Torna su ▲

Plant for the Planet

Comunicato di Agenzia per Ecologia

Plant for the Planet

Nel 2007 un ragazzo di nove anni, Felix, deve fare una relazione in classe sul tema del clima. Preparandosi viene a conoscenza di varie attività ambientaliste, fra cui quelle del premio Nobel per la Pace, Wangari Maathai e di Al Gore. Ciò che impara sui problemi ambientali lo spaventa e Felix capisce che il futuro delle prossime generazioni è in forte percicolo contro il quale gli adulti non combattono adeguatamente.

Mentre il lavoro di questi personaggi lo entusiasma e Felix comprende che gli alberi sono uno dei rimedi più efficaci. Così alla fine della sua relazione lancia l’appello alla sua classe che i bambini si prendano in mano il proprio futuro e si impegnino perché vengano piantati un milione di alberi in ogni paese del mondo. La maestra coglie l’idea e invita Felix a fare la sua relazione anche in altri posti, la voce si spande subito, ed i media reagiscono immediatamente.

Felix ha visto che l’ONU qualche anno prima aveva proposto un movimento di bambini e gli aveva già dato un nome, Plant for the Planet, appunto. Così Felix prende contatto con l’ONU e può già presentare l’inizio della realizzazione del concetto. Nasce così il movimento Plant for the Planet sotto l’egida dell’ONU.

Per spiegare ai bambini i problemi ambientali ed insegnargli come si organizzano e si realizzano piantagioni, Plant for the Planet organizza “accademie per bambini“. Così i bambini diventano “Ambasciatori per il clima“ (Klimabotschafter) e possono trasmettere la loro conoscenza ad altri bambini per raggiungere lo scopo di piantare un milione di alberi in ogni paese.

All’inizio maggio il governo tedesco ospita la conferenza dei ministri per l’ambiente di 45 paesi del mondo a Bonn e ha invitato PftP a piantare il milionesimo albero in un evento di forte carico simbolico proprio durante questa conferenza. Questo fatto parla da sé dell’importanza di questo movimento.

Siamo contentissimi che anche il ministro italiano, la signora Prestigiacomo, parteciperà alla piantagione dove una bambina ed un ragazzo marchegiani rappresenteranno i bambini italiani. Saranno loro i primi ambasciatori per il clima in Italia e siamo pieni di speranza che il loro esempio possa convincere molti altri bambini – e magari molte scuole - in modo che anche in Italia fra non molto si pianterà il milionesimo albero.

Karola König

 

 

Macrolibrarsi Assistenza Chat

 

Assistenza Clienti

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi sconti, promozioni e novità direttamente nella tua casella di posta.

Guadagna subito +50 PUNTI per i tuoi futuri acquisti e premi.



COMMUNITY

Seguici su Facebook
Ti Piace Macrolibrarsi?
Se ti piace clicca su:
   

I LIBRI PIU' VENDUTI

 

SPECIALI