Torna su ▲
Avvento 2016
Idee Regalo

Le Erbe del Prete di Sprea

Un erede della cultura erboristica contadina: per don Luigi la farmacia si trovava nei campi. Una grande lezione che non è andata persa.

Le Erbe del Prete di Sprea

I fatti sono andati così: in un piccolo paese del Veneto – Sprea, in provincia di Verona – c’era un sacerdote conosciuto come un sapiente erborista e la cui fama si era estesa ai territori limitrofi. Raccoglieva le erbe nei campi e aveva ricette per vari malanni. Aveva imparato l’arte della raccolta dai nonni e dalle zie.

Dopo la morte, in quelle contrade, hanno voluto dedicargli una via.

Questo prete viene ancora oggi ricordato perché quelli che, da bambini, hanno avuto il piacere di conoscerlo conservano di lui un bel ricordo: una persona disponibile, affidabile, sempre presente con i suoi rimedi. Anche per mettere qualcosa sotto i denti, cosa che a quei tempi faceva la differenza.

Si chiamava don Luigi Zocca e, nel veronese, i suoi rimedi sono tuttora conosciuti come le “erbe del prete” (si veda a pag. 86).

Aglio per verruche e pressione alta

Parliamo allora delle sue ricette: sono quelle tipiche della cultura contadina, troppo presto dimenticate.

L’aglio, ad esempio, viene utilizzato per due frequenti problemi. Sulle verruche si applica una fettina d’aglio salata, coprendo con un cerotto: si cambia ogni due giorni. Oppure, per la pressione alta: in questo caso si prepara una tintura vinosa all'aglio. Basta far macerare per 8 giorni 20 spicchi d’aglio in un quarto di litro di vino bianco. Si beve un cucchiaio di tintura al giorno fino ad esaurimento del preparato.

Che il rimedio funzioni è attestato dal fatto che sul mercato si trovano integratori a base d’aglio proprio per abbassare la pressione arteriosa.

Eventualmente pagate la parcella a san Rocco

Don Luigi Zocca, per le sue prestazioni, non chiedeva alcun compenso. Se la persona insisteva veniva spedita in chiesa a sdebitarsi con san Rocco.

Tuttora i più anziani della zona si ricordano di lui: gran parte del merito spetta alla nipote Ada che aveva ereditato le sue conoscenze. Da Ada, poi, la lezione erboristica del prete è stata trasferita al signor Angelo Murari, erborista e studioso delle erbe, che tiene viva quella tradizione. È autore di un libro che consigliamo per la sua freschezza: Le erbe del prete di Sprea, edito da Editoriale Programma.

Paglia d’Avena: diuretica e anche digestiva

Siamo abituati a pensare ai chicchi d’Avena, ma in erboristeria troviamo anche la paglia. A cosa serve? Seguiamo il prete di Sprea preparando il decotto: si lascia bollire per dieci minuti una manciata di paglia in un litro d’acqua.

Presa una tazza a digiuno, risulta un rimedio diuretico e antinfiammatorio. Lo stesso decotto, però, può servire per fare sciacqui sulla pelle in caso di pruriti, eczemi e orticaria. Inoltre, nell'acqua del decotto si cucinano i cibi che risulteranno così più digeribili.

La paglia si può anche macinare fino a ridurla in polvere. Ne prendiamo un cucchiaio durante i pasti, magari direttamente sulle portate. Facilita la digestione degli alimenti.

Infusi e olio d’Alloro

Potete raccogliere qualche foglia d’Alloro? Benissimo, perché è ottimo come digestivo e contro i reumatismi.

Lasciate essiccare le foglie e usatene una manciata in un litro d’acqua lasciandola bollire per cinque minuti. Una tazzina ai pasti oppure una tazza alla sera contro i dolori articolari.

Ma possiamo preparare anche un olio da utilizzare per massaggiare parti doloranti (artriti, traumi). In questo caso però usiamo le bacche dell’Alloro: riempiamone un vaso e livelliamo con olio d’oliva. Lasciamo esposto il vaso al sole per due mesi.

Emorroidi e Gastrite: la tisana d'achillea

Disinfiamma ed è utilissima contro gastriti e infiammazioni intestinali. Le sommità fiorite si raccolgono da luglio a settembre.

Mettere una manciata di fiori sgranati in mezzo litro d’acqua bollente per 10 minuti. Filtrare e berne 2 bicchieri distanziati durante la giornata. Con le foglie pestate, invece, si può fare un impacco come cicatrizzante sulle ferite.

Attenzione: l’Achillea è sconsigliata alle persone in terapia anti-coagulante.

