800 089 433 / 0547 346 317
Assistenza Clienti — Lun/ven 9:00-18:00

Luciano Artusi

Luciano Artusi è nato l’11-01-1932 a Firenze. In questa città vive tutta la sua vita in un rapporto di simbiosi con essa. Fin dal 1970, anno del debutto come autore con l’opera "Palazzo Vecchio" descriverà la "sua" amata Firenze in una fruttuosa pubblicazione che lo porterà nel 1972 al primo riconoscimento con il 2° premio Bancarella.

I suoi trascorsi lo hanno visto non solo come moderno narratore della sua città, descritta in ogni occasione con stile lieve e sobrio, ma partecipe attivo della vita sociale. Notevole e continuo l’apporto come giornalista, come Direttore, al Calcio Storico Fiorentino; vale la pena citare i vari incarichi ricoperti nelle posizioni più elevate nella varie associazioni cittadine: da Segretario della Federazione Italiana Giochi Storici a Segretario dell’Accademia Florentia Mater, non ultimo, fratello dell’Arciconfraternita della Misericordia.

Nel 1976 la sua felice penna coglie un nuovo successo col Perseo d’Oro.

Seguono anni fecondi di risultati: ogni angolo di Firenze viene rivisitato, ascoltato, narrato come solo un fiorentino di altri tempi può saper fare.

Questa sua innata sensibilità lo porta ad una fiorente produzione che lo vede cogliere il 2° premio San Giovanni di Dio nel 1991. Per i nostri tipi ha pubblicato "Ora et Labora" (1996) con Antonio Patruno; "Firenze e le sue colline" (1997) con Vincenzo Giannetti, classificatosi 2° al XX Premio Letterario Castiglioncello Costa degli Etruschi-Sezione Promozione Turistica; "Tabernacoli Fiorentini" (1999); "Antica ospitalità fiorentina" (2000), "Gli Antichi Ospedali di Firenze" (2001) con Antonio Patruno e "Devozione Popolare a Firenze" (2002).


Studioso e divulgatore di storia della città, è autore inoltre di numerose pubblicazioni sul Calcio storico e sulla storia e le tradizioni toscane apparse su quotidiani, riviste e periodici. Scrive con lucida e colorita prosa, dando particolare risalto all’aneddotica, al costume e a tutti quegli avvenimenti minori che si pongono ai margini della grande storia ma che pure contribuiscono a documentare e divulgare la civiltà fiorentina e toscana. Ha ricevuto riconoscimenti, quali il 2° Premio Bancarella Sport nel 1971, il Perseo d’oro nel 1976, il 2° Premio San Giovanni di Dio nel 1991, il 2° Premio Castiglioncello nel 1977, il Premio Firenze nel 2000 e il Fiorino d’oro nel 2003.


È attualmente Direttore del Calcio storico fiorentino, dirigente della Federazione Italiana Giochi Storici e personaggio amatissimo in tutta Firenze.

Il 18 giugno 2008 Luciano Artusi ha ricevuto la cittadinanza onoraria dalla città di Forlimpopoli per i suoi meriti di uomo di cultura e per l'appartenenza alla stirpe degli Artusi come ultimo discendente del celebre chef Pellegrino Artusi che ha reso celebre la cucina italiana nel mondo. In questa giornata è stato presentato anche il libro l'Artusino in anteprima ai cittadini di Forlimpopoli e alla Giunta Comunale della città.
Totale articoli: 1

L'Artusino

Scritto dal "pronipote" di Pellegrino Artusi - A cura di Roberto Romiti

(2)

Autore: Luciano Artusi
Editore: Bis Remainder
Libro - Pag 125 - Giugno 2008
Remainder

€ 4,75 € 9,50

Risparmi € 4,75 (50 %)

Carrello

Golden Books S.r.l.
Via Emilia Ponente 1705
47522 Cesena (FC)
P.iva e C.F. e C.C.I.A.A. 03271030409
Reg. Impr. di Forlì – Cesena n.293305
Capitale Sociale € 12.000 I.V.
Licenza SIAE 4207/I/3993
Macrolibrarsi è un marchio registrato
di Golden Books S.r.l. - Nimaia e Tecnichemiste