Torna su ▲

Silvia Rollone - Anteprima - Menopausa e Rimedi...

In anteprima un estratto dal libro CIBI AD AZIONE ORMONALE di Silvia Rollone

Silvia Rollone - Anteprima - Menopausa e Rimedi Naturali


5.2 CIBI AD AZIONE ORMONALE

I fitormoni sono abbondanti in natura nelle cellule dei vegetali. Alimenti quali la soia e le patate dolci contengono gli ormoni fondamentali utilizzati nei trattamenti dei disturbi mestruali e menopausali.

L'assunzione di ormoni con la dieta varia notevolmente nelle diverse popolazioni: i vegetariani ne assumono circa 345-400 mg al giorno, chi segue la dieta «occidentale» solo 80 mg. È fortemente probabile che se venissero integrati nella dieta più vegetali contenenti ormoni, la sintomatologia menopausale si ridurrebbe.
Studi clinici hanno provato che tali elementi naturali sono contenuti in maggior quantità nei prodotti della soia, per la precisione nel tofu.

Sul mercato esistono molti prodotti contenenti isoflavoni della soia, spesso associati alla vitamina E, utilizzati in menopausa soprattutto per le vampate di calore. È necessario accertarsi della buona qualità del prodotto e farsi consigliare da un naturopata o da persone competenti in quanto purtroppo esistono in commercio molti prodotti che non sono all'altezza delle aspettative.

Fonti naturali di fitormoni

  • Aglio
  • Anice
  • Avena
  • Caffè
  • Carote
  • Ciliege
  • Datteri
  • Erba mazzolina
  • Erba medica
  • Fagiolini
  • Fagioli rossi
  • Finocchio
  • Gramigna
  • Grano
  • Liquirizia
  • Luppolo
  • Mele
  • Melograni
  • Orzo
  • Patate
  • Piselli
  • Prezzemolo
  • Riso
  • Salvia
  • Segale
  • Semi di ravizzone
  • Semi di soia
  • Sesamo

6.2 DISTURBI VASOMOTORI

I rimedi più efficaci contro i disturbi vasomotori sono costituiti dalle piante ad azione ormonale associate ad alcuni integratori e ad altre piante.

Piante ad azione ormonale

Abbiamo già visto le proprietà dei principali fitormoni per cui ci limitiamo a elencare quelli maggiormente utili nei disturbi vasomotori.

Angelica sinensis o Dong quai (Angelica)
Tintura Madre (T.M.): 40 gocce 3 volte al dì.

Glycyrrhiza glabra (Liquirizia)
Radice polverizzata o in tisana: 1-2 g (1-2 cucchiaini da te in 250 cc di acqua calda).
Estratto fluido (1:1): 4 ml (1 cucchiaino).
Estratto secco (in polvere): 250-500 mg.

Vitex agnus castus (Agnocasto)
T.M.: 40 gocce 3 volte al dì.

Actaea racemosa (Cimicifuga racemosa)
T.M.: 20 gocce 3 volte al dì.

Cupressus sempervirens (Cipresso)
Estratto fluido: 30-40 gocce 3 volte al dì.

Salvia officinalis (Salvia)
T.M.: 40 gocce 3 volte al dì.

Salvia officinalis, Cupressus sempervirens, Thymus vulgaris (Timo)
Olio Essenziale (O.E.) in parti uguali, gocce o capsule.

Ottimi risultati si hanno con le polveri micronizzate delle piante, un insieme in parti uguali di Cimicifuga racemosa, Angelica sinensis, Medicago sativa, Trifolium pratensis, Agnus castus e Salvia è in grado di ridurre notevolmente o eliminare, a seconda dei casi, le vampate di calore.
Dosaggio: 3 cucchiaini al dì prima dei 3 pasti principali.