Il tonico Rosmarino

Il buon vecchio rosmarino, “sgolmarin” nel dialetto locale, non poteva certo mancare tra le ricette del prete di Sprea. Da quelle parti si considerava un tonico generale e in particolare per il cuore.

  • L’INFUSO: Venti grammi di foglie in un litro d’acqua bollente per dieci minuti. Berne una tazza al mattino per ritrovare la carica.
  • LA TINTURA VINOSA: Venti grammi di foglie in tre quarti di litro di vino bianco. Lasciare riposare per venti giorni. Un bicchierino al mattino e uno a mezzogiorno prima di pranzo come corroborante.
  • IL BAGNO ANTIDEPRESSIVO: Don Luigi lo consigliava alle persone con esaurimento nervoso e con l’umore sotto i tacchi. Mettere cento grammi di rosmarino secco in un sacchetto di stoffa e aggiungerlo all'acqua calda del bagno. Rimanere immersi almeno una decina di minuti. Con il sacchetto massaggiare la colonna vertebrale.
  • UNA RICETTA CONTADINA: I lavoratori dei campi gustavano i teneri rametti di rosmarino impanati nell'uovo e fritti nell'olio. Era un cibo per le feste. Lo stesso si faceva con le foglie di salvia secondo l’antico detto popolare: “La salvia la te salva!”.

Calcoli renali e renella, c’è l’erba “spaccapietre”

Un’erba comunissima nei prati, dal mare alle zone subalpine, è la Centinodia (Polygonum aviculare). Nel Veronese è detta “spaccapietre” e a ragione: da sempre si usa per dissolvere ed eliminare calcoli renali e renella.

Utile anche per evitare che si riformino. Si raccoglie in estate e si appende a grandi mazzi per farla essiccare in locali aerati e al buio. Dopodiché si fanno bollire per 5 minuti 30 grammi dell’erba secca in un litro d’acqua. Berne due bicchieri al giorno.

Per i problemi di circolazione

Le ricette di don Luigi erano anche più elaborate e prevedevano l’associazione di più piante ad azione sinergica.

Tra le ricette più semplici quella raccomandata alle persone con problemi di circolazione: piedi gonfi, dolori alle gambe, stanchezza degli arti inferiori. Innanzitutto prepariamo una miscela costituita da 25 grammi di ciascuna di queste erbe: foglie di piantaggine, di noce, d’ortica e di frassino.

Alla sera versiamo un cucchiaino della miscela in una tazza d’acqua calda. Lasciamo infondere di notte e al mattino, a digiuno, filtriamo e beviamo. Si considerava una “cura” da fare per venti giorni. Ma si può ripetere a intervalli di 15 giorni.

Articolo tratto da L'Altra Medicina N. 55

 

Abbonarsi alla rivista L'altra medicina magazine conviene! Puoi infatti ricevere 12 numeri della rivista, comodamente a casa tua, pagandone soltanto 8 (28 euro anziché 42)!

Richiedi l'Abbonamento a l'Altra Medicina

 

L'Altra MedicinaTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

L'Altra Medicina

L’altra medicina magazine è una rivista che tratta il variegato ed entusiasmante mondo della Medicina naturale in modo serio e autorevole.

Grazie al coinvolgimento di un pool di esperti di grande spessore, la rivista, ogni mese di più, sta diventando un punto di riferimento per tutti i lettori che cercano informazioni corrette sulla Medicina non convenzionale. Niente titoli miracolistici e promesse difficile da mantenere, quindi, ma tanti articoli e approfondimenti su discipline che raramente trovano spazio sugli altri magazine che affollano le edicole italiane: omeopatia, Medicina tradizionale cinese, Ayurveda, fitoterapia, tradizioni mediche millenarie, il tutto con un taglio divulgativo e piacevole alla lettura.

Direttore dell’Altra medicina magazine è Daniele Magni, giornalista milanese con un’esperienza più che ventennale nella comunicazione medico-scientifica. Del comitato scientifico fanno parte Luciana Baroni, Marco Maiola, Maria Grazia Parisi, Antonella Ronchi, Antonello Sannia.

> Scopri tutte le Fanzine

 

I vostri commenti - Scrivi un commento!

Nessun commento presente

Scrivi un commento!

Articoli correlatiTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Le Erbe del Prete - Libro

Infusi e Decotti

Angelo Murari

(1)
€ 7,48 € 8,80 (-15%)
Disponibilità: Immediata

Libro - Editoriale Programma - Febbraio 2016 - Ricette per la salute

Nella località di Sprea, in Valpolicella, una figura ben nota si guadagnò per anni la stima e l’affetto dei cittadini: si tratta del “Prete di Sprea”, don Zocca, esperto erborista con un particolare ruolo di... scheda dettagliata