Torna su ▲

Tecnica della consapevolezza pura - Estratto dal...

Leggi in anteprima il capitolo 3 del libro "Kinslow System" di Frank Kinslow, e scopri uno degli Esercizi Quantici

Tecnica della consapevolezza pura - Estratto dal Libro "Kinslow System"

Il motivo per cui il QE® è allo stesso tempo tanto semplice ed efficace è perché attinge all’ordine infinito e guaritore della consapevolezza pura. Logica vuole che l’iniziatore del processo del QE® sappia quindi cos’è la consapevolezza pura, come collegarvisi e, più precisamente, come diventarne consapevole.

Molto è stato scritto sulla consapevolezza pura.
Per lo più, chi ne ha scritto ci dice che è molto difficile da raggiungere e che occorrono anni di studio e di pratica per impadronirsene.
Io dico che la consapevolezza pura è impossibile da raggiungere e che non la padroneggerai mai, perché già la possiedi.

Non puoi cercare qualcosa che hai già.
Non è difficile, ma impossibile.

Probabilmente è per questo che molti di noi hanno difficoltà a concepire la consapevolezza pura. Pensiamo che sia qualcosa di comprensibile, che si può afferrare intellettualmente.
Ma poiché la consapevolezza pura è fondamentalmente il nulla, non possiamo afferrarla né con le mani né con la mente. Non possiamo nemmeno farne esperienza.
E anche questo è un punto importante.

È solo grazie all’assenza dell’esperienza che si può conoscere la consapevolezza pura.

Anche quando hai scoperto l’intervallo tra i pensieri, è stato grazie a un’assenza di esperienza della quale ti sei accorto solo quando hai ricominciato a pensare.

Perdona il mio modo di esprimermi, ma il fatto è che alla mente non piace “il nulla”.
Vuole trastullarsi con le idee o con qualsiasi altra cosa che attiri la sua attenzione.

È questo che rende così difficile trovare la consapevolezza pura.
Non può essere che così.

La mente non può comprendere “il nulla”, quindi deve creare una filosofia per definirla e una tecnica complicata per trovarla. Poi mostra sentimenti condizionati come l’orgoglio e l’autocompiacimento, convinta di aver avuto successo, ma in realtà è destinata a fallire.

Non si può realizzare la consapevolezza pura lavorandoci, ma solo evitando di lavorarci. Il trucco è tenere la mente occupata con qualcos’altro e poi richiamare l’attenzione sul fatto che la consapevolezza è sempre stata presente. Ancora una volta, pensa a come ci sei riuscito quando hai trovato l’intervallo tra i pensieri. Ora lo rifaremo e, quando avremo finito, sarai in grado di riconoscere istantaneamente la consapevolezza pura, ogni volta che lo desideri.

Il processo che seguiremo è molto efficace, ma un po’ più lungo dell’esercizio per fermare i pensieri che hai trovato nel Capitolo 4.

Trova una poltrona e assicurati di non essere disturbato per almeno 20 minuti. Le prime volte, non farlo da sdraiato. La mente è più vigile se il corpo è verticale.

Esistono vari modi per eseguire la “Tecnica della consapevolezza pura”.
Il modo più efficace è farti guidare passo passo, scaricandola gratuitamente (in lingua inglese) in formato audio MP3 dal sito web www.KinslowSystem.com. In alternativa puoi leggere al registratore il testo che trovi nella pagina successiva e ascoltarlo quando sei pronto per l’esperienza.

Se hai dubbi o domande, vai sul sito internet del QE®: www.KinslowSystem.com. Una volta lì, visita il forum sul QE®, dove potrai interagire con altri praticanti, o addirittura chiedere una sessione gratuita di QE®. In un modo o nell’altro arriverai presto a riconoscere la consapevolezza pura.

Con tutta probabilità non avrai bisogno di un aiuto più consistente rispetto a quello che puoi trovare in questo libro, ma se ti serve un po’ di assistenza, scoprirai che altri praticanti sono sempre pronti a fornirla.

Ora però occupiamoci della ricerca della consapevolezza pura.

Tecnica della consapevolezza pura

Siediti comodamente su una sedia, con le mani separate. Chiudi gli occhi e diventa consapevole della tua mano destra. Non muoverla, dalle solo la tua attenzione. Diventa consapevole di tutto ciò che senti nella mano destra. Vi avverti il battito del cuore o qualche tensione muscolare? Qualche fastidio o dolore? Sei consapevole di qualche sensazione generale, come caldo, freddo, rilassamento o formicolio?

