Torna su ▲
Avvento 2016
Idee Regalo

Leggi un estratto dal libro di Danny Penman...

Leggi un brano tratto dal capitolo 1 del libro "L'Arte della Mindfulness" di Danny Penman

Leggi un estratto dal libro di Danny Penman "L'Arte della Mindfulness"

Il fervore creativo per Jess scattava sempre attorno alle dieci di mattina. Per qualche ragione, passava grossomodo un'ora a inviare e-mail inutili e a guardare stancamente fuori dalla finestra.

Poi la sua mente all'improvviso si schiariva, come se si fosse sollevato un velo che offuscava la sua consapevolezza. Si raddrizzava sulla sedia, le pupille si dilatavano e sentiva un formicolio dappertutto. Tirava un profondo respiro e cominciava a digitare furiosamente.

Nulla era paragonabile a quell'ora magica in cui tutto fluiva con naturalezza. Non pensava e non programmava in maniera cosciente. Sembrava che le parole si riversassero direttamente dalle sue dita sullo schermo del computer. Tutte le paure, le preoccupazioni e i problemi svanivano come per magia, lasciandola nel pieno controllo della sua vita e del suo lavoro.

Poi, però, qualcosa interrompeva la sua concentrazione: suonava il telefono, arrivava un messaggio, un'e-mail «vitale» lampeggiava sullo schermo. Il velo tornava a depositarsi sulla sua mente e con la creatività, per quel giorno, aveva chiuso.

«Perché non riesco a pensare sempre in modo così lucido?» si rimproverava non appena la bolla creativa scoppiava. Il risentimento cominciava a divorarle l'anima. «Io sono creativa, questo è ovvio. Nessuno arriva dove arrivo io quando sono nel flusso. Produco di più in quell'ora che in tutto il resto della giornata... Se solo riuscissi a lavorare così e ad avere la stessa creatività per un'altra ora, magari per altre due al giorno, la mia vita andrebbe molto meglio. Mi aumenterebbero lo stipendio. Potrei comprare ima macchina decente, forse anche una casa...»

Jess poi sospirava e ricominciava a sbrigare le mille incombenze inutili che riempivano la sua giornata di copywriter per un'agenzia di marketing.

Non sono solo i copywriter a combattere con il caos mentale che distrugge la creatività. Lo facciamo tutti. E per questo paghiamo un prezzo altissimo, ma in gran parte occulto.

A designer e ingegneri sfuggono soluzioni eleganti e vantaggiose. I medici trascurano sintomi lievi ma importanti che possono costare la vita ai loro pazienti. Manager e imprenditori sono troppo esausti per sfruttare le trasformazioni del mercato. Scrittori, artisti e attori non «arrivano» al pubblico. Anche chi lavora a casa, senza volerlo, soffoca la propria produttività costringendo se stesso dentro un buco nero creativo.

Questo libro ti spiegherà come incrementare la creatività e recuperare il controllo della tua vita. Ti insegnerà a spazzare via le barriere che limitano la visuale della mente e riducono la creatività. Ti aiuterà a prendere decisioni migliori e a gestire più efficacemente i problemi. In breve, ti consentirà di dilatare la tua magica ora di creatività, che si estenderà a due, tre, quattro ore... forse a tutto il giorno.

A queste tecniche non ricorrono solo i «creativi», ma anche grandi società come Apple, Google e Intel. I professionisti della finanza di J.P. Morgan, HSBC e Deutsche Bank le hanno adottate perché li aiutino a prendere decisioni migliori. Anche i marines degli Stati Uniti le utilizzano.

La verità è che ormai siamo tutti creativi... che lo vogliamo o no.

Per aumentare la creatività e l'abilità nel risolvere problemi occorre coltivare tre capacità.

  • In primo luogo, devi avere una mente aperta ma disciplinata, che possa raccogliere e poi integrare nuove idee, concetti e informazioni. Viene definito «pensiero divergente», e si manifesta sia a livello conscio sia inconscio.
  • In secondo luogo, devi notare coscientemente le nuove idee che si formano nella tua mente e comprenderne il significato (altrimenti passeranno oltre).
  • In terzo luogo, devi avere il coraggio di seguire le tue idee ovunque ti conducano, e la resilienza per sostenere inevitabili attacchi e battute d'arresto.

Le pratiche delle pagine seguenti alimentano queste tre capacità.

Si basano su tradizioni che risalgono ad almeno 2500 anni fa, originariamente sviluppate dai filosofi stoici dell'antica Grecia e dai primi buddhisti. Nel corso dei secoli sono state adattate alle esigenze delle diverse epoche, ma i principi centrali sono sempre rimasti intatti.

Lo stato mentale che perseguono è noto come «mindfulness», ma è stato chiamato anche «risveglio», «presenza» o semplicemente «consapevolezza». La mindfulness è una condizione di consapevolezza calma, sincera, non giudicante.

È uno stato mentale in cui si presta piena attenzione a qualsiasi cosa stia accadendo nel momento presente, invece di vivere nel passato o preoccuparsi del futuro. Nonostante venga tradizionalmente coltivata per mezzo della meditazione di consapevolezza, si possono utilizzare anche altre pratiche meno formali.

Questo libro insegna entrambi i metodi.

L'Arte della Mindfulness

L'Arte della Mindfulness

Scadenze di lavoro, impegni familiari, liste infinite di cose da fare, aspettative, pressione, stress...

La vita moderna è spesso fonte di frustrazione e ci crea situazioni di ansia paralizzante. Come uscirne?

Il metodo mindfulness ci consente di sviluppare la nostra creatività in ogni aspetto dell'esistenza, dal lavoro alla vita privata, aumentando le doti di problem solving e la capacità di prendere decisioni.

Acquista ora

 

Danny PenmanTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Danny Penman

Danny Penman, dopo aver conseguito il dot­torato in Biochimica, si è dedicato a tempo pieno al giornalismo.

Scrive regolarmente per "The Independent" e per il "Daily Mail" su di­ritti degli animali, ambiente, salute e scienza.

Come giornalista radiofonico si occupa degli stessi argomenti per la BBC. Vive tra Londra e Bristol, e la scoperta della mindfulness gli ha letteralmente cambiato la vita.

 

I vostri commenti - Scrivi un commento!

Nessun commento presente

Scrivi un commento!