Torna su ▲

Leggi le prime pagine di "La Terra del Sole d'Oro"...

Leggi le prime pagine di "La Terra del Sole d'Oro" libro di Swami Kriyananda

Introduzione

Questo breve racconto, più di qualunque altra cosa io abbia mai scritto – ancor più profondamente della mia autobiografia, Il Sentiero – esprime ciò che io sono nel profondo del mio essere. Anche la mia musica lo rivela – per lo meno gran parte di essa – ma nessun’altra mia opera letteraria.

Non so quanti di voi saranno interessati a questa visione più profonda della mia natura.

Non mi è mai piaciuto impormi agli altri, perché so di non essere poi così importante a questo mondo.
Nessuno lo è!

So bene, ovviamente, di aver realizzato qualcosa nella mia vita; e ci sono state persone che, benevolmente, mi hanno dimostrato il loro apprezzamento. Dentro di me, però, non ho mai pensato che la definizione di me stesso dipendesse da ciò che ho realizzato. Non abbiamo altra scelta nella vita se non quella di essere attivi e io ho cercato di essere d’aiuto agli altri. Tuttavia, nel profondo del mio essere, non sono mai stato toccato da quelle attività: esse non sono mai state un’espressione di ciò che io veramente sono.

Ho viaggiato in lungo e in largo in questo mondo. Ogni volta che ho incontrato degli estranei, ho sentito chiaramente che siamo tutti compagni, ugualmente impegnati nella ricerca di quelle verità alle quali aneliamo, oltre la frenesia delle nostre vite. Ho sempre definito me stesso in base a questa aspirazione interiore.

Lo «stato d’animo» di questo libro era già mio a cinque, sei anni di età. Era mio all’età di diciotto anni, quando lo scrissi. Quasi sessant’anni sono trascorsi da allora. Oggi sono quello che la gente definisce «un vecchio», sebbene io non mi senta affatto tale. Né mi sono mai sentito giovane. Sono come Lisa, la semplice ragazza di questa storia. Il suo «stato d’animo» è tuttora il mio.

Siamo tutti stranieri in questo mondo. Possiamo cercare di farlo nostro, ma esso non ci potrà mai appartenere. Soli siamo venuti e soli dobbiamo andarcene. Tutto quel che potremo portare con noi quando ce ne andremo, sarà solo lo struggente desiderio del nostro cuore di abbracciare la VITA con più profonda comprensione.

In amicizia divina

Swami Kriyananda

Capitolo Uno

Le orde ventose di novembre si accamparono
fuori dalla città che attendeva timorosa.
Più giorni i loro ricognitori
scuri giganti venuti dal Nord
solcarono senza posa l'alto dei cieli
scovando ogni punto debole nelle difese della città.

Mulinelli di vento dal ridente sibilo
si divertivano sfrenatamente nella foresta
festeggiando la vittoria imminente
con raffiche che colpivano alle spalle
mentre turbini ubriachi di polvere
gozzovigliavano fra l'erbe arse dei prati
cantando in maniera selvaggia
la guerra e le cruente conquiste.

Alla fine, infiammati dalla furia distruttiva
gli invasori dilagarono urlando nella città
fra le mani gelide lame taglienti
che laceravano fin nel profondo
le carni degli abitanti.

Questi poveretti senza difesa
si accalcavano in piccoli gruppi
agli angoli delle strade
i denti che battevano nel dire
la cieca paura dei giorni a venire.
Parole che le orde ventose raccoglievano
e beffardamente si lanciavano da un gruppo all’altro.

Poi, all’improvviso, gli invasori se ne andarono.
Gli abitanti della città con sollievo
sbirciavano il cielo senza nubi
e pregavano di godere qualche giorno in più
quel calore che già sfumava.

Una settimana passò.
Poi un’altra armata comparve dal Nord
più selvaggia, più crudele della prima.
Tutta ebbra della smania di conquista
(sebbene la città già si ritirasse
in vile sottomissione)
la nuova orda di barbari
dilagò urlando per le strade
ferendo
saccheggiando
distruggendo tutto.

Poi, altrettanto all’improvviso
pure loro se ne andarono.

Così il mese di novembre passò.
E gli abitanti della città sapevano
che ogni nuova ondata dal Nord
li portava via via più vicini
all’entrata trionfale del Re Neve.
E avevano paura.

 

Swami KriyanandaTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

(J. Donald Walters | 1926 - 2013)

Swami Kriyananda

SWAMI KRIYANANDA, fondatore delle comunità Ananda, è stato uno degli ultimi discepoli diretti del grande maestro Paramhansa Yogananda, grande mistico e autore di Autobiografia di uno Yogi.

Kriyananda ha affermato per oltre sessant'anni il principio dell'unione fra Oriente e Occidente e ha diffuso in tutto il mondo gli antichi principi dello Yoga e gli insegnamenti spirituali della più elevata tradizione indiana per la realizzazione del Sé, rendendoli pratici e fruibili in ogni ambito dell'esistenza. Divenuto discepolo nel 1948 di Paramhansa Yogananda (autore di Autobiografia di uno yogi), Kriyananda ha diffuso gli insegnamenti del suo Maestro, mostrandone l'applicazione in ogni ambito dell'esistenza: gli affari, i rapporti con gli altri, il matrimonio, l'arte, l'educazione, la vita comunitaria. Su precisa richiesta del suo Guru ha dedicato la sua vita all'insegnamento e alla scrittura, aiutando un grandissimo numero di persone a sperimentare interiormente la gioia e la presenza di Dio. Autore estremamente prolifico, Kriyananda ha scritto oltre 150 libri, pubblicati in ventotto lingue in novanta Paesi, ha tenuto conferenze in tutto il mondo e ha composto più di quattrocento brani musicali, per ispirare una visione elevata dell'esistenza. Kriyananda è stato anche il fondatore delle otto comunità Ananda - negli Stati Uniti, in Italia e in India - vere e proprie "Città di Luce" basate sulla pratica quotidiana della pace interiore e sul principio di "una vita semplice con alti ideali".
Swami Kriyananda ha lasciato il corpo all'età di 86 anni  il 21 aprile 2013 ad Ananda Assisi. La sua Luce e il suo messaggio di pace e amore continueranno sempre a risplendere e a ispirare moltissime anime, ovunque.

 

 

Articoli correlatiTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

eBook - La Terra del Sole d'Oro

Una fiaba sulla Nostalgia dell'Anima

Swami Kriyananda

Disponibilità: Immediata

Download - Ananda Edizioni eBook - Gennaio 2010 - eBook - Spiritualità

Una fiaba sulla nostalgia dell’anima. Scegliere tra una vita di tranquilla sicurezza e comodità e una vita di libertà: è una sfida per ciascuno di noi. Più ti addentrerai in questa storia, più ti sentirai chiamato a... scheda dettagliata

 

Macrolibrarsi Assistenza Chat

 

Assistenza Clienti

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi sconti, promozioni e novità direttamente nella tua casella di posta.

Guadagna subito +50 PUNTI per i tuoi futuri acquisti e premi.



COMMUNITY

Seguici su Facebook
Ti Piace Macrolibrarsi?
Se ti piace clicca su:
   

I LIBRI PIU' VENDUTI

 

SPECIALI