800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Il Giornale Dei Misteri n. 526 - Luglio-Maggio 2016

Dal 1971 la prima rivista di parapsicologia, scienza e natura, simbolismo, esoterismo, ufologia, cultura insolita e attualità




Prezzo: € 5,30


Aggiungi ai preferiti
  • Quantità disponibile

    Solo 3 disponibili: affrettati!
  • Disponibilità: Immediata

    Ordina entro 5 ore 8 minuti.
    Consegna stimata: Venerdì 22 Settembre
  • Guadagna punti +11

    Accumula credito per i prossimi acquisti. Leggi di più

Possiamo aiutarti?

I nostri operatori sono a tua disposizione per assisterti.

Contattaci
assistenza clienti

Descrizione


IL DOLORE NECESSARIO

Scusate se "scivolo" ancora una volta su questo tema, ma sono una donna e quindi percepisco il fenomeno degli omicidi di donne ad opera di uomini in maniera solidale. Come una "forma pensiero" nefasta che si diffonde con il perpetuarsi di tali delitti, e con la conseguente divulgazione della notizia sui media - con la continua proposta di immagini, ipotesi, testimonianze, approfondimenti e teorie sulle cause che li muovono - essa contagia, stimola, convince individui deboli, che trovano il coraggio per ripetere il tragico noto copione. Accadde qualcosa di simile anche dopo il primo episodio del lancio di sassi dal cavalcavia.

Due riflessioni. Una è che di fronte ad un uomo la cui rabbia si veste di quei residui di brutalità animale presenti nel suo DNA, nessuna donna può difendersi, neanche la più emancipata e combattiva. L'altra è che ci troviamo in un'era ove la donna sta affermando in maniera esplosiva le sue potenzialità in vari ambiti: politico, professionale, sociale.

Dopo secoli di sottomissione, repressione, addomesticamento, la donna ha trovato lo spazio per emergere, esprimersi al meglio, talvolta anche con una certa aggressività e prepotenza mutuate dall'uomo, forse necessarie in questa fase per "rompere" vecchi modelli. Dall'altra parte troviamo molti uomini che sono "superati" dalla donna sul terreno professionale, politico ecc. e vivono quindi un'atmosfera diciamo "nuova", prima di tutto rispetto all'esempio che hanno vissuto in famiglia, ove la donna seguiva i desideri e le direttive del marito. Cresciuto quindi in questo tipo di famiglia, con quell'imprinting, il giovane, accudito e protetto dalla madre, si trova spiazzato nel momento in cui riceve un rifiuto sentimentale. Non lo accetta, non sa gestirlo, perché in definitiva non è stato educato a soffrire. Questo è il punto cui volevo giungere.

Conosco il dolore di un amore che non trova più corrispondenza nell'altro, perché l'ho provato, come la gran parte degli esseri umani; ricordo il vuoto, la mancanza, il muro - la porta chiusa dal partner - che il mio sentimento amoroso impattava quando da me fluiva copioso. E ci vollero settimane, chiusa in camera al buio a piangere, per superare il malessere ed accettare la volontà altrui. Gli omicidi di oggi sono persone alle quali non è stato permesso di soffrire, neanche per un giocattolo negato, neanche per un voto basso preso a scuola. Vedo genitori che proteggono i figli da tutto e da tutti, impedendogli così di imparare le regole della vita. Ogni fallimento è compensato immediatamente con un regalo, un elogio, o disprezzando chi gli ha "ingiustamente" inferto il dolore.

Questo agire sposta l'attenzione dal fatto accaduto, che invece sarebbe occasione di crescita, se ci si fermasse a riflettere sul perché dell'accaduto, sui difetti da correggere, su un comportamento errato: un passo importantissimo per maturare e conoscere se stessi. La coscienza si obnubila, abbandona e cancella l'episodio. Così, da adulto, di fronte al suo sentimento amoroso rifiutato, l'uomo perde la ragione, incapace di accettare una sconfitta, o meglio, la volontà dell'altro, che andrebbe rispettata. Perseguita la donna, tenta indecorosamente di riconquistare un sentimento che è già morto, e quando non vi riesce, ha due possibilità: togliersi la vita per la sua incapacità di vivere un dolore, o eliminare la causa del suo dolore. E purtroppo molti scelgono la seconda possibilità.

