Torna su ▲

Le Attività Etiche di Macrolibrarsi

Non solo teoria... anche tanta pratica Etica nella vita di Macrolibrarsi!

Le Attività Etiche di Macrolibrarsi

Come molti di voi già sanno, Macrolibrarsi non è solo una libreria online.. è molto di più.

E’ un’azienda etica, con una mission ben precisa!

Portare al mondo i prodotti naturali e le conoscenze
attraverso le quali le persone e le comunità
possano sperimentare maggiore benessere e crescita interiore.

Ma non solo teoria! Cerchiamo di essere etici anche e soprattutto nei fatti, giorno dopo giorno. Per questo motivo nel corso degli anni abbiamo intrapreso diverse azioni...

Abbiamo valutato l’ambiente che ci circonda, e ci siamo dotati di un codice etico interno, in quanto riteniamo che le leggi dello Stato non siano sufficienti a garantire un comportamento in linea con la nostra mission. Tale codice etico, che deve essere seguito sia dal personale sia da coloro che hanno relazioni con Macrolibrarsi, è consultabile qui:

Codice Etico

Non solo, abbiamo chiesto e ottenuto la certificazione di Azienda Etica, una conferma che ci troviamo “sulla strada giusta”.

Inoltre all'interno della azienda si svolgono numerosi corsi di formazione, in modo da permettere ai dipendenti di affrontare il lavoro e la vita in modo migliore e più rilassato. Tra gli utlimi, e più divertenti, quello tenuto da Richard Romagnoli sullo "Yoga della Risata".. a proposito, Ho Ho Ha Ha Ha!!!

Abbiamo anche cambiato il nostro modo di lavorare:

  • Inviamo ai nostri clienti i loro ordini avvolti in pacchi realizzati con cartone riciclato e riciclabile 100%. Non solo, usiamo vernici a base di Mais, e scotch di carta.
  • Ad ogni ordine inviamo gratuitamente “Vivi Consapevole”, la nostra rivista trimestrale, per meglio comunicare le informazioni di cui veniamo a conoscenza e che possono contribuire a migliorare il mondo. Investiamo tempo e risorse nel tentativo di far arrivare tali informazioni al maggior numero di persone possibili, e cambiare in meglio il mondo.
  • Diffondere nuove idee non ci sembrava più sufficiente; volevamo lasciare qualcosa di concreto, aprire la strada ad altri, essere di esempio, ma soprattutto dimostrare che "si può fare".
    Pertanto abbiamo risposto alla crisi dei nostri tempi con un contributo più attivo: dal 2009 investiamo la maggior parte dei nostri profitti nella Fattoria dell’Autosufficienza. In questa fattoria, persa nel cuore dell’Appenino Romagnolo, sperimentiamo in prima persona e promuoviamo nuovi modelli di società e di insediamenti umani, più sostenibili.

Inoltre ogni anno aderiamo a varie attività, nel campo del sociale.

  • Dall'anno scorso abbiamo adottato due splendidi bambini, Fanta e Oumar, che vivono in Mali con la loro famiglia. Si tratta di un'adozione a distanza, grazie alla quale contribuiamo a mantenere in buona salute questi due bambini, a offrirgli un'istruzione, e soprattutto la possibilità di diventare qualunque cosa essi desiderino essere quando saranno adulti! Inoltre scambiamo spesso lettere con questi due bambini. Abbiamo così scoperto che sono entrambi molto aperti ed espansivi, ma a Oumar piace il pesce con il Couscous, mentre Fanta preferisce Pesce e Riso. E stiamo ancora aspettando di scoprire se Fanta è brava a disegnare quanto Oumar!
  • Quest’anno abbiamo donato 600 dollari a una campagna di Society Without Violence e di Global Fund for Women. Questi soldi saranno utilizzati a favore delle donne dell’Armenia, che spesso sono oggetto di violenza fisica e psicologica in casa loro, là dove dovrebbero essere più sicure e protette.
    Tale donazione è stata effettuata a fronte degli acquisti dei nostri clienti nel giorno 8 Marzo 2013: per ogni acquisto effettuato sul nostro sito, abbiamo versato il corrispettivo valore in punti alla campagna.. un modo diverso per festeggiare le donne, sia per noi che per voi!
  • Non pensiamo solo alle persone lontane, ma anche e soprattutto a quelle presenti sul nostro territorio: da poco abbiamo contribuito, assieme ad altre aziende del luogo, all'acquisto di un un pulmino per il trasporto dei disabili per ll’Enaip di Forlì-Cesena...

Pertanto se vedi questo pulmino che ti taglia la strada...
si, la colpa è un pò nostra! :)

 

Lo Staff di Macrolibrarsi.itTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista