Torna su ▲

RICEVI L'OMAGGIO DI OGGI SE ACQUISTI ENTRO: ORE MIN SEC

Avvento 2016
Idee Regalo

La nostra alimentazione rispecchia la nostra...

La nostra alimentazione rispecchia la nostra personalità?

Domanda: “Ma tu sei vegano, onnivoro, o segui il gruppo 0?”
Risposta: “No, io sono solo felice!”

Alla fine basterebbe questo, ossia essere felici. Il fatto è che è proprio la ricerca della felicità e del benessere psico fisico quella molla che ci obbliga moralmente a ricercare tutto quanto esiste per garantirci un mattoncino in più di dominio di noi stessi.

Solo che in questo cammino di ricerca, ad un certo punto, è successo qualcosa di strano. E questo qualcosa è stato causato proprio dal fatto che la stragrande maggioranza di stili alimentari presenti al giorno d'oggi funzionano, e lo fanno proprio alla grande.

Mi spiego meglio.

Tutti ci siamo resi ormai conto dalle pubblicazioni fatte e dai libri letti che sostanze come il lattosio aumentano la produzione di muco da parte delle, appunto, mucose. Quindi è diventato inevitabile sperimentare come nei casi di malattie di tutte quelle strutture del nostro corpo che di lavoro producono proprio il muco, seguire una alimentazione priva di tale componente ci garantisca effettivamente una minor predisposizione ai vissuti sintomatici.

E questo ci è bastato. Indipendentemente dal fatto che da piccoli, proprio per l'influenza, venivamo curati proprio con latte caldo e miele (qui a Bergamo anche l'immancabile mezzo litro di grappa giusto per aromatizzare il tutto).

Il fatto è che la degenerazione totale degli alimenti a cui l'industria odierna a sottoposto i cibi ha reso davvero difficile capire cosa è giusto mangiare. Per questo motivo, ad ogni nostro piccolo o grande miglioramento siamo immediatamente andati avanti a spada tratta a perseguire la nuova strada.

Ma ci siamo dimenticati di una cosa, la più importante: il motivo della ricerca.

Siamo nell'era della fisica quantistica, dove il fatto che solo l'osservazione intenzionale della realtà che ci circonda ne determini l'effettiva struttura, non può più essere negato.

Quindi, quell'influenza che siamo riusciti a non alimentare più, perché ci colpiva? Perché proprio il cibo crudo riesce a darci più energia? L'unica cosa certa è che prima di energia ne avevamo di meno. Cosa era a creare quella riduzione? Lo stile alimentare che stavamo seguendo? Potrebbe anche essere. Ma perché lo seguivamo? Perché eravamo abituati così? Chi ci ha abituato così? I nostri genitori ed il bombardamento mediatico? Potrebbe essere, ma chi ci ha costretto ad arrivare a 30 anni a credere ancora a quello che i nostri genitori ci dicono su consiglio dei media ufficiali? Cosa ci ha impedito di ricercare in modo autonomo la migliore delle scelte per una delle più importanti funzioni vitali, ossia alimentarsi? Che cosa è che nel profondo della nostra psiche ci dice che è giusto seguire le regole che ci vengono date? E che cosa è che, sempre da qualche parte ne cervello, ad un certo punto ci dice che deve esserci qualcosa che ci sfugge e comincia la ricerca? Che poi andrà a finire inevitabilmente con il seguire uno stile alimentare diverso che sposta solo il problema del nostro bisogno di regole da una parte all'altra?

Staremo pure meglio, ma stiamo ancora dipendendo da qualcuno che ci dice di aver capito qualcosa, e il fatto che questo qualcosa ci faccia star meglio ci basta e non ricordiamo che tutto questo cammino l'avevamo iniziato solo per renderci liberi dai dogmi pre-imposti dall'esterno. La scelta alimentare nuova sarà pur migliore, ma quale è il nostro contributo nella creazione della realtà se stiamo solo, un'altra volta, credendo che il problema venga da fuori, dall'inquinamento, dalle tossine e solo dalla chimica esterna?

Ragazzi, o si accetta che siano i nostri vissuti a determinare il cambiamento del nostro corpo, oppure si gira in tondo sempre nello stesso recinto: stiamo solo guardando un nuovo paesaggio, ma sempre dalle sbarre della stessa prigione, quella dalla nostra dipendenza da qualcun altro.

Bene, scoprire che proprio la necessità di libertà di pensiero è descritta dall'efficacia specifica di tutti gli stili alimentari presenti al giorno d'oggi, sarà un esperienza appagante. Fosse anche solo perché descrive tutte le necessità che l'uomo ha attraversato nella storia e oggi continua ad attraversare: solo che noi questa cosa la chiamiamo malattia.

Da oggi il cibo non sarà una cura, ma solo il ricordo di una conquista già avvenuta.

Smettetevi a Dieta

Smettetevi a Dieta

Non dovremmo più chiedere cosa mangiare, ma chi siamo nel profondo della nostra personalità.

Solo scoprendo quale pulsione incarniamo possiamo capire qual è la giusta dinamica alimentare che dovremmo seguire e che, di conseguenza, potrà e dovrà cambiare non appena saremo riusciti nel nostro intento: diventare quel cambiamento che ci può salvare dalla monotonia del nostro solito “Sé”.

Aiutati dallo chef Pierantonio Rocchetti, un astro nascente del panorama culinario, oltre che uno dei più giovani cuochi stellati d’Italia, potremo imparare come l’alimentazione su misura di “chi siamo veramente” può diventare oltre che un’esperienza sensoriale incredibile, un primo e vero passo per la ripresa cosciente del controllo su noi stessi. 

Acquista ora

 

Maurizio ForzaTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Maurizio Forza

Maurizio Forza ha conseguito una laurea in fisioterapista, il c.o. e D.o. in osteopatia, è Kinesiologo e Naturopata. Insegna in numerose scuole ed Accademie italiane. E' vicepresidente dell'Accademia di Naturopatia Olistica Tesla e cofondatore insieme a Manuele Baciarelli del Jubileum Project, scuola-percorso di spostamento coscienziale della personalità.

 

Dudit EdizioniTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Libri per raggiungere il benessere nella vita di tutti i giorni

Dudit Edizioni

Alla base della nascita di Dudit Edizioni c'è un semplice e rivoluzionario concetto: l'essere umano può raggiungere il potere dell'immortalità.

Lo studio dell’alimentazione, della biologia molecolare, della fisica contemporanea, dell’arte, delle 5 leggi biologiche, dell’enneagramma e delle discipline energetiche di stampo misterico devono essere riunite per cominciare a cooperare a questo unico, grande e realizzabile sogno. Tutto è già stato dimostrato, ora è arrivato il momento di applicarlo insieme.

 

I vostri commenti - Scrivi un commento!

Nessun commento presente

Scrivi un commento!