Torna su ▲

Florian Schlosser

Florian Schlosser

Nel mese di aprile 2000 Florian si risvegliò riconoscendo che la coscienza è senza tempo e senza spazio ed è l'unica realtà. Si tratta della realizzazione fondamentale che "dentro" e "fuori" i mondi non esistono separatamente gli uni dagli altri.
Florian descrive tutto ciò in questo modo: "Risvegliandosi alla realtà, c'è sincronicità. La veglia del vostro vero essere penetra ogni strato della personalità in ogni momento. Poi vi è una sola coscienza. E non è la verità contro la personalità. È uno. La personalità funziona quindi in modo diverso; le cose incontrano la pace, quelle stesse cose che non erano in pace prima, e la verità che è stata ingabbiata si libera come un uccello in volo".

Nel corso dei successivi 13 anni, cominciò una profonda integrazione di tale spostamento massimo della coscienza nel corpo, accompagnato da una trasformazione in corso di tutto il sistema nervoso e cellulare.
Nel suo approccio unico, ampiamente apprezzato, Florian - spesso con la moglie Julia - invita le persone di tutto il mondo ad includere tutti gli aspetti della vita umana, e, infine, ad essere una forma di realizzazione matura e integrata di coscienza nella vita quotidiana.

 

 
 

MIGLIORA I RISULTATI