Torna su ▲

RICEVI L'OMAGGIO DI OGGI SE ACQUISTI ENTRO: ORE MIN SEC

Avvento 2016
Idee Regalo

Lettera aperta ai responsabili di politica,...

Le mie idee per una vita responsabile e naturale

Lettera aperta ai responsabili di politica, economia e scienza

 

 

 

 

 

I problemi del presente e le mie proposte di soluzione

Vieni al mondo, perlopiù in una clinica sterile, e già lì le tue radici naturali ti vengono mozzate. Vieni vaccinato e rimpinzato di innaturali prodotti chimici. Una nascita e una crescita naturali e in famiglia sarebbero l'inizio ideale della vita futura di un giovane. Ogni “cittadino terrestre” ha diritto dalla nascita a un pezzo di terra, ed è necessaria da tempo una riforma agricola che lo preveda.

Crescendo isolati dalla nostra natura e dalle sue creature, perdiamo ogni legame con il mondo di cui facciamo parte. Una crescita in simbiosi con piante, animali e persone rende invece possibile un'esperienza a contatto con tutto ciò che ci circonda e affina in te il compito che ti contraddistingue in quanto essere pensante, di assumerti la responsabilità di dirigere anziché osteggiare.

Osservando gli esseri che ti circondano capirai che la natura è perfetta e che il Creato ha pensato proprio a tutti; che tutte le cose sono in collegamento fra loro e che non c'è nulla che vada perfezionato. È tuo dovere accettarlo.

Non ci sono nè “stupidi” nè “intelligenti”; chiunque se la può cavare se non viene trattato con aria di superiorità. Gli “stupidi” e gli “intelligenti” li creiamo solo noi esseri umani, in modo che i più deboli possano essere sfruttati. Grazie ai miei progetti ho fatto le migliori esperienze possibili con persone da tutto il mondo (adulti, bambini, orfani, bambini che vivevano per strada o nell'immondizia ecc.). Quindi non trattateli con condiscendenza, ma date loro la possibilità di esprimere le loro abilità.

Il successo, l'amicizia e il riconoscimento sono le migliori ricompense e terapie, e tutto ciò ha anche un importante risvolto economico. Un esempio pratico di ciò potrebbe essere il mio progetto BERTA, un'istituzione di sostegno a Bad Aussee/Steiermark. É la prima permacultura holzeriana per persone in sedia a rotelle.

Un problema generazionale – una grande lacuna nella nostra società

I nostri nonni e i nostri genitori si annoiano a morte nelle case di riposo. I figli e i nipoti si rimbecilliscono davanti al pc, ai videogiochi e alla TV. Lo scopo del creato è che gli anziani trasmettano a figli e nipoti le loro esperienze e conoscenze.

I bambini ne hanno diritto e con ciò possono prepararsi meglio alla vita. Dobbiamo renderci conto che stiamo commettendo un errore davvero grosso. I progetti comunitari e sociali dovrebbero offrire la possibilità di colmare queste lacune nella società.

Le lezioni scolastiche dovrebbero essere suddivise al 50:50 tra pratica e teoria. Ogni scuola materna dovrebbe avere il proprio orto, ogni scuola secondaria e ogni università una fattoria. Sono queste le sperimentazioni pratiche e i centri di formazione per il futuro dei nostri figli e quindi, per il futuro della nostra società.

Formazione – Specializzazione – Avanzamento – Rimbecillimento

Oggi, con la cosiddetta formazione avanzata, i giovani vengono allontanati e sradicati dalla natura. Se non hai mai osservato per conto tuo le molteplici relazioni, interazioni e simbiosi nel circolo della natura, allora non potrai mai riconoscerle e capirle. Non potrai nemmeno connetterti al ciclo della perfezione del creato.

Cosa ne consegue? Invece di comprendere il funzionamento dei cicli della natura, credi di poterli migliorare e inizi ad ostacolarli, invece di capirli. Il tuo compito sarebbe quello di intervenire solo a favore della natura. Sono richiesti senso comune e pensiero creativo.

I nostri figli e nipoti si rimbecilliscono a scuola e nelle università e sì, c'è ancora chi ci marcisce. Ma non perché i professori siano troppo “stupidi” – no – ma perché devono fare lezione solo secondo un piano di insegnamento al qualche nemmeno loro sottostanno, lasciandosi manipolare dai politici e dalle lobby.

Ma professore, volere è potere!! Se però il professore dipende da un partito politico, o è influenzato da una lobby, allora non cambierà proprio nulla. La scienza si è distanziata così tanto dalla pratica, che la teoria non viene più ne compresa ne accettata dalle masse. Mancano così tanti pezzi nel circolo di questa catena.

Fino ad oggi la scienza e la politica non hanno reagito di fronte all'enorme distruzione ambientale in atto (riscaldamento globale). L'influenza del denaro e della corruzione impedisce apparentemente ogni reazione e la messa in atto di soluzioni. La catastrofe raggiungerà una misura tale da causare il collasso di questo sistema malato.

