strada terribile della dittatura.

E per migliaia di democratici cileni comincia la strada obbligata e dolorosa dell'esilio.

Tra questi esuli cileni, i più famosi diventano i componenti del gruppo musicale degli Inti Illimani, che portano in Europa e in Italia la sonorità, la magia e la malinconia della musica andina, insieme al messaggio della loro resistenza irriducibile al fascismo e all'autoritarismo, della loro instancabile lotta per la democrazia e per i diritti umani.

Uno che li conosce bene, anzi benissimo - Eduardo Mono Carrasco, un altro esule - racconta in questo libro per la prima volta la lunga avventura degli Inti Illimani, visti da vicino. Carrasco è infatti l'artista di murales che illustra i concerti degli "Inti Illimani Histórico" con le sue opere realizzate in diretta, create mentre loro suonano e cantano.

Come succederà dal prossimo luglio 2010, con la nuova tourneé italiana dello storico gruppo.

Come quando, il 6 settembre 1975, due anni dopo il colpo di Stato a Santiago, insieme a Pilar, Cucho e Fernando, componenti della "Brigada Muralista Pablo Neruda", Carrasco realizzò il suo murale nell'imponente scenario dell'Arena di Verona: "Le bandiere cilene apparivano ovunque, gruppi di persone arrivate dai luoghi più lontani gridavano e cantavano El pueblo unido jamas será vencido, altri applaudivano e cantavano canzoni di libertà e della resistenza italiana.

Poi, nel buio dell'Arena, una luce, una sola luce, illumina Joan, la vedova di Victor Jara.

Il poeta cantautore, l'undici settembre del 1973, era stato catturato e rinchiuso nello stadio Chile di Santiago. Rinchiuso e poi ucciso non prima di avergli tagliato le mani (mani con cui suonava la chitarra), in segno di spregio".

EditoreIl Margine
Data pubblicazioneLuglio 2010
FormatoLibro - Pag 121 - 13x19,5
ISBN8860890664
EAN9788860890665
Lo trovi in#Saggi e racconti #Critica sociale #Storia contemporanea
MCR-NR 35713
Eduardo Mono Carrasco

Eduardo "Mono" Carrasco all'anagrafe Héctor, è uno dei fondatori del gruppo muralista "Brigadas Ramona Parra". Nato a Santiago del Cile nel 1954, grafico, muralista, promotore culturale, vive e lavora in Italia dal 1974, anno in cui è arrivato come profugo politico, dopo l'avvento della... Leggi di più...

Francesco Comina

Francesco Comina laureato in filosofia, è giornalista professionista. Redattore del quotidiano "L'Adige", collabora con i periodici "Mosaico di pace", "Segno nel mondo", "Il Margine" e "Notiziario della Rete Radié Resch" dove cura la rubrica "Nonviolenza attiva". È coordinatore del Centro per... Leggi di più...


nessuna recensione

Scrivi per primo una recensione
Scrivi una recensione

Articoli più venduti


Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste