Torna su ▲
Avvento 2016
Idee Regalo

Premessa del libro "Come Portare alla Luce la...

Premessa del libro "Come Portare alla Luce la Realtà Nascosta della Malattia"

Capire perché ci si è ammalati è il primo passo necessario ma non sufficiente per avviarsi verso il recupero della salute e il cammino da intraprendere passa attraverso la ricerca della sofferenza vissuta.

Sapere che la rottura di un tubo del bagno è alla fonte della macchia sul soffitto non elimina il problema, ma è l'indicazione necessaria per risolverlo: occorre l'intervento dello specialista ovvero, nella fattispecie, dell'idraulico.
Nel frattempo potrete adottare una contromisura temporanea, come per esempio chiudere il rubinetto centrale dell'acqua.

Così anche per la malattia.

Bisogna innanzitutto ricercare la causa-prima ricorrendo all'aiuto di un terapeuta, cercando nel frattempo di alleviare il sintomo, un dolore o un'infezione.

L'origine di tutte le patologie, nessuna esclusa, è un istante angoscioso che si cristallizza in una parte recondita dell'essere e che trasforma l'evento che l'ha provocato in un "dramma permanente", che obbligherà l'individuo a reagire con un sintomo tutte le volte che sarà nuovamente confrontato a quella sofferenza.

La funzione del terapeuta è dunque quella di aiutare il malato a estirpare "la spina nel fianco" seppellita nel suo inconscio tanto da diventare inaccessibile alla sua coscienza.
E un lavoro di ricerca che alle volte può richiedere un certo tempo e che non impedisce certo l'uso di terapie che siano in grado di rendere i sintomi più sopportabili.

Perché tutti soffriamo?

Le varie religioni ci raccontano la loro visione del problema.
I cattolici mettono il peccato all'origine delle nostre soflferenze inculcandoci così un bel senso di colpa; i buddisti ci spiegano che "l'attaccamento" alle cose, alle situazioni, è la fonte delle nostre pene; la religione islamica se ne inventa un'altra...

E la confusione è totale!

Naturalmente ciascuno ha le sue ragioni e senz'altro una buona percentuale di verità ed è probabile che tutti dicano le stesse cose con parole diverse, ma proprio qui sta il punto: è il linguaggio di ciascuno la barriera alla comprensione dell'altro.

Ognuno ha diritto di credere quel che vuole e avrà comunque il mio rispetto, la mia approvazione poiché inconsciamente è ciò che cerca, ma purtroppo il risultato è un mondo confuso, che non sa più a chi credere, che non accetta le diversità poiché, per tradizione, se qualcuno ha ragione l'altro deve necessariamente essere nel torto.

Bene e male, sempre la stessa dualità che divide invece che unire,
come due opposti che si combattono invece che le due facce della stessa medaglia!

Così abbiamo perso la bussola - seppur l'abbiamo mai avuta!

In sintesi e con parole diverse, l'essere umano soffre tutte le volte che accade un evento contrario alle sue attese e che lo obbliga, volente o nolente, a reagire.

Quando la sofferenza patita è inespressa, rischiando così di perturbare il suo equilibrio, ecco che un meccanismo inconscio di compensazione è allora necessario per ristabilire simbolicamente la stabilità perduta. Questa compensazione, all'apparenza assurda, è il sintomo che si manifesta a posteriori: non risolve il problema e per di più ci fa ammalare.

Sono questi i passi che svilupperò nelle pagine che seguono avvalendomi di molti casi, tutti reali, che mi serviranno a illustrare i concetti esposti; ma guai a generalizzare, poiché ogni persona è unica e diversa da tutte le altre, ha la sua storia, la sua educazione, la sua situazione sociale e ciò che è valido per lei non lo è per nessun'altra.

È solo l'ascolto attento e compassionevole della sofferenza che può guidare verso quel suggerimento che spesso risulta esser risolutivo delle sue pene.

Inoltre non si può usare lo stesso linguaggio con un agricoltore e con uno scienziato. Anche se apparentemente presentano il medesimo problema, al primo bisogna disquisire in termini di semi, lattuga e pomodori mentre al secondo è preferibile rivolgersi parlando "scientificamente".

Da ultimo, ma non meno importante, chi volesse aiutare gli altri farebbe bene a ripulire prima i suoi scheletri altrimenti corre il rischio di indurli nei suoi pazienti.

Conosco molti buoni samaritani spinti dalle più lodevoli intenzioni... ma che, di fatto, fanno solo un gran casino!

Sono consapevole che un lungo elenco di esempi può dispiacere a qualche lettore poiché spezza la continuità del testo, ma ho la speranza che i "casi" riportati possano accendere una luce a chi si riconosce nelle stesse patologie, permettendogli di intraprendere una strada consapevole per il recupero della salute fìsica e comportamentale o facendogli scoprire il senso nascosto degli eventi spiacevoli della sua vita.

 

Giorgio MambrettiTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Giorgio Mambretti

Dopo gli studi di agopuntura e osteopatia, a seguito di una diagnosi senza speranza, si è orientato verso una nuova medicina che ha esposto nel suo primo libro: "La medicina sottosopra – E se Hamer avesse ragione?!" Nelle opere successive: "Una chiave per guarire" e "la Medicina del futuro", l'autore ha proseguito il suo lavoro che è frutto, non solo di anni di studi, ma soprattutto di innumerevoli ore di ascolto dei pazienti e di riflessioni sulle loro storie.

 

I vostri commenti - Scrivi un commento!

Nessun commento presente

Scrivi un commento!

Articoli correlatiTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Come Portare alla Luce la Realtà Nascosta della Malattia - Libro

La Medicina del Futuro

Giorgio Mambretti

(21)
Nuova ristampa
€ 12,00
Disponibilità: Immediata

Libro - Uno Editori - Settembre 2013 - Nuova Medicina Germanica

Sono passati diversi anni da quando ho scritto il mio primo libro "La medicina sottosopra", da allora, il mio pensiero è andato modificandosi.  Pur non disconoscendo al Dottor Hamer la sua geniale intuizione della triade... scheda dettagliata

Possiamo aiutarti?

assistenza clienti

I nostri operatori sono a tua disposizione per assisterti.

 

Assistenza Clienti

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi sconti, promozioni e novità direttamente nella tua casella di posta.

Guadagna subito +50 PUNTI per i tuoi futuri acquisti e premi.



COMMUNITY

Seguici su Facebook
Ti Piace Macrolibrarsi?
Se ti piace clicca su:
   

I LIBRI PIU' VENDUTI

 

SPECIALI