Torna su ▲

RICEVI L'OMAGGIO DI OGGI SE ACQUISTI ENTRO: ORE MIN SEC

Avvento 2016
Idee Regalo

Premessa di "Sapone Naturale Fai da Te" di Paola...

Leggi un estratto dal libro di Paola Lambardi "Sapone Naturale Fai da Te"

Premessa di "Sapone Naturale Fai da Te" di Paola Lambardi

Un prodotto da conoscere e riconoscere

Poche sostanze di uso comune sono diffuse e utilizzate come il sapone. Il sapone, o meglio, la saponificazione, è probabilmente una delle prime scoperte dell'uomo e il suo sviluppo e la sua trasformazione nel tempo abbraccia la storia dell'umanità.

Nonostante il sapone sia un prodotto di largo consumo, è stato abbastanza difficile trovare informazioni sulla sua storia e sulla sua preparazione: le fonti sono rare e scompaginate e la letteratura è relativamente ampia e poco diffusa, specialmente in Italia.

Per molto tempo il sapone è stato un prodotto esclusivo, commercializzato solo da farmacisti, chimici e droghieri e in seguito da aziende affermate e accreditate in questo settore.

Guardando la storia delle persone che hanno trasformato questo prodotto, le innovazioni che vi hanno apportato e il mercato che ne è conseguito, si deduce come il suo sviluppo sia stato determinato da scoperte legate a un periodo storico ben preciso. La rivoluzione chimico-industriale è un momento cruciale per lo sviluppo del sapone come lo conosciamo oggi.

Le guerre mondiali e il conseguente impoverimento, dovuto anche alla scarsità di materie prime per la produzione del sapone, hanno dato l'impulso per lo sviluppo di nuove formulazioni di origine sintetica e la storia recente ha portato ineluttabilmente a cancellare quasi completamente il ricordo e l'origine dei saponi naturali in favore di quelli di origine sintetica. Questo fenomeno è spiegabile anche attraverso il monopolio creato nel tempo da una cultura industriale caratterizzata da pochi attori che ancora oggi agiscono sul mercato in maniera aggressiva, con campagne di comunicazione incalzanti, presenti su molti media e purtroppo preoccupati più dei profitti che della salute dei consumatori o dell'ambiente.

Le recenti trasformazioni geo-politiche e l'allarme sulla scarsità delle risorse della Terra, oltre all'impatto negativo di alcune sostanze chimiche nell'ecosistema, hanno determinato nel nuovo Millennio un piccolo cambio di direzione, soprattutto nelle società avanzate industrialmente. Molte persone - anche a causa di un eccessivo uso di sostanze chimiche nei prodotti detergenti che hanno portato a un aumento esponenziale di malattie della pelle - hanno riscoperto il piacere di produrre in casa il sapone con sostanze naturali.

Come testimoniano i vari gruppi presenti su internet, tra social network e forum specifici, l'autoproduzione sta diventando un fenomeno in forte espansione. Internet ha dato sicuramente uno stimolo nel processo di riscoperta del vero sapone, è stato il luogo ideale dove scambiare idee e consigli su come riprendere questa antica pratica. Esperti e meno esperti si sono ingegnati per ridare vita all'autoproduzione del sapone naturale.

I primi gruppi di appassionati sono partiti negli Usa, ma anche in Inghilterra e in Australia, e la letteratura americana e inglese è la più ampia e diffusa sull'argomento e la maggior parte delle informazioni sull'autoproduzione del sapone arriva da queste fonti fin dalla fine degli anni novanta.

La creazione del sapone in realtà è alla portata di tutti e unisce la precisione della chimica con la possibilità di sperimentare diverse formulazioni, dando spazio alla creatività di chi lo realizza: colori sgargianti e tecniche virtuose di marmorizzazione rappresentano ad esempio una tendenza molto forte.

Anche l'uso di materie prime tutte naturali accende la curiosità di tanti neofiti in cerca di nuovi modi per realizzare saponi completamente privi di sostanze allergeniche. In questo libro si può accedere a tutte le informazioni di base per la sua corretta produzione con una particolare attenzione alla selezione delle materie prime. Attraverso ricette facili da eseguire e con ingredienti interamente naturali e quasi esclusivamente vegetali, si cerca di privilegiare la salute della pelle e dell'ambiente, in particolare quello marino, perché tutti i detersivi e le sostanze che utilizziamo per l'igiene finiscono nel nostro mare. Le formulazioni delle ricette presenti nel libro sono sempre bilanciate nel tipo di oli selezionati in modo da creare un sapone ricco di sostanze nutritive per la pelle, ma anche in grado di detergere delicatamente.