L'inquinamento dell'aria, l'avvelenamento delle acque e della terra attraverso l'uso di pesticidi e concimi chimici nelle monocolture, ci privano di sani fondamenti vitali. Il cibo è la tua medicina. Il contadino dovrebbe produrre generi alimentari e non solo alimenti riempi-pancia, zeppi di prodotti chimici, prodotti in monocolture e a lunga scadenza. In qualità di educatore, dovrebbe trasmettere i principi per una buona convivenza con tutti gli esseri viventi, piante, e animali della Madre Terra.

La realtà però è ben diversa. Le direttive dell'Unione Europea e gli impianti hanno reso i coltivatori dipendenti e soggiogati, degradandoli a beneficiari di sovvenzioni. Sovvenzioni che dovrebbero compensare le riduzioni e le penalizzazioni attuate. Questi incentivi, o i cosiddetti “pagamenti di compensazione”, sono talvolta solamente il rimborso danni di una politica agricola fallita messa in atto dai regolamenti dell'UE.

Crescere o arrendersi, questo è il motto dell'UE. Specializzazione, modernizzazione, allevamento intensivo. Animali trattati come merce. Con la perdita di qualsiasi relazione con le creature viventi, la conseguenza è la tortura di massa degli animali. Seguono le mutilazioni attraverso il taglio delle corna, della coda, delle ali o dei becchi; scosse elettriche, applicazione di inutili targhette alle orecchie ecc. Se l'animale non si sente bene, anche il prodotto ne risente.

Il contadino è l'anima del popolo! Se muore il contadino, muore la nazione!

Con gli ordinamenti sulla gestione del territorio agricolo, perdiamo irrimediabilmente un patrimonio.

Grazie ai regolamenti dell'EU, molti antichi metodi di produzione preservati da secoli vengono ostacolati o proibiti. Vengono privilegiati i grossi centri di lavorazione, tra cui impianti di macellazione, forni, inceneritori, latterie, caseifici ecc. Per poterli sfruttare al massimo, i coltivatori sono stati privati della possibilità di lavorare e processare autonomamente i propri prodotti.

Per quella piccola parte rimanente di coltivatori che prediligono il biologico, gli incentivi dell'UE sono stati ridotti e le difficoltà sono aumentate. Il resto, si sa, parla da solo. Il coltivatore è divenuto schiavo della propria fattoria, spesso indebitato a causa della sovrameccanizzazione e della specializzazione, sopraffatto e sminuito dai doveri che il nostro apparato amministrativo richiede, condannando la propria vita alla totale dipendenza.

Chi si stupisce più, se i bambini non intendano proseguire la strada carica di sofferenze avviata dai genitori?

La soluzione a tutti i problemi:

È necessario un grande coraggio civile per opporsi a questo sistema tronfio ed estraneo all'esperienza pratica. Mettiti nei panni di ciò che ti circonda, delle piante, degli animali e perché no, anche degli esseri umani, e chiediti se ti sentiresti a tuo agio al loro posto. Se il lombrico sta bene, allora il terreno è sano. Anche le piante e gli animali si sentiranno a loro agio, se gli viene concesso di vivere liberi nell'ambiente più adeguato a loro.

Otterrai successo e vantaggi guidando tutto quanto nella giusta direzione. Utilizzare il terreno senza sfruttarlo, prediligere la varietà all'unicità. È il tuo compito è quello di dirigere, non di ostacolare. La natura è perfetta e l'idea di poterla migliorare è un'illusione. La natura è anche completa, siamo solo noi umani che sbagliamo. Se la paura si instilla in voi, liberatevene, in quanto è la peggior compagna di vita.

Potrai trarre grande beneficio da un approccio rispettoso verso il Creato e verso gli esseri che ne fanno parte, e quello del contadino diverrà il migliore dei mestieri.

 

Sepp HolzerTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Sepp Holzer

Sepp Holzer, il ribelle delle Alpi austriache ha fatto della sua fattoria, Der Krameterhof, il più grande esempio in Europa di Permacultura applicata in climi temperati.

Applicando i principi della permacultura è riuscito a trasformare dei ripidi pendii montani a 1.500 metri sul livello del mare in una rigogliosa e super produttiva fattoria che ogni anno viene visitata da persone di tutto il mondo per imparare i principi e le tecniche utilizzate da Sepp Holzer.

 

I vostri commenti - Scrivi un commento!

Nessun commento presente

Scrivi un commento!

Articoli correlatiTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Guida Pratica alla Permacultura - Libro

Come coltivare in maniera naturale Giardini, Orti e Frutteti

Sepp Holzer

(25)
€ 19,50
Disponibilità: Immediata

Libro - Il Filo Verde di Arianna - Luglio 2013 - Permacultura

Che cos’è la Permacultura? Permacultura significa sostanzialmente praticare l’agricoltura seguendo il modello naturale, basato sui cicli naturali e gli ecosistemi: tutti gli elementi di questo sistema interagiscono fra... scheda dettagliata

eBook - Guida Pratica Alla Permacultura

Come coltivare in maniera naturale giardini, orti e frutteti

Sepp Holzer

Disponibilità: Immediata

Download - Arianna Edizioni eBook - Ottobre 2013 - eBook - Guide e Manuali

Che cos’è la Permacultura? Permacultura significa sostanzialmente praticare l’agricoltura seguendo il modello naturale, basato sui cicli naturali e gli ecosistemi: tutti gli elementi di questo sistema interagiscono fra... scheda dettagliata