800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Il Giornale dei Misteri n. 530 - Marzo-Aprile 2017




Prezzo: € 5,30


Aggiungi ai preferiti
  • Quantità disponibile

    Solo 5 disponibili: affrettati!
  • Disponibilità: Immediata

    Ordina entro 67 ore 40 minuti.
    Consegna stimata: Martedì 22 Agosto
  • Guadagna punti +11

    Accumula credito per i prossimi acquisti. Leggi di più

Possiamo aiutarti?

I nostri operatori sono a tua disposizione per assisterti.

Contattaci
assistenza clienti

Descrizione


L'EDITORIALE NOSTALGIA  di Francesca Vojro

Anni fa mi trovavo a Zurigo, passeggiavo per le strade, senza meta, come piace a me. Sostai ad una fermata del tram, e lessi gli orari. Guardai l'orologio ed allo scoccare dell'ora indicata sul cartello, fece capolino il mezzo. Beh, mi dissi, questa è la Svizzera. Pulizia, ordine, efficienza.

Costeggiando il fiume, poi, mi sentivo seguita, e lo ero. Un giovane era dietro di me. Continuai a camminare, finché lo vidi avvicinarsi.

Aveva trovato il coraggio. Si presentò, era figlio di immigrati, il papà macellaio.

Scambiammo qualche parola, aveva capito che ero italiana. Timidamente mi chiese se accettavo un caffè e acconsentii.

Mi portò in un bar ristorante elegantissimo, la Kronenhalle, e mi fece notare dei Picasso alle pareti. Bevemmo e parlammo. Pensavo: chissà quanto avrà speso per questo caffè... E chissà come è difficile per lui inserirsi in un contesto sociale ricco borghese.

Quando ci salutammo, mi chiese se potevo inviargli una cartolina dall'Italia, gli avrebbe fatto molto piacere.

Annotai il suo indirizzo su un pezzetto di carta. Poi conduse, malinconico: qui non accade mai nulla, tutto funziona alla perfezione, mai un tram guasto, un incendio... oggi per me è una giornata felice, perché ho potuto stare un po' in compagnia.

Il nostro Paese viene continuamente denigrato e criticato da noi italiani, che ci lamentiamo di come vanno le cose, e certamente abbiamo ragione, ma questo continuo emettere disappunto e disprezzo crea una forma pensiero che contagia e si estende, creando un'atmosfera negativa che ci impregna di pessimismo e rinuncia.

Molti giovani, laureati e non, emigrano per trovare un lavoro, un "futuro" si dice, ma il futuro lo abbiamo sempre e comunque... Un lavoro adeguatamente compensato, la possibilità di prendere casa, moglie e costruirsi una vita autonoma.

Più che giusto. Si parla di "fuga di cervelli", e ricordo che questi cervelli hanno vissuto e hanno studiato nelle università italiane, che gli permettono anche di "spiccare" quando vanno all'estero.

E che in Italia se una famiglia non ha possibilità economiche, i figli possono studiare gratis all'università, e se ti ammali puoi andare in ospedale ed essere curato gratuitamente. In altri Paesi non è così.

Negli States le università costano moltissimo, dai 20.000 dollari all'anno in su. Se la famiglia può permetterselo, ci vai, altrimenti contrai un debito con la banca che dovrai pagare appena lavorerai. Se sei malato e non hai l'assicurazione sanitaria, devi pagare (salato) la cura di cui abbisogni.

E se non puoi, vieni accompagnato fuori dall'ospedale. Questi a me non sembrano aspetti di cui un paese può andar fiero, anzi credo siano le piaghe vergognose di una società che si acdama moderna.

Ma volevo dire un'altra cosa. Molte persone che sono emigrate dall'Italia, ed hanno trovato una condizione di vita più organizzata, più stabile economicamente, ad un certo punto della maturità sentono come un richiamo verso il loro Paese, forse perché vivendo altrove hanno potuto "vedere" le cose buone della terra d'origine che prima non riconoscevano.

E così cercano di rientrare in Italia per ritrovare e apprezzare appieno tutto ciò che hanno lasciato: il clima, la varietà geografica, le bellezze artistiche, la cucina, la vivacità creativa ed intellettuale, ma soprattutto qualcosa che non si compra: l'umanità, nel senso del latino humanitas (cultura, educa-zione, civiltà, benevolenza, gusto), che noi abbiamo nel nostro DNA, e che ci contraddistingue ovunque.

Possiamo vivere nel Paese più civilizzato, penso al Nord Europa, o alla citata Svizzera, all'austera Inghilterra, alla forte Germania, guadagnare fior di quattrini per il nostro lavoro, ricevere riconoscimenti per le nostre capacità professionali, vivere in case di lusso, condurre un'esistenza agiata, ma la vita senza questo ingrediente è cupa, piatta e triste.