Integratori

Vitamina E
Molti sono gli autori che indicano l'utilità della vitamina E nel trattamento delle vampate di calore.
I benefici di questa vitamina nella terapia delle vampate e nella prevenzione delle cardiopatie risale alla fine degli anni '40, poco prima che iniziasse la terapia estrogenica sostitutiva di massa: numerosi studi clinici avevano dimostrato che la vitamina E risolveva o migliorava notevolmente le vampate e i disturbi vaginali della menopausa senza alcun effetto collaterale, ma purtroppo, con l'introduzione della terapia estrogenica e dei tranquillanti, sono venuti a mancare studi e ricerche ulteriori. Ciononostante, la testimonianza di molte donne e l'opinione di molti medici sembrano indicare l'influenza di questa vitamina sull'intensità delle vampate.
I suoi effetti possono essere spiegati dall'importanza di questo nutriente per la buona circolazione del sangue e dalla sua capacità di normalizzare i livelli ormonali. Il suo ruolo nei confronti degli estrogeni pare essere di natura stabilizzante in quanto ne aumenta la liberazione in caso di carenza e la diminuisce in caso di eccesso.
La vitamina E contribuisce inoltre ad alleviare nervosismo, affaticamento, insonnia, vertigini, palpitazioni cardiache: alcuni di questi sintomi come sappiamo possono essere contemporanei alle vampate, mentre altri possono esserne conseguenti.
La vitamina E prende parte al metabolismo del selenio, in combinazione con questo elemento è dunque molto più efficace.
Dosaggio: 400-800 Unità Internazionali (U.I.) al dì.

Espedrina e vitamina C
I bioflavonoidi sono pigmenti naturali organici che conferiscono a fiori e frutti, foglie e steli il loro tipico colore; sono solubili in acqua e appaiono spesso nella frutta e nella verdura insieme alla vitamina C. Ne esistono almeno 500 tipi diversi, fra questi l'espedrina è particolarmente consigliata per i disturbi menopausali in quanto migliora l'integrità vascolare e riduce la permeabilità dei capillari; in combinazione con la vitamina C e altri flavonoidi può dare sollievo alle vampate e diminuire la secchezza vaginale. I bioflavonoidi sono inoltre essenziali per l'assorbimento e il corretto uso della vitamina C, l'associazione di bioflavonoidi con questa vitamina è più efficace di quest'ultima presa da sola. La vitamina C sintetica non ne contiene.
Dosaggio: 900 mg al dì.

Omega 3
I fosfolipidi, ricchi di omega 3, favoriscono la trasmissione dell'impulso nervoso e partecipano alla liberazione dei neurotrasmettitori indispensabili all'equilibrio psichico, vedremo più avanti che recenti studi ne consigliano l'assunzione in situazioni di depressione ed essendo attivi nella secrezione di melatonina attenuano nervosismo e turbe del sonno. Inoltre agiscono sulla regolazione della temperatura corporea. Molte sono le azioni dell'omega 3 sul nostro organismo, qui accenniamo solo all'azione antitrombotica, alla riduzione dei trigliceridi e soprattutto al miglioramento del ritmo cardiaco evitando in concreto l'insorgenza di aritmie.
Dosaggio: 1000/1200 mg al dì.

Olio di Borragine
Lavora in sinergia con l'omega 3 ed è un potente idratante della pelle e delle mucose.

Magnesio
L'azione antistress e ansiolitica di questo minerale, che verrà approfondita nei capitoli seguenti, lo rende prezioso come coadiuvante nel trattamento delle vampate di calore, mentre la sua funzione di regolatore del battito cardiaco darà sollievo alle palpitazioni che spesso le accompagnano.
Dosaggio: 500-2000 mg al dì.

 

Silvia Rollone

Silvia Rollone è naturopata a Torino, dove nel 1999 ha fondato il Centro Studi di Naturopatia. Diplomata presso la Libera Università Italiana di Naturopatia Applicata e presso la Heilpraktiker Fachschule di Saarbruken, Silvia Rollone è membro della Federazione Nazionale Naturopati Heilpraktiker Professionisti - FNNHP.

I vostri commenti - Scrivi un commento!

Nessun commento presente

Scrivi un commento!

 

Macrolibrarsi Assistenza Chat

 

Assistenza Clienti

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi sconti, promozioni e novità direttamente nella tua casella di posta.

Guadagna subito +50 PUNTI per i tuoi futuri acquisti e premi.



COMMUNITY

Seguici su Facebook
Ti Piace Macrolibrarsi?
Se ti piace clicca su:
   

I LIBRI PIU' VENDUTI

 

SPECIALI