Torna su ▲

Sai che cosa hai fra le mani in questo momento?

Leggi un estratto dal libro "Sei un Bravo Genitore Se..."

Sai che cosa hai fra le mani in questo momento?

Abbi una felicità delirante, o almeno non respingerla... Lo so che ti suona smielato, ma l’amore è passione, ossessione, qualcuno senza cui non vivi. Io ti dico: buttati a capofitto, trova qualcuno da amare alla follia e che ti ami alla stessa maniera. Come trovarlo? Be’, dimentica il cervello e ascolta il cuore. Io non sento il tuo cuore. Perché la verità, tesoro, è che non ha senso vivere se manca questo. Fare il viaggio e non innamorarsi
profondamente... be’, equivale a non vivere. Ma devi tentare, perché se non hai tentato non hai mai vissuto.
Anthony Hopkins, Ti presento Joe Black

Sai che cosa hai fra le mani in questo momento?

Quando lo chiesero ad Aladino, lui in verità rispose con aria un po’ delusa: “Una lampada a olio...”. “Sei sicuro che sia solo una lampada a olio?” insistevano dall’altra parte. E lui: “Certo, che domande! Vi prendete forse gioco di me?”. “No. È solo che secondo noi, se la sfreghi...” Da qui in poi sappiamo tutti come è andata a finire (o come è cominciata).

C’è un altro particolare da aggiungere, che non tutti conoscono: molti sono convinti che i desideri a disposizione di Aladino fossero soltanto tre. Non è così. Il genio sarebbe uscito da quella lampada tutte le volte che Aladino lo avesse chiamato e avrebbe fatto il suo dovere all’infinito o, almeno, finché Aladino ci avesse creduto e fosse stato al gioco.

Noi poniamo a te la stessa domanda: lo sai che in questo momento hai in mano qualcosa di più di un semplice libro?

C’è stato un tempo in cui anche noi, come te, non sapevamo. Come facevano i genitori a essere “bravi” genitori e persone felici? Come facevano, insomma, ad attingere al genio nascosto dentro la loro lampada a olio personale? Fino a qualche anno fa, credevamo che i “bravi” genitori fossero persone fortunate perché avevano bambini “bravi”, educati, perfetti... Eravamo convinti che solo le persone fortunate per natura, quelle nate sotto una buona stella, quelle che non devono lavorare per vivere o gli avatar, i monaci dell’Himalaya oppure chi ha goduto di un’infanzia terribilmente fantastica potessero essere felici. In pratica quasi nessuno, noi compresi.

Come gran parte dei comuni mortali, solo di una cosa eravamo certi: di non avere la ricetta per la felicità. Le abbiamo tentate tutte, ma senza alcun risultato degno di nota o che durasse nel tempo. Ogni volta, un avvenimento, uno stato d’animo, un’emozione ci facevano capire che era ora di ricominciare tutto da capo.

Guardandoci in giro, vedevamo che molte persone, per un motivo o per l’altro, non erano davvero felici. Chi per un lavoro poco appagante, chi per problemi di coppia o di salute, chi per disagi interiori più o meno profondi, chi ancora per vecchi rancori mai sanati o ferite mai richiuse... chi, infine, cercava di ingannare gli altri dietro una maschera da giullare che in realtà nascondeva il vero volto della tristezza e dello sconforto. Forse è così un po’ per tutti.

E le cose si complicano se sei anche genitore. Non solo non sei appagato da te stesso e dalla vita al cento per cento, ma non puoi neanche darlo a vedere: devi mostrarti forte per i tuoi figli, devi risolvere i loro problemi, mantenere la calma senza mai arrabbiarti, amarli, accudirli come farebbero la miglior madre o il miglior padre del mondo.

E non importa se:

  • Non riesci a coniugare gli impegni di genitore con quelli lavorativi e la vita di tutti i giorni.
  • Non riesci ad avere abbastanza tempo per fare tutto.
  • Non riesci a mantenere la calma.
  • Non riesci sempre a gestire la rabbia e la frustrazione.
  • Non sai come farti ascoltare.
  • Arrivi stanco morto alla fine di ogni giornata o, forse, lo sei già dal mattino.

Tu devi essere sempre al top, altrimenti non solo le cose si complicano (sono già complicate così), ma prendono una piega così ostinata che nemmeno l’amido di tua nonna o il ferro da stiro più tecnologico potrebbero correggerla.

Poi, con il tempo, tutto è cambiato. Un giorno, una donna ci ha messo davanti una serie di soluzioni, proprio come noi ti abbiamo messo fra le mani questo libro. Non è stato proprio come sfregare la lampada di Aladino. Le prime volte, anzi, erano veri e propri schiaffi in faccia che bruciavano come il fuoco, salite ardue da scalare, muri difficili da abbattere: smantellare e abbandonare le vecchie abitudini e gli schemi mentali che per anni ti hanno tenuto compagnia non è semplice. Alla fine, però, i risultati hanno abbondantemente ripagato gli sforzi e, dobbiamo dirlo, stanno andando ben oltre le aspettative iniziali.

Angela, la nostra mentore, non ci ha dato una vecchia lampada a olio. Non ci ha detto che bastava sfregare, e neppure che avevamo infiniti desideri da poter esprimere (in verità, non ce ne ha offerti nemmeno tre). Però ci ha cambiato la vita. Ci ha mostrato, finalmente, che cosa voleva dire essere felici (sul serio) e quale fosse la via da seguire. Non è una via tracciata, con un inizio e una fine. E questo perché non si trova “fuori”, ma “dentro”: è lì che stanno tutte le risorse necessarie per ottenere la vita che vogliamo. Angela, insomma, ci ha offerto degli strumenti pratici per poter cambiare la nostra vita in meglio. Gli stessi che abbiamo deciso di offrire a te.

