Torna su ▲

Sinistra + Destra = Successo

Sinistra + Destra = Successo

Le culture antiche ce lo hanno sempre raccontato. Siamo fatti di due parti: destra e sinistra, ragione e cuore, maschile e femminile. E il punto chiave del successo nella vita, inteso come realizzazione di sé, è legato alla qualità dell’interazione tra queste due parti, al loro equilibrio reciproco.

La parte destra del corpo è gestita dall’emisfero sinistro del cervello, mentre quella sinistra è regolata dall’emisfero destro. In questa sede mi concentro sul cervello, poiché è dal pensiero che tutto parte, quindi destra e sinistra si riferiscono agli emisferi e non al corpo.

E’ perlopiù da adulti che percorriamo un cammino consapevole verso la conoscenza di sé. Spinti dal nostro vissuto, in particolar modo quello doloroso, cerchiamo risposte ai nostri perché.

Quali canali useremo tuttavia in questo processo?

A quella età siamo già intrisi della mentalità occidentale in cui siamo nati e cresciuti incentrata sull’emisfero sinistro.
La sinistra è la parte razionale, la logica, il calcolo, l’organizzazione, la gestione, il materiale, l’azione, il controllo, il blocco; ha lo sguardo rivolto al passato e soprattutto è concentrata sul dolore da cui vuole allontanarsi; il suo linguaggio è quello delle parole.

L’Occidente dimostra un evidente sbilanciamento sulla sinistra a livello individuale, sociale ed economico: prevale la paura, il dolore, la fuga dalla sofferenza, il saper fare sul saper essere, la paura del cambiamento, la paura del fallimento, il controllo, il giudizio e la punizione.

Da questi elementi non sembra facile ottenere risposte allineate al proprio sé.
Cosa potrebbe aiutare decisamente di più?

Sicuramente il cuore, non per niente definito dalla cultura taoista “l’Imperatore”. E il cuore si trova sulla parte sinistra del corpo e quindi è collegato all’emisfero destro del cervello.

La destra è la parte emozionale, la visione, la creatività, la leadership, la fantasia, le idee, il sogno, lo scopo, il cuore, ha lo sguardo rivolto al futuro ed è concentrata sul piacere a cui tende; il suo linguaggio è quello delle immagini.

Nella nostra cultura è molto debole la presenza e l’interazione dell’emisfero destro con il suo slancio verso l’avventura e la novità. Quando però il cambiamento è sempre più accelerato, come in questo momento storico, è importante avere un approccio creativo con nuove idee e soluzioni di fronte ai repentini mutamenti.

A ben vedere, in uno sguardo più allargato, è proprio la Vita in sé ad avere una naturale spinta al cambiamento per evolvere e progredire. Facendo parte della Vita, anche noi esseri umani abbiamo dentro la stessa spinta. Nel momento in cui però nutriamo solo la parte razionale e del controllo, ostacoliamo questa integrazione nel libero e costante fluire.

Nell’utilizzare la nostra innata qualità di fissare mete da raggiungere, rimaniamo tuttavia nella rigidità del piano che ci siamo prefissati e non lasciamo che il flusso degli eventi porti le sue vie. Quante volte “perdiamo i treni” di occasioni che la Vita ci offre solo perché ci siamo intestarditi su un determinato percorso da seguire? O così o niente. E poi ci lamentiamo di essere sfortunati e non avere occasioni.

Fissare un obiettivo e lasciare che la Vita agisca rispecchia un perfetto equilibrio tra sinistra e destra.
Essere aperti e pronti, intuitivi e disponibili al cambiamento mantenendo fede all’intenzione della meta.

Quando fluiamo in armonia con la Vita, seguiamo lo slancio a progredire. Quando siamo guidati dalla visione della destra, tendiamo ad andare verso ciò che sentiamo profondamente, ovvero il nostro scopo. Nel momento in cui prevale la sinistra invece, questo slancio viene sabotato dalla paura, principalmente dell’ignoto e del fallimento.

Il successo consiste nell’avere la spinta della destra allertata (non bloccata!) dalla prudenza della sinistra.

Ci sono altri due elementi fondamentali da tener ben presente riguardo il ruolo cruciale della destra.

Il primo è che il cuore è collegato all’energia dell’amore, la cui qualità principale è l’autorigenerarsi e l’autoalimentarsi. L’amore è la fonte prima di ispirazione che ti porta ad essere profondamente motivato. Né dolore né piacere saranno più la tua strategia motivazionale, ma l’ispirazione del cuore, tesoro inestimabile.

Il secondo è che è la parte destra direttamente collegata all’inconscio, 30.000 volte più potente della parte conscia e 95% responsabile delle tue azioni. Sviluppare questa parte e soprattutto parlare il suo linguaggio, quello delle immagini appunto, apre la comunicazione diretta alla parte più potente di te.

Destra e sinistra insieme in un sano equilibrio alimentano il successo duraturo nella vita. Nuove idee e un piano di azioni per realizzarle è sicuramente la strategia efficace per muoversi nella Vita.

Un costante alternarsi tra queste due parti nel rispetto dei ruoli reciproci: la destra guida alimentando la motivazione e la sinistra dirige. In questo modo, la qualità innata di definire obiettivi e realizzarli diventa una capacità strutturata.

Con queste premesse, lungo il tuo cammino della vita, è saggio avvalersi di strumenti che rispettano questa dualità e stimolano entrambe le parti di cui sei fatto.

Il sistema di Brian Mayne, con Goal Mapping e Life Mapping, raccoglie tutte queste caratteristiche:

  • stimola entrambi gli emisferi combinando parole ad immagini;
  • comanda direttamente il tuo subconscio;
  • ti collega al tuo cuore;
  • ti aiuta ad identificare il tuo scopo, il tuo sogno più grande;
  • ti aiuta a sviluppare la tua naturale capacità di fissare e raggiungere obiettivi;
  • chiarisce e sviluppa la versione migliore di te.

(sopra “Modelli di Goal Mapping”, sotto “Modelli di Life Mapping”)

E’ sicuramente un valido ed efficace strumento per accompagnarti nella realizzazione di un successo duraturo.
L’unione di destra e sinistra, visione e gestione, è la chiave del tuo reale successo.

Formula un comando conscio al tuo subconscio e lascia spazio alla manifestazione nella fiducia in te stesso e nella Vita.

Goal Mapping

Goal Mapping

Goal Mapping è un metodo collaudato per realizzare i propri obiettivi in ogni settore della vita e per ogni attività, sia essa personale o di gruppo. Imparare a stabilire obiettivi in modo corretto e a raggiungerli è l’abilità prima della vita, poiché permette di conseguire tutte le altre. Ogni intenzione, dalla più basilare alla più strutturata, è in sé un obiettivo.

Questo sistema è unico ed efficace perché:

• rappresenta la fusione tra saggezza antica ed apprendimento accelerato, integrata con i principi di definizione degli obiettivi;
• a differenza delle tradizionali tecniche, esso utilizza anche immagini e simboli, che sono il linguaggio dell’inconscio.

Le sole parole agiscono solo sull’emisfero sinistro, legato alla razionalità. Unire parole ed immagini attiva tutto il cervello conferendo al sistema un potere straordinario. Metterle su carta poi rafforza ancora di più la loro efficacia.

Goal Mapping è il manuale pratico che ti insegna in cosa consiste il sistema, come funziona e come usarlo.

Vai al Libro >

PARLA CON L'ESPERTO

L'ESPERTO RISPONDE

Vuoi ricevere maggiori informazioni su Brian Mayne e sul Goal Mapping?
Lascia una domanda al nostro esperto!

E' un servizio gratuito per i clienti di Macrolibrarsi.

Fai una domanda >

 

Sara BarisonTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Sara Barison

Sara Barison conosce Brian Mayne a luglio 2013 e viene immediatamente conquistata dalla sua persona e dal suo messaggio.

Diventa Practitioner Certificato di Goal Mapping a settembre 2013 e, grazie alla sua professionalità in Marketing e Comunicazione, decide di dare il suo contributo nella divulgazione della tecnica in Italia ed organizza insieme a Fabrizia Aulisi ed Alessandra Barison i primi eventi di Brian in Italia ovvero Workshop del Successo di Goal Mapping, Practitioner Programme di Goal Mapping e Workshop di Life Mapping.

Il suo scopo è quello di poter divulgare in Italia il sistema di Brian Mayne, il cui obiettivo è aiutare le persone a ritrovare il proprio sogno e a realizzarlo.

Ha coordinato la pubblicazione del libro di Goal Mapping in italiano con Macro Editore, insegna la tecnica di Goal Mapping e Life Mapping e continua ad organizzare eventi per Brian Mayne in Italia.