Noi esseri umani abbiamo un disperato bisogno di comunicare con gli altri, anche se possiamo fingere di essere bastanti a noi stessi. Di confrontarci, di sentirci uniti nei pen-sieri, solidali nell'anima, insomma "fratelli" di uno stesso destino. E laddove questo incontro non avviene facilmente, l'uomo soffre la vera solitudine, che nessuna posizione economica e professionale potrà mai sostituire. Allora penso che noi dovrem-mo amare di più questo Paese, e dare un grande valore alla nostra identità, che è più importante e fertile del PIL.

A proposito dell'incontro svizzero, il mio rammarico è che, tornando in Italia, non trovai più il biglietto dove avevo scritto l'indirizzo e così non potei inviargli la cartolina... sono passati trent'anni ed ancora penso alla mancata promessa, al tradimento spirituale inferto ad un bravo ragazzo immigrato.

Varie firme nuove in questo numero primaverile del GdM. Marco Zagni ci parla dell'ingegnere Porro e del suo parti-colare georadar che gli permise di scoprire, tra le altre cose, una Italia antidiluviana. Gian Marco Bragadin ci racconta con trasporto il "suo" san Francesco, come emerge da studi e indagini sulla storia del Santo che ci è stata cela.

Il giovane Samuele Pirola illustra dettagliatamente cosa ricercano i cosiddetti ghost hunters, i moderni acchiappafantauni. Marco la Rosa e Giorgio Pattera presentano alcuni studi di sopravvivenza nello spazio e conseguenti implicazioni nelle missioni spa-zialiaria) Ruggini sarà presente nel prossimo numero con l'ultima puntata della lunga serie sul Cerchio Firenze 77. Massimo Corbucci ci "scuote; ci istruisce e ci stupisce. Leggerete inoltre la testimonianza dell'infermiere Giovanni C, la storia dell'inquietante bambola "Robert" (M. Valentini), il caso di sonnambulismo con glossolalia esaminato dallo psico-logo Flournoy (G. Caratelli), la vicenda della prima coppia di coniugi beatificati

(N. M. Campanozzi).

Vi invito a seguire la pagina ufficiale Facebook del GdM, ove pubblichiamo eventi, articoli e video che possono essere di vostro interesse.

Il nuovo libro in uscita è Alla scuola degli angeli - Il viaggio nella memoria di uno spirito cavaliere, a firma Nesaia, di cui già avete letto una serie su queste pagine (i dettagli in terza di copertina).

Vi auguro una luminosa primavera, che ci scaldi l'anima.

S O M M A R I O
MARZO - APRILE 2017

1 L’EDITORIALE
2 LE VOSTRE LETTERE

Parapsicologia - Ricerca spirituale

  • 5 UNO SGUARDO SUL MONDO a cura di Giulio Caratelli
  • 7 DON GIUSEPPE, INVIATO SPECIALE a cura di Elio Pastore (2)
  • 9 DI NOTTE IN CORSIA... di Giovanni C.
  • 10 LA LUNGA NOTTE DEL GHOST HUNTING di Samuele Pirola
  • 15 DIARIO SPIRITUALE di “La Voce interiore” (15)
  • 16 LA MENTE E I SUOI POTERI di Stefano Mayorca (9)
  • 18 EVOLVENZA. Domande e risposte a cura di Vitaliano Bilotta
  • 19 L’ESORTAZIONE DI FLOURNOY di Giulio Caratelli
  • 22 ROBERT, LA BAMBOLA “VIVA” di Massimo Valentini

Scienza e Natura

  • 26 IL VINCOLO PLANETARIO di Marco La Rosa e Giorgio Pattera
  • 32 IL DETECTIVE DELLA SCIENZA a cura di Massimo Valentini
  • 34 SCOPERTO IL SEGRETO DELLA FELICITÀ di Massimo Corbucci

Società

  • 39 USCIRE DALL’INQUIETUDINE di Elena Greggia
  • 42 GLI INSORGENTI Rubrica sui costumi e sulla lingua di Isidoro Sparnanzoni
  • 44 ALLA RICERCA DELLA VERA ATLANTIDE di Luciano Gianfranceschi
  • 46 SEI TU IL MEDICO DI TE STESSO di Nicola Cutolo

Simboli e miti

  • 48 I PRIMI SUCCESSI DEL “RABDOMANTE ELETTRONICO” di Marco Zagni
  • 51 LE VERITÀ NASCOSTE SU SAN FRANCESCO di Gian Marco Bragadin
  • 54 LE STELLE NEL NOSTRO KARMA di Susanna Rinaldi
  • 56 CONVERSIONI. La storia dei coniugi Beltrame Quattrocchi di N. Michele

Campanozzi

Ufologia

58 FENOMENI INSPIEGABILI a cura di Solas Boncompagni
59 UFO NEWS a cura di Autori Vari


62 FRA GLI ALTRI LIBRI a cura di Autori vari

EditoreI Libri del Casato
Data pubblicazioneMarzo 2017
FormatoRivista - Pag 63 - 21x26
Lo trovi in#Il Giornale dei Misteri

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste