Torna su ▲

Laura Gabbert, Justin Schein - Anteprima - No...

Anteprima del film - documentario "No Impact Man" regia di Laura Gabbert, Justin Schein

Laura Gabbert, Justin Schein - Anteprima - No Impact Man - DVD


No Impact Man.

Riduco la mia impronta e sono più felice

Vivere a impatto zero, ridurre la propria impronta ecologica, seguire i dettami della decrescita, la riduzione dei consumi, la sobrietà... E ancora: comprare biologico, autoprodurre, riscoprire i saperi, il mangiar lento e i sapori delle stagioni.

Questi concetti, che fino a pochi anni fa erano ai più sconosciuti e venivano considerati di nicchia, per pochi “fanatici” o “esaltati”, oggi sono sempre più presenti nel nostro Paese o sotto forma di esperienze concrete o sotto forma di aneliti, desideri, obiettivi.

Persino nella tanto bistrattata Italia, quindi, la difficoltà principale nel realizzare questa pubblicazione non è stata tanto nel trovare casi di persone che cercano di vivere riducendo il loro impatto, quanto nel selezionare le tante “storie” disponibili. Ancora una volta si conferma che, lontano dai riflettori dei mass media, le cose stanno davvero cambiando. Non solo si può provare a vivere a impatto zero, ma lo si vuole!

Dalle interviste realizzate sono emersi alcuni tratti forti che accomunano le diverse esperienze.

1) Non è possibile vivere veramente a impatto zero, perché dietro ogni nostra azione si nascondono sempre delle conseguenze;

2) non importa! Se ognuno di noi riduce drasticamente il proprio impatto, il Pianeta in cui viviamo ne trarrà comunque un grandissimo giovamento e con esso gli altri esseri – umani e non – che lo abitano;

3) ridurre il proprio impatto, la propria impronta ecologica, non solo fa sentire chi compie questi gesti “più buono”... ma soprattutto rende queste persone più felici, soddisfatte, consapevoli e in pace con il mondo.

Possiamo quindi affermare che la storia di Colin Beavan e della sua famiglia, raccontata nel documentario allegato, è diventata in breve tempo l’esempio più noto e rappresentativo di una serie di persone, gruppi, movimenti, correnti di pensiero che stanno cercando di ridurre il proprio impatto sul pianeta, per poter vivere e morire affermando con orgoglio: “non in mio nome”.

Forse non potremo fermare la distruzione del Pianeta, forse non riusciremo a salvare i mari e le terre, ma quanto meno ci avremo provato, quanto meno potremo dire ai nostri figli e nipoti, “io non sono complice”.

Daniel Tarozzi, direttore responsabile ilcambiamento.it

COLIN BEAVAN e il progetto multimediale

Colin Beavan, giornalista esperto di tematiche ambientali per Esquire e New York Times, un bel giorno, decide di provare in prima persona cosa significhi vivere in modo realmente sostenibile. Coinvolgendo moglie, figlia in età da pannolino, cane e l’appartamento di New York, si lancia in un anno a impatto zero.

La sua esperienza che ha fatto scalpore in tutto il mondo è diventata un progetto multimediale e interattivo: raccontata prima in un blog tutt’oggi aggiornato (noimpactman.typepad.com/blog), poi in un libro (in Italia edito da Cairo Editore con il titolo Un anno a impatto zero) e in questo film No impact man di Laura Gabbert e Justin Schein (selezionato al Sundance Film Festival, al Los Angeles Film Festival e al Silverdocs Film Festival), il progetto continua oggi sul web noimpactproject.org proponendo nuovi “esperimenti ecologici” a cui tutti possono aderire e partecipare...Provare per credere!

La parola ai registi LAURA GABBERT e JUSTIN SCHEIN

Notizie su riscaldamento globale, scioglimento dei ghiacci, emissione di CO2 formano una cacofonia che ci circonda. Noi tutti ne siamo consapevoli ma allo stesso tempo ci sentiamo paralizzati rispetto alla corretta azione da compiere per fare la differenza. L’esperimento di No impact man è stato un lampo che ha illuminato la relazione tra questi problemi globali e le nostre singole vite.

Michelle e Colin si ritrovano a gestire attività e famiglia mentre giorno per giorno apportano modifiche radicali nella propria vita. E noi, come pubblico, insieme a Colin e Michelle, impariamo come mangiare cibi locali, come non produrre immondizia, come compostare e come ridurre le nostre emissioni di carbonio mentre ci imbattiamo e confrontiamo con i sentimenti che emergono in questa non sempre facile trasformazione. La struttura del film segue liberamente la sperimentazione durata un anno in ordine cronologico.

Clip 2 - Ridurre l'impatto, una scelta "Difficile" ?

Il nostro stile di montaggio, tuttavia, più lirico, crea un contrappunto alla rigidità della struttura cronologica. Ci auguriamo che questo stile narrativo più fluido possa aiutare lo spettatore a fare più facilmente connessioni tematiche e associazioni nonché a concentrarsi sulla graduale evoluzione dei nostri personaggi nel corso di questo anno a impatto zero. In definitiva, No impact man è sì una meta-narrazione sulla nostra società dei consumi. Ma anche una storia d’amore e il ritratto di un matrimonio contemporaneo.

LAURA GABBERT

Realizza il suo primo documentario nel 1997 THE HEALERS OF 400 PARNASSUS in onda sulla PBS. Nel 1999 produce il lungometraggio GETTING TO KNOW YOU con il quale partecipa al Sundance Film Festival e al Festival di Venezia. Recentemente ha diretto e prodotto il documentario (ITVS) SUNSET STORY acclamato da critica e pubblico (Premio speciale della giuria al Tribeca Film Festival e Premio del pubblico al Los Angeles Film Festival). Vive a Los Angeles con il marito e due figlie.

JUSTIN SCHEIN

Ha girato più di 50 documentari. È attualmente impegnato con la produttrice Peggy Stern e l’animatore John Canemaker (premi Oscar) nella produzione di UPSIDE-DOWN AND BACKWARDS un documentario-animato sulla dislessia. Recentemente ha lavorato come co-direttore della fotografia con Albert Maysles su THE FOUR SEASONS film sull’Olocausto. Co-fondatore della Shadowbox Films (1998), vive a Brooklyn con la moglie, la regista e produttrice Eden Wurmfeld (co-produttrice insieme a Laura Gabbert di No impact man) e il loro figlio Micah.

 

I vostri commenti - Scrivi un commento!

Nessun commento presente

Scrivi un commento!

 

Macrolibrarsi Assistenza Chat

 

Assistenza Clienti

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi sconti, promozioni e novità direttamente nella tua casella di posta.

Guadagna subito +50 PUNTI per i tuoi futuri acquisti e premi.



COMMUNITY

Seguici su Facebook
Ti Piace Macrolibrarsi?
Se ti piace clicca su:
   

I VIDEO PIU' VENDUTI

 

SPECIALI