Torna su ▲

RICEVI L'OMAGGIO DI OGGI SE ACQUISTI ENTRO: ORE MIN SEC

Avvento 2016
Idee Regalo

Introduzione: riconoscere la Guida Interiore

Leggi le prime pagine del libro di Claudio Guarini "Dialogo con la Guida Interiore"

Introduzione: riconoscere la Guida Interiore

La conversazione sotto forma di domanda e risposta che ti accingi a leggere non è frutto di fantasia né un artifizio letterario. È il dialogo che ognuno di noi ha la possibilità di avere in maniera consapevole con una forza che costantemente ci guida. Molti la chiamano Dio, io la chiamo Spirito o Guida Interiore.

È una forza che appartiene a tutti gli esseri umani e con la quale abbiamo perso il contatto per una questione di frequenza. La mente, a ogni istante, è sintonizzata su una stazione radio che intercetta e produce pensieri ed essere in grado di ascoltarla significa spostarci sulla sua frequenza e rimanere in ascolto.

Quante volte hai provato a rivolgerti al cielo, alle stelle, al sole, al mare, a un albero? Quante volte ti sei ritrovato a chiedere aiuto a una forza più grande di te affinché ti indicasse la strada? Quante volte hai pensato che tutto fosse semplicemente dovuto a un destino crudele? In tutto questo ti sei mai fermato a chiedere se ciò che ti stava accadendo fosse già la risposta alle tue domande?

Spesso la nostra mente idealizza tutto quello che ci capita perché ha un’esperienza e una conoscenza distorta di un passato che ha interpretato in modo arbitrario; lo fa per proteggersi da una realtà troppo scomoda o dolorosa con cui fare i conti. Le fantasie si scontrano con la verità, le illusioni vengono smascherate dalla parte spirituale e quando questo accade la mente crea attrito, resistenza, un dolore che ci sembra interminabile e ripetitivo.

Quando sembra che tutto si ripeta è solo la Vita che ci mette di fronte a dei cicli da chiudere che ci ostiniamo a voler proteggere e a non voler vedere per paura del futuro. Un futuro che non è la nostra mente a decidere né a prevedere.

Abbiamo tutti una destinazione (azione del destino). Abbiamo tutti un compito, un talento, una missione ma non la riconosciamo perché la nostra reale strada è stata confusa per un’altra.

Ci siamo creati un’idea su tutto. Dell’amore hai un’idea, un’immagine costruita, una fantasia che spesso non ha nulla a che vedere con la sua autenticità, poi hai un’idea sugli altri, ma anch’essa è un’immagine falsata. Lo stesso vale per quello che credi sia Dio. Ed è per questo che continuamente cerchi una guida proiettandola all’esterno e la idealizzi.

Perché Gesù diceva che il regno dei cieli è dentro di te? Perché la Guida è solo interiore ed essa è tangibile proprio come l’aria che respiri. Gesù si riferiva a essa col nome: Spirito Santo. Essa è sempre con te.

Il motivo per cui ti sembra lontana e inesistente non ha a che fare col fatto che non ti ascolta ma accade perché tu non ti metti in ascolto. Se non chiedi, non ti sarà dato. Riportare all’umiltà quell’io fittizio, quell’ego che vuole vivere al posto tuo, è tutto ciò che serve per mettersi davvero in ricezione. Esso deve cedere alla reale guida quel ruolo che crede sia il suo.

Per anni ho cercato Dio ma non capivo perché non riuscissi a trovarlo. Ero troppo presuntuoso, volevo decidere io come trovarlo e invece mi sarebbe bastato solo mettermi davvero in ascolto. E quando l’ho fatto mi son stupito di quante fantasie sono emerse e lasciate andare.

La guida è sempre lì con noi pronta a darci segnali che non riusciamo a cogliere perché abbiamo un’idea anche su quelli e così, anche se Dio dovesse passarci accanto, o presentarsi a noi, non lo vedremmo. Ho dovuto smontare tutti i preconcetti e le idee del passato sullo Spirito e accettare di imparare tutto di nuovo, imparare a vedere con occhi nuovi per poter riconoscere una semplice verità.

La guida interiore, il nostro vero Sé, esiste e, se davvero lo vuoi, può guidarti verso la tua vera realizzazione interiore, ma solo se sei disposto a chiedere umilmente e se hai il coraggio di veder crollare tutti i castelli di sabbia che avevi messo come protezione di un mondo illusorio. È più facile scoprire il falso che ti ha portato a deviare dal tuo cammino, ciò che spaventa maggiormente è riconoscere chi sei davvero.

Nella vita, quello che occorre per la comprensione vera della realtà è la visione chiara di ciò che ci circonda. Non esiste solo il piano materiale. Il punto di partenza è la presa di consapevolezza che esiste un mondo visibile e uno invisibile. Entrambi sono interconnessi come l’aria e i polmoni. L’aria non si vede ma esiste. L’ossigeno che non vediamo entra nei polmoni e quest’ultimi si contraggono fisicamente.

Potremmo collegare l’invisibilità dell’aria alla concretezza dei polmoni. L’uno non può escludere l’altro. La mente esiste su entrambi i piani, ma non è l’unico fattore che contribuisce allo sviluppo completo di ciò che realmente siamo. Bisogna considerare altri due elementi: l’anima e la parte spirituale (Spirito o Sé superiore).

Mente = Emozioni
Anima = Sentimento
Spirito = Sensazioni

Le emozioni sono materiale da lavoro per l’analisi di se stessi, per comprendere il punto di partenza e di collegamento.

La vita che viviamo è una vita scissa. Mente, Anima e Spirito non sono riunite. La mente ha una funzione, l’Anima un’altra e lo Spirito anche. Ma se non si prende consapevolezza delle loro reali funzioni, il tutto rimane sul piano intellettuale e solo mentale.

Esiste una strada per ognuno di noi, ma non sta alla mente decidere quale. Questo è un duro colpo per la mente stessa e dato che ci identifichiamo con essa, è un duro colpo per tutti noi che ci eravamo creati desideri, fantasie e aspettative basati su traumi passati, mancanze e proiezioni illusorie.

Occorre guardare con occhi di verità la propria vita. Non è un cammino privo di ostacoli, soprattutto per la mente che ha idealizzato tutto compresa la via dello Spirito.

Dialogo con la Guida Interiore

Dialogo con la Guida Interiore

Quante volte hai provato a rivolgerti al cielo, alle stelle, al sole, al mare, ad un albero, a Dio? Quante volte ti sei ritrovato a chiedere aiuto a una forza più grande di te affinché ti indicasse la strada? Quante volte hai pensato che tutto fosse semplicemente dovuto ad un destino crudele? Ognuno di noi prima o poi giunge a un punto della propria vita in cui sembra che qualcosa non quadri. Tante cose sono state fraintese, alcune rimosse e altre distorte.

E se tutto potesse essere risolto cominciando a riscoprire il proprio mondo interiore semplicemente chiedendosi “chi sono io?”.

Acquista ora

 

Claudio GuariniTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Claudio Guarini

CLAUDIO GUARINI autore alla sua settima pubblicazione, è Counselor Transpersonale, videomaker e artista. Esperto nella lettura intuitiva della realtà, crea strumenti che facilitino la comprensione di chi siamo davvero, il contatto con la propria guida interiore.

 

I vostri commenti - Scrivi un commento!

Nessun commento presente

Scrivi un commento!