Non resta quindi che provare!

I saponi di questo libro

In questo libro sono descritti alcuni metodi per preparare in casa il sapone, in particolare il metodo a freddo per i saponi solidi e il metodo a caldo per realizzare quelli liquidi e trasparenti. Tutte le ricette utilizzano solo prodotti di origine vegetale, con eccezione di alcune che contengono ingredienti di origine animale, come la cera d'api o il latte vaccino. Fare il sapone partendo dalle materie prime prevede l'utilizzo della soda caustica come reagente e per questo occorre stare molto attenti e prendere tutte le precauzioni per proteggersi le mani e il volto con guanti e occhiali da indossare durante la preparazione.

Per chi si avvicina per la prima volta alla realizzazione del sapone, è consigliato iniziare con il metodo a freddo indicato per la preparazione del sapone solido. Dopo aver imparato i diversi passaggi per la preparazione del sapone solido con l'utilizzo di diversi ingredienti, si può passare a sperimentare anche gli altri metodi.

Gli ingredienti utilizzati per la preparazione del sapone possono essere acquistati facilmente nei supermercati o nei negozi biologici oppure direttamente dai produttori, per esempio l'olio d'oliva o la cera d'api. Anche se la saponificazione è un processo chimico di trasformazione della materia, si consiglia di utilizzare sempre ingredienti di qualità e preferibilmente di provenienza biologica, soprattutto quando si desidera arricchire il nostro sapone di eccipienti particolarmente benefici e che aggiungono qualità specifiche al sapone finito.

Le ricette che seguono prevedono soprattutto ingredienti che fanno riferimento all'area Mediterranea. Le varietà di piante, fiori e altri ingredienti che servono per fare il sapone è talmente ampia in questa parte del mondo che possiamo scegliere quasi tutti gli ingredienti a km zero o quasi. Partendo idealmente dalle coste dell'Italia procedendo verso quelle della Francia e poi giij per la Spagna, raggiungendo e attraversando tutto il Nord Africa fino ad arrivare al Medio Oriente e alla Turchia e ancora su verso la Grecia e la Croazia, percorriamo tutto il perimetro del nostro mare Mediterraneo, un'area ricca di culture e prodotti unica nella storia dell'uomo, come unico e speciale sarà il sapone che andrete a realizzare.

Sapone Naturale Fai da Te

Sapone Naturale Fai da Te

Perché fare da sé il sapone? È un procedimento difficile? Le materie prime da usare sono reperibili?

L’autrice risponde semplicemente e appassionatamente a queste domande trasmettendo al lettore la sua competenza e il piacere che prova nel realizzare prodotti di tipo diverso a seconda degli oli e degli eccipienti usati.

Nato sulle sponde orientali del Mediterraneo, portato su quelle occidentali dai primi crociati, il sapone è un prodotto talmente diffuso che tutti pensiamo di conoscerlo bene. Ma così non è e il moltiplicarsi di prodotti per l’igiene del corpo con le loro etichette piene di nomi e sigle di difficile lettura, rende complicato sapere con quali materie prime abbiamo a che fare.

L’autrice, nella parte introduttiva ci racconta la storia del sapone, la sua evoluzione e trasformazione; ci spiega come riconoscere i detergenti di origine petrolchimica; ci insegna a leggere le etichette e di quali ingredienti diffidare.

Nella seconda invece, descrive alcuni metodi per preparare il sapone, in particolare il metodo a freddo, per i saponi solidi, e il metodo a caldo per realizzare quelli trasparenti e liquidi, offrendoci numerose ricette.

Acquista ora

 

Paola LambardiTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Paola Lambardi

Paola Lambardi direttore creativo, graphic designer, designer editoriale; nella sua seconda vita è appassionata conoscitrice di bellezza naturale e tiene corsi per l’autoproduzione di saponi, creme, lozioni e cosmetici naturali con lo pseudonimo Cosmosplash.

 

I vostri commenti - Scrivi un commento!

Nessun commento presente

Scrivi un commento!