Questo libro raccoglie, dalla prima all’ultima, le soluzioni più efficaci che conosciamo. E quando diciamo di conoscerle, è perché le abbiamo sperimentate in prima persona e le abbiamo viste applicare da migliaia di persone che, come noi, hanno poi gioito del risultato. Vogliamo metterle a tua disposizione, affinché anche tu possa smettere di sopravvivere per cominciare a vivere davvero. Affinché anche tu, una buona volta, spenga il pilota automatico e abbandoni i panni del passeggero inconsapevole per prendere finalmente in mano la tua vita.

Ma perché facciamo tutto questo, se fino a ieri ti abbiamo parlato solo di regole, capricci e problemi di relazione con i tuoi figli?

Smettiamola di prenderci in giro. Nessun genitore vuole mai nuocere intenzionalmente ai propri figli, neppure chi li picchia, li punisce, gli urla contro o li trascura. Siamo tutti impegnati ventiquattro ore su ventiquattro a fare il meglio che possiamo in vista del loro bene. E cerchiamo di farlo con tutte le nostre forze, nonostante il tempo non sia mai abbastanza, ci capiti spesso di perdere la pazienza e abbiamo tanti problemi per la testa.

Tutti noi lo facciamo, anche tu. Perché “l’importante è che loro siano felici e stiano bene”, perché “faresti di tutto per loro” e “vuoi il meglio per loro”. E cerchi di perseguire questo risultato fino allo sfinimento, ma il risultato non è mai come l’avevi immaginato: la quotidianità si trasforma in una lotta contro il tempo, in una sfida perenne con i rebus della vita e con quei figli che spesso non sembrano ripagare tutti i tuoi sforzi. Forse, invece, metti in pratica quello che sai, quello che hai imparato (magari anche leggendo i nostri libri e aspettandoti meraviglie), ma gli effetti non sono mai come ti aspettavi e sembra sempre che manchi qualcosa.

Perché succede questo? Perché non può filare tutto liscio nella relazione con i nostri figli e nella nostra vita personale? Il libro che hai fra le mani è stato scritto appositamente per rispondere a questa domanda.

Mira a mostrarti tutti gli ostacoli che ti impediscono di soddisfare il tuo desiderio di una vita migliore, e anche ad accendere nella tua testa la lampadina della consapevolezza per aiutarti a rispondere a domande tipo: “Come faccio a essere felice?”, o: “Come faccio a vivere la vita che voglio?”. Soprattutto, è stato scritto per darti alcune semplici soluzioni da applicare giorno per giorno, in modo che tu possa vedere la tua vita completamente trasformata (solo se lo vorrai davvero anche tu e ti sforzerai di raggiungere questo scopo).

Come sai, la serenità e la gioia dei bambini sono da sempre il nostro primo obiettivo. Proprio da qui è nata l’esigenza di scrivere un libro per gli adulti: un libro per i genitori, che sono, anzitutto, semplici esseri umani.

 

Antonio PanareseTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Antonio Panarese

Diffondendo la “Crescita Secondo Natura”, che rispetta i bambini e semplifica di gran lunga la vita dei genitori, Antonio Panarese ha già conquistato oltre 60.000 famiglie italiane che hanno scelto i suoi libri.

Autore di 3 libri Best Seller: Smettila di Reprimere Tuo Figlio (Uno editori), Le 7 Idiozie sulla Crescita dei Bambini (Uno editori) e Smettila di Fare i Capricci (Mondadori) che hanno raggiunto il 1° posto in classifica su Macrolibrarsi.

Le soluzioni controverse eppure così efficaci di Smettila di Fare i Capricci, come ribadito dai lettori on-line, hanno attirato l’attenzione dei media: il libro è apparso su Uno Mattina, TG5, Gioia, Repubblica, Starbene, Radio 24, Radio Deejay, Radio Rai 1, Huffington Post.

Fondatore di Bimbiveri, la società per la crescita felice dei bambini, ha gestito per un centro di affido familiare per minori disagiati collaborando con i servizi sociali di Torino, Casale Monferrato, Leinì e Viterbo.

Ha gestito per la Regione Piemonte il corso di aggiornamento "La Via Naturale: lo sviluppo emotivo del bambino secondo natura" per la formazione degli insegnanti delle scuole dell’infanzia.

 

Roberta CavalloTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Roberta Cavallo

Diffondendo la “Crescita Secondo Natura”, che rispetta i bambini e semplifica di gran lunga la vita dei genitori, Roberta Cavallo ha già conquistato oltre 60.000 famiglie italiane che hanno scelto i suoi libri.

Autrice di 3 libri Best Seller: Smettila di Reprimere Tuo Figlio (Unoeditori), Le 7 Idiozie sulla Crescita dei Bambini (Unoeditori) e Smettila di Fare i Capricci (Mondadori) che hanno raggiunto il 1° posto in classifica su Macrolibrarsi.

Le soluzioni controverse eppure così efficaci di Smettila di Fare i Capricci, come ribadito dai lettori on-line, hanno attirato l’attenzione dei media: Roberta è stata intervistata da Uno Mattina, TG5, Gioia, Repubblica, Starbene, Radio 24, Radio Deejay, Radio Rai 1, Huffington Post.

Fondatrice di Bimbiveri, la società per la crescita felice dei bambini, ha gestito per un centro di affido familiare per minori disagiati collaborando con i servizi sociali di Torino, Casale Monferrato, Leinì e Viterbo.

Ha gestito per la Regione Piemonte il corso di aggiornamento "La Via Naturale: lo sviluppo emotivo del bambino secondo natura" per la formazione degli insegnanti delle scuole dell’infanzia.

Tuo figlio fa i capricci e non sai come risolverli?