(Continua per 30 secondi).

Ora diventa consapevole della mano sinistra, con le stesse modalità (15 secondi), e poi delle due mani contemporaneamente (10 secondi). Ora porta la tua consapevolezza simultaneamente su entrambi i polsi (2-3 secondi).

Da qui in poi, dedica 2 o 3 secondi ad ogni parte del corpo:

  • Entrambi gli avambracci. 
  • I gomiti. 
  • La parte alta delle braccia. 
  • Le spalle.
  • Porta simultaneamente la tua consapevolezza su tutta la lunghezza delle braccia, dalla punta delle dita alle spalle.
  • Diventa consapevole della parte alta della schiena. 
  • Ora della parte centrale della schiena e della regione lombare. 
  • Poi di tutta la schiena.
  • Dei lati del torace, dalle ascelle ai fianchi. 
  • Diventa consapevole della parte anteriore del torace. 
  • Poi dell’area dell’addome.
  • Del bacino; diventa consapevole di tutta l’area pelvica.
  • Delle anche. 
  • Delle cosce. 
  • Delle ginocchia.
  • Della parte inferiore delle due gambe.
  • Delle caviglie.
  • Diventa consapevole dei talloni.
  • Delle piante dei piedi.
  • Della parte superiore dei piedi.
  • Delle dita dei piedi.
  • Porta la consapevolezza contemporaneamente su entrambi gli alluci. 
  • Sul secondo dito di entrambi i piedi.
  • Sul terzo. 
  • Sul quarto. 
  • Sul quinto dito. 
  • Diventa consapevole, insieme, delle gambe, delle braccia e del tronco. 
  • Ora porta la consapevolezza al collo. 
  • Al mento.
  • Alla mascella. 
  • All’orecchio destro. 
  • All’orecchio sinistro. 
  • Al labbro inferiore. 
  • Al labbro superiore. 
  • Diventa consapevole della linea tra le labbra. 
  • Diventa consapevole della narice destra. 
  • Della narice sinistra.
  • Della punta del naso. 
  • Di tutto il naso.
  • Diventa consapevole della palpebra destra.
  • Della palpebra sinistra. 
  • Dell’occhio destro. 
  • Dell’occhio sinistro.
  • Del sopracciglio destro.
  • Del sopracciglio sinistro. 
  • Diventa consapevole dello spazio tra le sopracciglia. 
  • Della fronte. 
  • Della parte posteriore della testa. 
  • Della sommità del capo. 
  • Di tutta la testa.
  • Porta la tua consapevolezza in tutto il corpo. Diventa consapevole di tutto il corpo (10 secondi).
  • Ora diventa consapevole dello spazio che circonda il tuo corpo, di quei trenta centimetri di spazio che avvolgono il tuo corpo come un guscio (10 secondi). 
  • Lascia che la tua consapevolezza si espanda ancora più in là (5-6 secondi).

Da qui in poi, tieni in mente ciascuna voce per 5-6 secondi:

  • Diventa consapevole della tua consapevolezza che riempie tutta la stanza. 
  • Ora espanditi oltre le pareti della stanza, e diventa consapevole di tutto l’edificio. 
  • Espanditi oltre i confini dell’edificio e diventa consapevole dell’area che lo circonda.
  • Ora, espandendoti più in fretta, diventa consapevole di tutta la città.
  • Ancora più rapidamente, diventa consapevole dell’area che circonda la tua città, delle città vicine, e di tutta la regione.
  • Diventa consapevole di tutto il Paese e degli Stati confinanti.
  • Diventa consapevole del resto dell’Europa, e poi di tutto l’emisfero boreale (o del continente e dell’ emisfero in cui ti trovi). 
  • Espandi la tua consapevolezza a tutta la Terra. Diventa consapevole del moto di rotazione della Terra, potente e silenzioso, intorno al suo asse. 
  • Mentre la tua consapevolezza continua a espandersi, vedi la Terra che si rimpicciolisce e la Luna che diventa come un puntino argentato.
  • La Terra diventa sempre più piccola, fino a diventare solo un puntino luminoso come una stella lontana. 
  • La tua consapevolezza continua a espandersi mentre il Sole ti passa accanto silenziosamente, poi diventa sempre più piccolo, fino a raggiungere la dimensione delle altre stelle. 
  • Ora sei consapevole dei milioni, miliardi e milioni di milioni di altre stelle della volta celeste. Tutte rientrano nella tua consapevolezza. 
  • La tua consapevolezza continua a espandersi mentre vedi le stelle che formano la galassia, potentemente e silenziosamente avvolta a spirale intorno al suo asse.
  • E ancora, la tua consapevolezza continua a espandersi finché la galassia appare sempre più piccola, tanto da confondersi con le altre stelle. 
  • Ora si perde tra i milioni, i miliardi e i milioni di milioni di altre galassie dello spazio. 
  • Mentre la tua consapevolezza si espande includendo tutte le galassie, tutto il creato diventa come un ovale, come un uovo sospeso e sostenuto dalla tua consapevolezza.
  • Tutto il creato è contenuto in questo unico, scintillante uovo cosmico, all’interno della tua consapevolezza.
  • Mentre la tua consapevolezza continua a espandersi, l’uovo della creazione comincia a rimpicciolirsi.
  • Ora è grande come un pompelmo.
  • Come un’arancia.
  • Come un limone.
  • Come un pisello.
  • Come la luce di una stella nel cielo notturno. 
  • Mentre la tua consapevolezza si espande, tutto il creato diventa minuscolo come una brillante punta di spillo sospesa nella tua sconfinata consapevolezza. 
  • Poi tutto il creato, quella singola e microscopica fonte di luce si spegne (30 secondi).
  • Ora, di nuovo, porta la consapevolezza al tuo corpo, tutto intero (15 secondi).
  • Diventa consapevole che sei seduto in questa stanza, colma della tua consapevolezza. Ogni cosa, nella stanza, si trova all'interno della tua consapevolezza (15 secondi).
  • Diventa consapevole che la tua consapevolezza contiene tutto il creato (15 secondi).
  • Riporta la consapevolezza al tuo corpo, tutto intero, mentre siedi consapevolmente.
  • Ora, prima di aprire gli occhi, continua a rilassarti, comodamente seduto per altri 2-3 minuti.
  • Quando comincerai ad aprire gli occhi, mantieni espansa la tua consapevolezza. Non avere fretta. Prendi tutto il tempo che ti serve per riemergere, mentre la tua consapevolezza continua a riempire la stanza (1 minuto).
  • Ancora con gli occhi chiusi, scuoti lentamente le dita delle mani e dei piedi, o allungale con delicatezza. Resta consapevole della tua consapevolezza che permea il corpo e riempie la stanza (30 secondi).
  • Ora, apri lentamente gli occhi, restando consapevole della tua consapevolezza che riempie tutta la stanza (10-15 secondi).
  • Sei ancora consapevole della tua consapevolezza che riempie tutta la stanza? Osserva un oggetto qualunque. Sei consapevole della tua consapevolezza che riempie lo spazio tra te e quell’oggetto? La tua consapevolezza è sempre stata lì. Stai solo diventando consapevole di come si manifesta fuori da te. Come ti senti? (5-7 secondi).
  • Provi un senso di pace o di quiete? Leggerezza, senso di beatitudine? (5-7 secondi).
  • La tranquillità che provi ora è un Eusentimento. Un riflesso mentale della consapevolezza pura. Non importa se quella che avverti è gioia, pace o quiete: è il risultato dell’essere consapevole della consapevolezza pura.
  • Sei consapevole della tua consapevolezza che riempie la stanza proprio in questo momento? (3-5 secondi).
  • Vedi? È ancora lì. È sempre stata lì e d’ora in poi ne sarai sempre consapevole, ogni volta che vorrai. Fallo di nuovo. Diventa consapevole della tua consapevolezza in tutta la stanza (3-5 secondi).
  • Ora diventa consapevole della tua consapevolezza in tutto il tuo corpo (3-5 secondi). È anche lì! La consapevolezza pura è dappertutto. È come la giacca che non ricordi di avere già indossato. Ti basta pensarci, e saprai che c’è, che ti ha sempre riscaldato. Ogni volta che pensi alla consapevolezza pura – o meglio, che ne diventi consapevole – la troverai ad aspettarti. Ovunque tu sia, c’è anche lei. È come un neonato con una madre amorevole. Quando non la vede, basta che si guardi intorno per scoprire che la mamma è lì, che lo guarda con tenerezza.
  • Vai avanti, la “mamma” ti sta guardando? Diventa consapevole della tua consapevolezza che riempie tutta la stanza, tutto il corpo, tutto il creato (5-7 secondi).

