Torna su ▲
Avvento 2016
Idee Regalo

Prefazione - Passaporto per il Cosmo - Libro di...

Leggi un estratto dal libro di John E. Mack "Passaporto per il Cosmo"

Prefazione - Passaporto per il Cosmo - Libro di John E. Mack

Vedere da lassù la terra e lo spazio, osservare dall'oblò le stelle che senza la coltre dell'atmosfera sono dieci volte più- numerose, dieci volte più brillanti, e occupano tutto l'orizzonte... è uno spettacolo strabiliante, mozzafiato. E con un tuffo al cuore ho capito in un istante che la scienza può dare solo risposte approssimative se non erronee alle nostre domande di sempre: "Chi siamo?", "Da dove veniamo?", "Dove siamo diretti?". Non avevo mai provato una simile sensazione di unione e partecipazione con l'universo. E stata un'esperienza estatica. Al ritorno sapevo che la mia vita non sarebbe più stata la stessa. Sapevo di dover scoprire il significato di quell'esperienza.
Edgar Mitchell, astronauta
Estratto dal convegno "Star Wisdom " organizzato dal PEER l'8 maggio 1998

Da quando, dieci anni fa, ho cominciato a studiare i rapimenti alieni, le possibili implicazioni del fenomeno non hanno fatto che ampliarsi e assumere valenze sempre più profonde. Sulle prime, il fenomeno dei rapimenti mi appariva come una strana e sgradevole intrusione di forze sconosciute nel corpo, nella mente e nella vita di un gran numero di persone, scelte apparentemente a caso. E in effetti, sotto un certo punto di vista, è così che possiamo intenderlo.

Ma nel corso degli anni, grazie al coraggio dei cosiddetti "esperienti" con cui sono entrato in contatto, ho potuto verificare come simili esperienze ci obblighino a porci le stesse eterne domande sollevate da Edgar Mitchell: Chi siamo? Da dove veniamo? Dove siamo diretti?

Voglio precisare sin da subito che l'intento di questo libro non è quello di dimostrare l'autenticità dei rapimenti alieni o di fornire prove a sostegno dei resoconti in cui le vittime riferiscono di essere state prelevate da creature umanoidi e condotte in un qualche luogo appartato per essere sottoposte a procedimenti di vario tipo. Quello che mi interessa è indagare il significato che simili esperienze possono assumere tanto per i rapiti quanto per l'umanità in genere. In questo libro, pertanto, il fenomeno dei rapimenti alieni, più che un oggetto di studio, sarà una chiave di lettura per comprendere più a fondo noi stessi e ampliare la nostra conoscenza della realtà.

Se ripenso al percorso che mi ha condotto al mio punto di vista attuale, mi rendo conto che sarebbe impossibile prendere seriamente in considerazione un fenomeno tanto inverosimile senza essere disposti ad ammettere, sia pure in via ipotetica, che la nostra concezione dell'universo possa essere incompleta, se non addirittura errata. Secondo l'ideologia corrente, la realtà è tale solo se obbedisce alle leggi della natura già note. Così definita, la realtà è studiata attraverso strumenti di indagine basati sui cinque sensi, sull'analisi razionale e su una separazione pressoché completa fra soggetto e oggetto, fra osservatore e fenomeno osservato.

Ciò premesso, pregherei i lettori di sospendere temporaneamente le loro certezze e di non interrogarsi sui presupposti che le sorreggono, vale a dire su come fanno a sapere quello che sanno, specie in riferimento alle conoscenze cui sono più affezionati. Li pregherei inoltre di resistere alla naturale tendenza che ci induce a formulare domande secondo la logica propria alla mente umana, del tipo: "Se gli alieni sono X, perché non fanno Y?".

Il mio approccio alla questione è stato per molti versi quello di un medico: ho prestato ascolto ai racconti degli esperienti senza formulare giudizi o interpretazioni affrettate, rimandando ogni valutazione a tempo debito.

L'esperienza clinica, infatti, ci insegna che nel confronto con gli altri esseri umani è sempre cruciale il ricorso all'empatia e all'intuizione e che il buon medico è anche colui che sa offrirsi in prima persona come strumento di conoscenza. Chi pratica la medicina sul campo, inoltre, è abituato all'incertezza e al rapporto con la molteplicità e i misteri dell'esperienza umana.

John E. Mack, M.D.
Boulder, Colorado

Passaporto per il Cosmo

Passaporto per il Cosmo

Quali sono le conseguenze dei contatti con gli alieni? Scoprilo in questo libro di John E. Mack

Un best seller che sfida i limiti della scienza tradizionale e apre un varco agli studi sull'universo multidimensionale. Un libro che indaga a fondo le esperienze di incontri e rapimenti alieni da una prospettiva psichica, spirituale e comportamentale, rompendo la linea di confine che separa spirito e materia e reinterpretando la funzione dell’uomo nell'universo.

Frutto di decenni di ricerche, indagini e interviste, questo libro analizza in particolare il ruolo dei traumi nella trasformazione personale degli “esperienti”, le relazioni esistenti tra energia fisica e spirituale, l’urgenza della crisi ecologica che minaccia il pianeta e la possibilità che gli esseri umani stiano partecipando alla creazione di una razza ibrida inter-dimensionale.

Acquista ora

 

John E. MackTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

John E. Mack (1929-2004). Professore di psichiatria presso la Harvard Medical School e vincitore del Premio Pulitzer per le biografie, Mack è una delle maggiori autorità sugli effetti spirituali e comportamentali scaturiti dalle esperienze di contatto con gli alieni. Autore di numerosi best seller, ha fondato il Centre for Psychology & Social Change.

 

I vostri commenti - Scrivi un commento!

Nessun commento presente

Scrivi un commento!