Torna su ▲

RICEVI L'OMAGGIO DI OGGI SE ACQUISTI ENTRO: ORE MIN SEC

Avvento 2016
Idee Regalo

Introduzione - Pronti per la scuola primaria -...

Leggi un estratto dal libro di Stefania Mei e Sara Vegini "Pronti per la scuola primaria"

Introduzione - Pronti per la scuola primaria - Libro di Stefania Mei e Sara Vegini

Lo sviluppo linguistico del bambino è caratterizzato da una sequenza di tappe fondamentali. Fra queste, è particolarmente significativa quella coincidente con l'ultimo anno della scuola dell'infanzia.

Il passaggio alla scuola primaria costituisce infatti lo spartiacque nello sviluppo delle abilità linguistiche, visuopercettive e grafiche su cui si strutturano gli apprendimenti curricolari.

In questo momento il bambino dovrebbe aver raggiunto e consolidato una serie di competenze indispensabili, come le abilità metafonologiche, percettivo-uditive, percettivo-visive, grafomotorie e semantico-lessicali. Durante la pratica riabilitativa, abbiamo però spesso avuto modo di constatare che numerosi bambini in età prescolare presentano deficit in questi prerequisiti.

Dalle difficoltà riscontrate in questi bambini è nata l'esigenza di ideare esercizi mirati al recupero delle lacune e al potenziamento delle abilità di base alle richieste didattiche nei primi mesi scolastici.

Nel confronto con altri terapisti della riabilitazione e dagli incontri con le insegnanti della scuola dell'infanzia è emersa la necessità di poter usufruire di materiale specifico, strutturato, pratico e facilmente utilizzabile sia all'interno di un percorso riabilitativo, sia nella didattica quotidiana che nel contesto familiare. 

Si è reso indispensabile preparare un materiale che permetta l'allenamento e, soprattutto, il consolidamento di queste capacità, proponendo lo stesso esercizio in più schede operative con il medesimo obiettivo.

Abbiamo quindi realizzato una serie di attività di facile somministrazione, graduate per difficoltà e il più possibile aderenti alle conoscenze esperienziali dei piccoli alunni, che l'operatore (terapista della neuropsicomotricità dell'età evolutiva, logopedista, insegnante, educatore o genitore) potrà utilizzare nei modi e nei tempi che ritiene più opportuni con il bambino.

Struttura del volume e indicazioni metodologiche

Considerando l'importanza che assume ogni singola abilità sia autonomamente sia in sinergia con le altre, abbiamo pensato di strutturare il volume nelle cinque aree di seguito illustrate.

Area percettiva-uditiva

Gli obiettivi principali di questo capitolo sono allenare, potenziare, precisare e consolidare le competenze percettivo-uditive attraverso attività di:

  • allenamento uditivo: ripetizione di conte e filastrocche;
  • discriminazione acustica: giudizio di uguaglianza/differenza tra coppie di parole e non-parole;
  • decisione lessicale: discriminazione fra parole di senso compiuto e non-parole;
  • memoria uditivo-verbale: ripetizione di span di vocali, numeri, parole appartenenti alla stessa categoria semantica, parole di diverse categorie semantiche, non-parole e frasi;
  • comprensione verbale: comprensione, supportata da immagini, di parole, frasi (locative, flessionali, dative, relative, attive negative, passive affermative, passive negative) e filastrocche.

Attenzione: ad eccezione delle attività della sottosezione Comprensione verbale, tutte le altre proposte di questa prima area sono rivolte direttamente all'adulto che segue il bambino durante le attività. Queste schede non presentano la numerazione progressiva in quanto non sono state pensate per essere distribuite ai bambini.

Area metafonologica

Gli obiettivi principali di questo capitolo sono quelli di allenare, potenziare, precisare e consolidare le competenze metafonologiche mediante le seguenti attività:

  • segmentazione sillabica: classificare le parole in base alla loro lunghezza;
  • riconoscimento della sillaba iniziale e finale di parola: individuare parole che iniziano o finiscono con lo stesso suono;
  • parole in rima, indovinelli in rima: fra più distrattori, individuare le parole che fanno rima con il target, completare indovinelli utilizzando solo parole che ne rispettino la rima;
  • fusione sillabica: esercitare la fusione con parole gradualmente più lunghe e con distrattori sempre più simili al target;
  • domino di parole: creare un domino di parole, analizzando le sillabe finali e iniziali degli elementi proposti.
Area grafomotoria

Gli obiettivi principali di questa sezione sono allenare, potenziare, precisare e consolidare le competenze grafomotorie attraverso le seguenti attività:

