Torna su ▲
Avvento 2016
Idee Regalo

Non restate sulla strada principale, i cavalieri...

Non restate sulla strada principale, i cavalieri neri vi troverebbero

Quella grandissima opera letteraria quale è Il signore degli anelli, aveva già detto a tutti noi tutto quello che c'era da sapere in ambito di crescita personale e di evoluzione della coscienza: restare sui nostri passi, seguire le nostre abitudini, ancorarci fermamente alla nostra solita personalità ci terrà sempre ed inesorabilmente legati al nostro passato, che in una forma quasi magica ci farà recidivare sempre i soliti problemi, preoccupazioni e freni personali.

In realtà non si parla di magia, ma di biologia e di biochimica.

Lasciare esperienze incompiute non permette alla nostra neurochimica di placare quella sete saturativa dei recettori degli ormoni che guida i nostri desideri, le nostre pulsioni altrimenti detti tendenze recidivanti. Fino a quando queste “calamite” continueranno ad essere attive, ci manterranno sempre nello stesso mondo che non ci piace.

Tutta la nostra esperienza quaggiù è una questione fisico-chimica, necessaria allo spirito, all'anima, al mondo delle idee o all'osservatore quantico (a seconda di come voi intendete vedere il senso della vita…) per fare esperienza di se stesso nel mondo emozionale. È l'ossitocina che ci fa capire la bellezza dell'innamoramento. È l'adrenalina che ci dice di aver paura ed attivarci per la sopravvivenza. È la melatonina che ci fa rilassare fisico e mente. E così per ogni sensazione percepibile dopo il compimento di tutte le esperienza di vita.

Avete mai notato che tutti noi abbiamo l'impulso a cambiare atteggiamento o vita solo quando affermiamo di “non provare più nulla”, di “non sentire più nessuna emozione”, ossia quando ci accorgiamo che “non è più come prima”: è la noia il segnale che ci dice che stiamo riciclando le stesse esperienze e quindi gli stessi ormoni e quindi le stesse emozioni ormai trite e ritrite. Questa è la nostra missione: sperimentazione continua ed emozionale della vita. La chimica lo permette: grazie ad essa la nostra anima legge le esperienze che derivano dall'interazione tra il nostro cervello ed il mondo per mezzo del corpo.

Capire quindi il nostro Enneatipo e soprattutto sottotipo, con la differenza tra maschio e femmina, destrimane e mancino, diventa strumento di lavoro “metafisico”: sapere le tendenze recidivanti, conoscere le calamite ormonali ancora attive, ci permette di leggere la nostra vita come il risultato di un callo dolente che ci fa rivivere sempre le stesse situazioni. La frase Chi lascia la strada vecchia per quella nuova sa cosa lascia ma non sa cosa trova credo che sia deterrente delle personalità egoiche che non vogliono morire.

Purtroppo troppo spesso con i test attualmente disponibili si tende ad inquadrarsi “per esclusione” tra due o tre scelte: quanti E7 credono di essere E3, quanti E1 credono di essere E6, quanti E4 credono di essere tutti quanti gli enneatipi esistenti. E a quanti E8 va bene la prima cosa che esce dal test perché devono andare a prendere a calci il tizio sotto casa che non riesce ad accendere il motorino e continua a sgassare proprio mentre lui sta facendo la cosa più importante del mondo. Altro problema è che spesso nella compilazione dei test rispondiamo non davvero con le caratteristiche che abbiamo, ma con quelle che vorremmo avere o con le qualità che crediamo di avere.

Proprio per queste ragioni, nel libro Come usare l'Enneagramma Biologico, alla fine della descrizione della descrizione di ogni tipologia, troverete una pagina per le annotazioni da prendere di volta in volta con le caratteristiche che voi vi riconoscete tra quelle elencate, e quelle che le persone che conosciamo ci riconoscono dopo che lo abbiamo chiesto loro: credere di essere in un certo modo non significa esserlo davvero! E lasciateli liberi di dire solo e soltanto quello che pensano senza influenzarli. E per voi E5: vi toccherà lasciare i libri e scendere almeno il pianerottolo e chiedere alla nonnina del piano di sotto che è l'unica ad avere idea della vostra esistenza dato che avrà sentito almeno lo sciacquone scorrere ogni tanto.

Leggendo il libro vedrete che molte pulsioni sono comuni, come nel caso del voler seguire le regole per dirne una. Solo che, per esempio l'E6 segue le regole per paura di perdere il controllo della situazione; un E1 segue le regole perché gli hanno detto che è giusto farlo; l'E8 segue le regole, ma solo e soltanto quelle che lui ritiene le più giuste; l'E7 invece segue solo l'unica regola del fight club: “non esistono regole nel fight club”.

Così soltanto possiamo cambiare ciò che ci accade: cambiando chi siamo. Ma solo dopo averlo capito.

Come usare l'Enneagramma Biologico

Come usare l'Enneagramma Biologico

LA VIA DELL’IMMORTALITA’ è tutto qui: creare coscientemente la nostra stupefacente realtà!

Chi è l’osservatore? Chi crea la propria realtà? La personalità! Anzi, le 9 personalità, che rappresentano l’unica possibilità di manifestarsi attraverso le legge fisiche che muovono l’universo. 

In questo libro verranno riportati e descritti diversi casi di persone (4 casi per ciascuna delle 9 personalità) che dimostrano come, osservando tutti i segnali che ci arrivano, sia possibile CAMBIARE E RICREARE LA NOSTRA REALTÀ E NON ESSERE PIU’ VITTIME DEL PROPRIO DESTINO.

Acquista ora

 

Manuele BaciarelliTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Manuele Baciarelli

Manuele Baciarelli ha fatto inizialmente l'imprenditore fondando una società informatica di cui è stato presidente per 25 anni. Dal 2002 studia e applica le 5 leggi biologiche del dr. Hamer. Si è formato presso l'associazione A.L.B.A. (Associazione Leggi Biologiche Applicate) e fa parte del consiglio docenti. È naturopata diplomato presso l'istituto Riza psicosomatica di Milano, Master in Enneagramma e ha partecipato al programma S.A.T.1 sull'enneagramma con Claudio Naranjo. Dal 2005 ha codificato e sviluppato l'Enneagramma Biologico®, il primo studio comparato al mondo tra la personalità e la malattia, unendo i modelli  dell'enneagramma e delle 5 Leggi Biologiche. È docente di Enneagramma Biologico® presso la scuola di naturopatia IBEZ di Alba (CN) e Cuorgné (TO). Da anni tiene seminari, conferenze e consulti in tutta Italia. Vive e lavora a Torino.

 

Dudit EdizioniTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Libri per raggiungere il benessere nella vita di tutti i giorni

Dudit Edizioni

Alla base della nascita di Dudit Edizioni c'è un semplice e rivoluzionario concetto: l'essere umano può raggiungere il potere dell'immortalità.

Lo studio dell’alimentazione, della biologia molecolare, della fisica contemporanea, dell’arte, delle 5 leggi biologiche, dell’enneagramma e delle discipline energetiche di stampo misterico devono essere riunite per cominciare a cooperare a questo unico, grande e realizzabile sogno. Tutto è già stato dimostrato, ora è arrivato il momento di applicarlo insieme.

 

I vostri commenti - Scrivi un commento!

Nessun commento presente

Scrivi un commento!