Torna su ▲

RICEVI L'OMAGGIO DI OGGI SE ACQUISTI ENTRO: ORE MIN SEC

Avvento 2016
Idee Regalo

Pausanorm Forte: Integratore di Terza Generazione...

Pausanorm Forte: Integratore di Terza Generazione per la menopausa

L’estratto di Kudzu (Pueraria lobata) è una ricca fonte di Isoflavoni, una famiglia di molecole naturali che hanno funzione estrogeno-simile, possono cioè indurre effetti simili a quelli degli estrogeni sull’equilibrio ormonale della donna. Essi sono comunemente reperibili in piante della famiglia delle Leguminose, in particolare sono presenti nella soja, piselli, lenticchie, ceci, ecc.

Ultimamente gli estratti a base di Isoflavoni sono entrati nella formulazione di molti integratori volti al ripristino del benessere femminile nel corso della sintomatologia menopausale, come riequilibratori del livello ormonale e dei disturbi ad esso connessi.

La prima fonte privilegiata di Isoflavoni è stata la Soja (Glycine max) che è stata usata estesamente nella prima generazione di integratori per la menopausa. Essi assicuravano discreti risultati funzionali; man mano la loro diffusione si è andata contraendo a causa dell’emergere della problematica OGM che vede nella soja un alimento sempre più compromesso e per una motivazione tecnica relativa alle caratteristiche biochimiche dei suoi attivi. Infatti la Soja presenta solamente 2 Isoflavoni (Genisteina e Daidzeina) ed in forma glicosilata, cioè non rapidamente e sicuramente assorbibili dall’organismo umano. Infatti queste molecole naturali devono essere prima “digerite” durante il transito intestinale, in cui grazie all’azione di enzimi specifici e della flora intestinale, queste molecole perdono la parte glicosidica e solo così possono essere assorbite dall’intestino e rese biodisponibili ed attive funzionalmente per l’organismo.

Ciò rende quindi solo parziale l’assorbimento degli Isoflavoni di Soja, riducendo così la percentuale di molecole effettivamente attive che possono essere assorbite, rispetto a quelle fornite con l’integrazione ed introducendo una variabilità soggettiva nella sua efficacia.

Per tali motivazioni la seconda generazione di integratori per la menopausa si è spostata su altri attivi vegetali ed in particolar modo sul Trifoglio rosso (Trifolium pratense) che apporta ben 4 Isoflavoni (Genisteina, Daidzeina, Biochanina A e Formononetina) in luogo dei 2 della Soja e la maggior parte di essi si presenta in forma già assorbibile, senza la parte glicosidica, risultando più rapidamente assimilabili e maggiormente biodisponibili.

Ricordiamo che le vigenti normative del Ministero della Salute impongono un limite massimo di 80 mg/die per l’apporto di Isoflavoni negli integratori alimentari finalizzati al trattamento della sintomatologia menopausale.

Salugea propone oggi un integratore per i disturbi della menopausa di “terza generazione” che si basa sull’apporto giornaliero massimo degli 80 mg di Isoflavoni, sull’uso dell’estratto di Kudzu e sulla contemporanea presenza di un estratto vegetale ad azione “progestinica”. Con questa formulazione andiamo ad utilizzare gli isoflavoni apportati naturalmente dal Kudzu. Essi sono la Puerarina, la Daidzeina, la Daidzina, la Genisteina, Formononetina e la Biochanina A. Abbiamo così ben 6 maggiori attivi fitoestrogeni.

La bibliografia scientifica attribuisce al fitocomplesso della radice di Kudzu e ad i suoi estratti effetti sui disturbi climaterici ed azioni antiossidanti, antinfiammatorie, di sostegno al sistema cardiovascolare, a quello della matrice ossea ed al metabolismo glucidico (problematiche tipiche e specifiche della donna in età matura). (vedi rif. Bibliografici)

La caratteristica principale del peculiare Isoflavone specifico ed esclusivo del Kudzu, la Puerarina, appare essere quello di utilizzare uno specifico percorso metabolico che le permette di essere assorbita nell’intestino senza la necessità di essere de-glicosilata a differenza di tutti gli altri Isoflavoni (Prasain JK, Jones K, Brissie N, Moore R, Wyss JM, Barnes S.- Identification of puerarin and its metabolites in rats by liquid chromatography-tandem mass spectrometry.- J Agric Food Chem. 2004 Jun 16;52(12):3708-12.)

Ciò permette di ottenerne un alto titolo ematico ed una lunga persistenza nel plasma (4 - 72 ore dall’assunzione). Tale proprietà sembra essere dovuta anche ad una sua alta stabiltà che ne impedisce la degradazione nel tratto intestinale (Simons AL, Renouf M, Hendrich S, Murphy PA. -Human gut microbial degradation of flavonoids: structure-function relationships. - J Agric Food Chem. 2005 May 18;53(10):4258-63.). Ciò fa si che la Puerarina, a differenza degli altri fitoestrogeni, riesce a rimanere inalterata nel lume intestinale ed in questo modo aumenta la sua percentuale di captazione per mezzo degli enterociti nel tempo. Questi due meccanismi concomitanti fanno si che la Puerarina, che rappresenta circa l’80% dei fitoestrogeni del Kudzu, presenta una altissima biodisponibilità ed una migliore possibilità di permanenza nel circolo sanguigno (Chandrasekharan S, Aglin A (2013) - Pharmacokinetics of Dietary Isoflavones. - J Steroids Hormon Sci S12: 004. doi:10.4172/2157-7536.)

Siamo quindi di fronte ad un nuovo principio attivo di tipo fito-estrogenico che non ha bisogno di de-glicosilazione per il suo assorbimento intestinale e per la sua biodisponibilità e possiede una altissima resistenza alla degradazione nel lume enterico, ciò che ne permette una presenza prolungata nel tempo in forma nativa, ciò che ne aumenta la percentuale di captazione ed assorbimento.

Oltre a questa caratteristica esclusiva Salugea utilizza nella formulazione di PausaNorm Forte anche un attivo ad azione fito-progestinica derivato dall’estratto di Dioscorea (Dioscorea villosa), la Diosgenina.

La scelta di inserire questo componente è basata sul fatto che la natura della fisiologia della donna è fondata sulla co-presenza e sull’alternanza continua di livelli di ormoni sinergici e agonisti (fase estrogenica e fase progestinica).

A nostro parere i trattamenti con soli estrogeni per i disturbi menopausali, visto anche il lungo termine di utilizzo necessario (almeno 3 mesi), hanno il limite di porre la fisiologia della donna sotto uno stato permanente di “dominanza estrogenica” che risulta sicuramente anomalo dal punto di vista fisiologico, inducendo potenzialmente nel lungo termine possibili scompensi sia a livello neurovegetativo che prettamente ormonale.

Ecco perché spesso molti prodotti a base di soli fitoestrogeni appaiono essere molto attivi su alcuni soggetti mentre sembrano quasi inefficaci su altri.

Inoltre nel tempo possiamo assistere a perdite di efficacia del prodotto che non può assicurare un reale mantenimento dei livelli di entrambe le specie ormonali femminili, così importanti per la salute ed il benessere complessivo (fisico, mentale, estetico) della donna matura.

N.B.: Non assumere il prodotto durante la gravidanza e l’allattamento.

Pausanorm Forte

Pausanorm Forte
100% Naturale

Salugea

Bibliografia

Ning Peng, Jeevan K. Prasain, Yanying Dai, Ray Moore, Alireza Arabshahi, Stephen Barnes, Scott Carlson and J. Michael Wyss. Chronic dietary Kudzu Isoflavones Improve Components of Metabolic Syndrome in Stroke-prone Spontaneously Hypertensive Rats - J Agric Food Chem. 2009 August 26; 57(16): 7268–7273. doi:10.1021/jf901169y.

Jonathan G Mun, Michael D Grannan, Pamela J Lachcik, Randy B Rogers, Gad G Yousef, Mary H Grace, Elsa M Janle, Qing Li Wu, James E Simon, Connie M Weaver and Mary Ann Lila Tracking deposition of a 14C-radiolabeled kudzu hairy root-derived isoflavone-rich fraction into bone Experimental Biology and Medicine 2010; 235: 1224–1235. DOI: 10.1258/ebm.2010.010134

ELIAS MEEZAN, ELISABETH M. MEEZAN, KENNETH JONES, RAY MOORE, STEPHEN BARNES AND JEEVAN K. PRASAIN Contrasting Effects of Puerarin and Daidzin on Glucose Homeostasis in Mice - J. Agric. Food Chem. 2005, 53, 8760-8767

JEEVAN K. PRASAIN, ADAM REPPERT, KENNETH JONES, D. RAY MOORE II, STEPHEN BARNES and MARY ANN LILA Identification of Isoflavone Glycosides in Pueraria lobata Cultures by Tandem Mass Spectrometry Phytochem. Anal. 18: 50–59 (2007)

Tomoyasu Kamiya, Akira Takano, Yayoi Kido, Yuki Matsuzuka, Mayu Sameshima-Kamiya, Masahito Tsubata, Motoya Ikeguchi, Kinya Takagaki, Junei Kinjo Evaluation of the Estrogenic Activity of Pueraria (Kudzu) Flower Extract and Its Major Isoflavones Using ERBinding and Uterotrophic Bioassays Pharmacology & Pharmacy, 2013, 4, 255-260

Cho HJ, Jun HJ, Lee JH, Jia Y, Hoang MH, Shim JH, Park KH, Lee SJ. Acute effect of high-dose isoflavones from Pueraria lobata (Willd.) Ohwi on lipid and bone metabolism in ovariectomized mice. Phytother Res. 2012 Dec;26(12):1864-71. doi: 10.1002/ptr.4669. Epub 2012 Mar 16.

Virojchaiwong P, Suvithayasiri V, Itharat A. Comparison of Pueraria mirifica 25 and 50 mg for menopausal symptoms. Arch Gynecol Obstet. 2011 Aug;284(2):411-9. doi: 10.1007/s00404-010-1689-5. Epub 2010 Sep 26.

 

Stefano CensaniTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Il Dott. Stefano Censani è laureato in Scienze Biologiche ad indirizzo biologico-sanitario presso l’Università di Camerino con la votazione di 110/110 e Lode, e ha successivamente conseguito anche il Diploma Quadriennale di Operatore in Discipline Bio-Naturali e Naturopatia ad Ancona.

Da oltre 25 anni svolge con grande passione la professione di Direttore di Produzione e Formulatore di integratori erboristici. E' Direttore Tecnico in Salugea, dove studia e progetta formulazioni 100% naturali a base di estratti vegetali.

 

I vostri commenti - Scrivi un commento!

Nessun commento presente

Scrivi un commento!