Non hai dovuto fare il minimo sforzo, vero?

Per trovare la consapevolezza non hai dovuto fare proprio niente.
Sei solo diventato consapevole della sua presenza.

Di certo non hai bisogno di una tecnica per trovare la consapevolezza pura, per poi perderla di nuovo una volta terminata la tecnica. Sarai sempre consapevole della consapevolezza pura, senza alcuno sforzo. Non è fantastico?

Bene, ancora una cosa:

  • Richiudi gli occhi e diventa consapevole della tua consapevolezza che riempie la stanza (15 secondi).
  • Ora porta l’attenzione a ciò che senti: il tuo Eusentimento. Limitati a identificare se provi pace, quiete, serenità, estasi o altro. Scopri il tuo Eusentimento e contemplalo per un po’ (8-10 secondi). Bello, vero?
  • Riapri gli occhi. Diventa consapevole della consapevolezza che ti circonda, e torna a identificare il tuo Eusentimento con gli occhi aperti. Forse è lo stesso, forse no. Non importa. Presta solo attenzione all’Eusentimento che provi in questo preciso momento (8-10 secondi).

Per prepararti a promuovere un evento di guarigione con il QE®, vorrei che di tanto in tanto, nel corso delle giornate, tu diventassi consapevole della consapevolezza pura e dell’Eusentimento associato.

Forse le prime volte avrai bisogno di cominciare in un ambiente tranquillo, con gli occhi chiusi. Ma dopo un paio di tentativi riuscirai a essere consapevole dei tuoi Eusentimenti anche in mezzo al traffico dell’ora di punta.

Ricorda di diventare consapevole innanzi tutto della consapevolezza pura.
Poi, mentre contempli o senti la consapevolezza pura, il tuo Eusentimento comincerà a illuminarsi senza alcuno sforzo. Se è vero che diventare consapevoli della consapevolezza è un processo spontaneo, ci vuole un po’ di tempo perché la mente si abitui a provare una bella sensazione che non sia associata a qualche tipo di attività.

L’Eusentimento è la più sottile tra le attività mentali e serve solo un po’ di pratica perché la mente, solitamente attiva, prenda l’abitudine di frequentare con piacere quello spazio tranquillo.

Ok, basta così.

Sono felice di averti accompagnato fino a qui.

Ora che fai parte di coloro che si sono appena risvegliati,
assapora pienamente la tua nuova consapevolezza e la gioia che l’accompagna.

 

Frank KinslowTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Frank Kinslow

Frank Kinslow è un medico che abita in Florida; il suo studio è nella città di Sarasota ed è professore presso l'Università di Everglades nel corso di laurea in Medicina Alternativa. Ha pubblicato diversi articoli sulla guarigione e la salute e da anni è ospite in tv e radio oltre a tenere corsi e conferenze.

Per oltre trentacinque anni si è dedicato ad insegnare ai suoi pazienti e alle persone quanto sia semplice trovare la pace interiore e la prosperità.

E' conosciuto in tutto il mondo per aver ideato una tecnica di guarigione rivoluzionaria che si basa sulla pura consapevolezza: il metodo Quantum Entrainment, ovvero, la Guarigione Quantica.

 

Articoli correlatiTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Kinslow System - Libro

Supera senza stress conflitti e calamità. Manuale pratico di Esercizi Quantici.

Frank Kinslow

(9)
€ 12,33 € 14,50 (-15%)
Disponibilità: Immediata

Libro - Macro Edizioni - Marzo 2014 - Percorsi di consapevolezza

Riprenditi la tua vita e vivila al 100%. Da ora e per sempre Hai la sensazione di vivere solo in parte la tua vita? E se ti dicessero che per aumentare enormemente le tue qualità e i tuoi talenti basterebbe diventare... scheda dettagliata

 

Macrolibrarsi Assistenza Chat

 

Assistenza Clienti

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi sconti, promozioni e novità direttamente nella tua casella di posta.

Guadagna subito +50 PUNTI per i tuoi futuri acquisti e premi.



COMMUNITY

Seguici su Facebook
Ti Piace Macrolibrarsi?
Se ti piace clicca su:
   

I LIBRI PIU' VENDUTI

 

SPECIALI