Il dolore, da quello lieve a quello greve, è un elemento della vita importantissimo: esso ci insegna molte cose e se ci fate caso, molti di coloro che hanno sofferto e hanno superato eventi dolorosi, sono persone equilibrate, comprensive, disponibili verso il prossimo, e che soprattutto riescono ad amare la vita, nonostante e grazie ai guadi attraversati.

Con la lingua degli zingari si conclude la Rubrica Gabbapensieri curata da Alleano, al secolo Isidoro Sparnanzoni, autore dell'imperdibile libro Come si dice, appena pubblicato con I Libri del Casato, che contiene anche le rubriche apparse sul GdM (in terza di copertina altre informazioni). Si conclude anche la serie sull'Omeopatia non per nostra volontà.

Un articolo su un cosiddetto cold case (un caso archiviato e irrisolto) ci è proposto da Gianpaolo Saccomano, criminologo. Michele Dinicastro ci spiega le interazioni tra la meditazione e l'influenza sui mercati azionari, e non solo. Al Cerchio Firenze 77 un altro evento straordinario ad opera della guida Francois, narratoci da Enrico Ruggini con la sua gradevole penna. Giulio Caratelli ci parla del filosofo Bergson, premio Nobel, e delle sue sperimentazioni in campo medianico.

Il personaggio del mostro ideato dal dott. Frankenstein viene descritto nei suoi tratti più "umani" e drammatici da Massimo Contini. Il fantasma del Conte Valfredo degli Alberti è una presenza ben percepita anche dall'attuale proprietario del Castello di Vernio. L'ufologo Pier Giorgio Caria ci illustra il significato spirituale del messaggio extraterrestre nell'intervista di Salvatore Giusa.

Gian Filippo Pizzo ci fa capire molto bene talune commistioni di generi letterari, anche proponendo numerosi libri. Stefano Mayorca ci insegna a difenderci da vibrazioni negative. Massimo Corbucci ci propone le sue teorie e le sue scoperte sulla distinzione tra uomo e donna.

L'augurio di una piacevole estate.

Francesca Vajro

L'editoriale

LE VOSTRE LETTERE

Parapsicologia e medianità

  • UNO SGUARDO SUL MONDO a cura di Giulio Caratelli
  • CERCHIO FIRENZE 7: LA MONGOLFIERA di Enrico Ruggini 
  • MERCATI AZIONARI E FENOMENI PSICHICI di Michele Dinicastro
  • DIARIO SPIRITUALE di "La Voce interiore" 
  • IL FILOSOFO HENRI-LOUIS BERGSON E LA RICERCA PSICHICA di Giulio Caratelli
  • EVOLVENZA. Domande e risposte a cura di Vitaliano Bilotta
  • LA MENTE E / SUO/ POTER/ di Stefano Mayorca

Scienza e Natura

  • Il DETECTIVE DELLA SCIENZA a cura di Massimo Valentin)
  • LE CELLULE DEL MYSTERO di Massimo Corbucci

Società

  • IL DELITTO DELLA CATTOLICA di Gianpaolo Saccomano
  • IL PAPIRO DI ARTEMIDORO di Luciano Gianfranceschi 
  • PERCHÉ NON RIUSCIAMO A CAMBIARE? di Elena Greggia 
  • GABBAPENSIERI Rubrica sulla Lingua italiana a cura di Alkano

Simboli e miti

  • LA PORTA MAGICA DI VILLA PALOMBARA di Franco Astolfi 
  • IL FANTASMA DELLA ROCCA DI VERNIO di Antonio Roberto Ricasoli 
  • DUE SECOLI DI FRANKENSTEIN di Massimo Centini 
  • CONVERSIONI. La storia di Chiara Badano di N. Michele Campanozzi 
  • LE STELLE NEL NOSTRO KARMA di Susanna Rinaldi

Ufologia

  • IL SIGNIFICATO DELLA VISITA EXTRATERRESTRE Salvatore Giusa intervista Pier Giorgio Caria
  • FENOMENI INSPIECABILI a cura di Solas Boncompacni
  • UFO NOTIZIE a cura di Autori Vari
  • SCIENCE FICTION. Quando giallo e fantascenza si incontrano di Gian Filippo Pizzo

FRA GLI ALTRI LIBRI A cura di Autori Vari

EditoreI Libri del Casato
Data pubblicazioneLuglio 2016
FormatoRivista - Pag 64 - 21.5 x 26.5 cm
ISBN977112249400860526
EAN977112249400860526
Lo trovi in#Il Giornale dei Misteri
MCR-NR 977112249400860526

Articoli più venduti


Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste