Torna su ▲

RICEVI L'OMAGGIO DI OGGI SE ACQUISTI ENTRO: ORE MIN SEC

Avvento 2016
Idee Regalo

Introduzione - Tecniche di Cristalloterapia -...

Leggi un estratto dal libro di Angelo Balladori "Tecniche di Cristalloterapia"

Introduzione - Tecniche di Cristalloterapia - Libro di Angelo Balladori

L'obiettivo che mi sono preposto in questo libro, e che spero di aver raggiunto, è duplice: da una parte riuscire a offrire una guida precisa e operativa a chiunque intenda utilizzare pietre e cristalli in trattamenti olistici, e dall'altra scoprire con il lettore una realtà oggettiva, che si rivelerà molto più sorprendente di qualsiasi fantasia, per ciò che attiene all'interazione energetica tra uomo e cristallo.

All'interno del testo si snodano in effetti due percorsi paralleli: mentre nel primo illustro la tecnica nei suoi più minuti dettagli, nel secondo propongo un percorso di consapevolezza, radicato nella nuova e straordinaria visione della fisica quantistica.

Non c'è dubbio che una tecnica impeccabile offra una garanzia duplice: per il soggetto che la riceve, ma anche per l'operatore, che può in questo modo fare riferimento a protocolli terapeutici sperimentati. Tuttavia all'interno della tecnica c'è pur sempre l'uomo, con la sua sensibilità, il suo spirito di servizio, l'empatia, e un proprio, personalissimo percorso di crescita. Condivido perciò, oltre alle indicazioni tecniche, una serie di riflessioni e di stimoli all'ascolto interiore che hanno segnato punti di svolta nel mio cammino, augurandomi che possano in qualche modo contribuire a consolidare anche in voi una coscienza genuinamente olistica.

Per facilitarne al massimo l'acquisizione ho cercato, rispetto ai libri precedenti sullo stesso argomento, di sfrondare al massimo il superfluo, cosi da ristrutturare ed esporre le informazioni in una sequenza quanto più logica, progressiva ed essenziale. Ho aggiunto infine altre intuizioni e argomentazioni che vi aiuteranno a comprendere fino in fondo la straordinaria magia del nostro rapporto con il regno minerale.

Un trattamento di terapia vibrazionale modifica sempre l'energia di chi lo riceve e il terapeuta è ovviamente il primo agente di questo cambiamento. A mio parere, c'è un solo modo per assumersi fino in fondo tale responsabilità: essere oggettivamente in grado di misurare e valutare quantitativamente e qualitativamente lo stato energetico del soggetto, prima, durante e al termine del trattamento. Per questo motivo, i primi capitoli sono dedicati alla percezione tattile (o meglio, eterico-tattile) dell'energia.

Si tratta, come ho detto, di una percezione oggettiva. Ciascuno di noi la possiede, deve essere solo risvegliata. Siete scettici? Avete tutta la mia approvazione: un sano scetticismo è sempre salutare. Ma se avrete la pazienza di seguirmi, mettendo temporaneamente da parte l'interferenza della mente, vi garantisco che vi riapproprierete di questo sopito talento.

Ho avuto centinaia di studenti nei miei corsi e tutti, con loro sorpresa ma non con la mia, sono stati in grado di percepire correttamente l'energia. E' innegabile che sia molto più facile acquisire fiducia nelle proprie percezioni lavorando in gruppo, perché la possibilità di confrontarle con quelle dei compagni di corso, e verificarne la coincidenza, è di grande aiuto. In mancanza di un corso, il mio DVD Guida pratica alle percezione dell'energia (Edizioni Enea) è un utile supporto.

Al di là dell'applicazione terapeutica, la percezione dell'energia è una chiave magica per schiudere un nuovo portale d'accesso su uno sconfinato e affascinante campo di indagine. Come dimostrò Einstein più di un secolo fa, tutto è energia, perciò tutto è oggettivamente misurabile. Percepire le energie permette, letteralmente, di prendere le misure a tutto ciò che esiste. E' un argomento mollo vasto che affronteremo con gradualità.

Ancora due parole sulla struttura del libro.

In questo viaggio condivideremo potenti tecniche per espandere l'intimità del nostro rapporto con pietre e cristalli, e tutto sarà verificabile. Capiremo come consacrare i cristalli, i vari compiti, e ci renderemo conto di quanto la loro energia si accresca grazie a questo processo di consacrazione. Verificheremo radiestesicamente il potere moltiplicatore di vari cristalli di quarzo, scoprendo così che abbiamo già a nostra disposizione una tecnologia energetica di co-creazione di enorme potenzialità.

Premessa indispensabile e imprescindibile, seppure scontata, a questo lavoro, deve essere la consapevolezza che la Terra è un vero e proprio essere vivente, una creatura molto complessa, ma soprattutto viva, non un ciottolo inerte vagante per lo spazio.

Qualche informazione riguardo a questo enorme organismo sul quale viviamo, allora, non può che facilitare il nostro studio.

  • Delle centinaia e centinaia di elementi esistenti sul pianeta, solo otto formano più del 95% della crosta terrestre, o litosfera: in ordine di quantità ossigeno (sotto forma di ossidi), silicio, alluminio, ferro, magnesio, calcio, sodio e potassio. L'ossigeno e il silicio, che guidano questa classifica, sono i due elementi costituenti il quarzo, la cui formula è appunto SiO;, ossido di silicio.
  • Il 74% del peso della litosfera è costituito da quarzo, presente non solo sotto forma di cristalli o di sabbie quarzifere, ma anche come componente di varie rocce, ad esempio il granito, il cui contenuto in quarzo può superare il 30%.

Proporzioni così estreme non possono essere casuali: quando Madre Natura si esprime in modi cosi perentori ha sempre le sue buone ragioni.

La crosta terrestre è certamente la "pelle" della terra. La pelle è, in ogni organismo, l'organo di contatto con l'esterno, qual è l'esterno della terra? Il cosmo. La creatura terra, dunque, gestisce il suo rapporto con il cosmo attraverso una pelle costituita da un manto quarzifero. Proprietà del quarzo sono di assorbire, amplificare e ritrasmettere l'energia.

Ne consegue che il quarzo opera una Vera e propria mediazione cosmica tra gli esseri umani e l'universo. C'è chi ha detto che l'uomo è "figlio delle stelle": forse non si tratta solo di un'immagine poetica e suggestiva.

A proposito di stelle, sappiamo che il nostro pianeta è in perpetuo movimento: ruota su se stesso inclinato di poco più di 23° e ruota attorno al Sole. Il Sole si muove nella galassia, e la galassia vaga nel cosmo. In altre parole, fin dall'inizio dei tempi non siamo mai stati nello stesso posto, e quindi l'imprinting energetico che caratterizza un momento qualsiasi su un punto qualsiasi del pianeta è unico e irripetibile.

Che il termine "imprint energetico" sia quindi omologo di "imprint astrologico"? Questo significherebbe che, grazie alla mediazione energetica del quarzo, all'astrologia potrebbe addirittura essere riconosciuta una base scientifica.

Ma ora, a conclusione di questo primo volo, riportiamo i piedi per terra. Grazie e buon cammino.

Tecniche di Cristalloterapia

Tecniche di Cristalloterapia

Con questo libro si vogliono proporre due differenti percorsi che procedono parallelamente. Il primo riguarda la percezione oggettiva dell’energia, che consente di appropriarsi della responsabilità dei cambiamenti energetici che la Cristalloterapia genera in chi riceve i trattamenti.

Dopo aver insegnato come si percepisce l’energia, illustra come misurare e valutare lo stato dell’aura e dei chakra; infine, si espongono le caratteristiche di un gran numero di pietre e cristalli e le tecniche per utilizzarli nei trattamenti volti a ottenere la massima pulizia e tonicità della struttura energetica.

Il secondo percorso, invece, attraverso una serie di riflessioni e di stimoli, sollecita ad approfondire il rapporto tra noi e l’universo olografico. Molte scoperte dei geni della fisica quantistica, con altre parole, esprimono le stesse verità delle antiche tradizioni spirituali.

Un trattamento terapeutico “olistico” non può essere semplicemente un’impeccabile applicazione di una tecnica, ma dovrebbe essere anche l’espressione di una matura coscienza “olistica”. Diverse sono le strade verso la consapevolezza che ciascuno di noi percorre, ma tutte, obbligatoriamente, passano dal cuore.

Acquista ora

 

Angelo BalladoriTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Angelo Balladori, come molti, ha iniziato il cammino con il Reiki, divenendo Reiki master nel 2000 e Karuna-Reiki® master nel 2001, direttamente dalle mani di William L. Rand. Nel 1993 sboccia irresistibile l'amore per i cristalli e le pietre; nel 1998 la Piemme pubblica il suo libro Guarire con i cristalli.

Assolutamente determinante e formativo l'incontro con Master Choa Kok Sui e la sua scuola, che comprende innanzi tutto la disciplina terapeutica nota come Pranic Healing. Tra le sue esperienze si annoverano anche corsi di radioestesia. Tiene seminari di cristalloterapia, di Ki-Therapy (tecnica di pulizia e riequilibrio energetico) e di Karuna-Reiki®.

 

I vostri commenti - Scrivi un commento!

Nessun commento presente

Scrivi un commento!