  • colora le figure: colorare le figure riempiendo solo gli spazi identificati da un punto o un simbolo;
  • unisci i puntini: collegare i puntini seguendo i numeri in ordine progressivo per ottenere una figura;
  • segui la pista: seguire i percorsi mantenendo un tratto sicuro, fluido e continuo;
  • completa le cornicette: riprodurre lo stimolo proposto nel modo più corretto e preciso possibile;
  • scrivi le lettere: riprodurre la lettera target nel modo più corretto e preciso possibile;
  • sequenze ritmiche: proseguire la sequenza proposta nel modo più corretto e dettaglialo possibile:
  • completa le figure geometriche: dopo un breve allenamento, completare le figure con le parti mancanti;
  • labirinti: trovare la via corretta per uscire dal labirinto.

Suggerimento: è importante affrontare gli esercizi rispettandone la gradualità prevista. Fondamentale è anche la scelta dello strumento utilizzato dal bambino: si consiglia di cominciare a svolgere le attività usando pennarelli a punta grossa, per poi passare a quelli a punta fine e solo successivamente, quando il tratto risulterà maggiormente controllato e fluido, a pastelli e matite.

Area percettiva-visiva

Gli obiettivi principali di questo capitolo sono allenare, potenziare, precisare e consolidare le competenze visuo-percettive attraverso le seguenti attività:

  • cerca la forma geometrica: individuare la forma geometrica target all'interno di un disegno complesso;
  • trova la figura uguale: ricercare la figura identica all'immagine target proposta;
  • trova l'ombra giusta: collegare l'oggetto all'ombra corrispondente;
  • parole lunghe, parole corte: colorare le parole discriminandole in base alla loro lunghezza;
  • parole con iniziale uguale: colorare le parole che iniziano con la stessa lettera;
  • trova l'intruso: colorare la parola che inizia in modo diverso dalle altre presentate;
  • parole in griglie: contare le lettere che compongono le parole e collocarle nelle griglie corrispondenti;
  • caccia alla sillaba: colorare i quadratini della tabella corrispondenti alle sillabe che compongono la parola;
  • domino di parole: collegare le parole tra loro in modo che la sillaba finale di una parola corrisponda alla sillaba iniziale della parola successiva.
Area semantica-lessicale

Gli obiettivi principali di questa sezione sono allenare, potenziare, precisare e consolidare le competenze semantico-lessicali attraverso le seguenti attività:

  • classifica e raggruppa: creare dei gruppi di immagini e assegnare a ciascuno un'etichetta verbale;
  • completa i gruppi: completare i gruppi, disegnando immagini appartenenti allo stesso campo semantico;
  • trova l'intruso: individuare l'elemento estraneo al gruppo semantico;
  • comprensione semantica: individuare il disegno richiesto fra i distruttori semantici presentati;
  • completa la serie: completare la serie proposta mantenendo il criterio individuato.

A conclusione di ciascuna area è presentata una scheda di autovalutazione nella quale il bambino dovrà valutare il suo operato e le difficoltà incontrate nella sezione colorando una delle lanterne del simpatico personaggio guida, il semaforino Lino (rosso se ha trovato le attività particolarmente complesse, giallo se ha avuto solo qualche difficoltà, verde se invece non ne ha riscontrate). All'adulto che segue il bambino durante lo svolgimento degli esercizi è invece rivolta una griglia da compilare con eventuali note per ciascun esercizio.

Infine, una volta completato il programma, il bambino potrà scrivere il suo nome all'interno del diploma «consegnato» dal semaforino Lino.

Pronti per la scuola primaria si rivolge a tutti i bambini dell'ultimo anno della scuola dell'infanzia e ai bambini del primo anno della scuola primaria che evidenzino lacune in una o più aree o che incontrino difficoltà nell'avviare i processi di letto-scrittura.

Pensato per un uso principalmente individuale, può essere utilizzato dagli insegnanti, dai logopedisti, dai terapisti della neuro-psicomotricità dell'età evolutiva e dagli educatori con finalità di recupero e riabilitazione, ma anche dai genitori in un contesto di apprendimento più ludico.

Pronti per la Scuola Primaria

Pronti per la Scuola Primaria

Il passaggio dalla scuola dell'infanzia alla scuola primaria costituisce una tappa fondamentale nello sviluppo linguistico del bambino. Non sempre, però, le competenze che dovrebbero essere state già acquisite e consolidate in età risultano effettivamente raggiunte da tutti gli alunni.

Questo volume presenta proposte operative che favoriscono l'allenamento e il consolidamento di questi prerequisiti. Grazie alle schede con attività graduate per difficoltà crescente e aderenti alle conoscenze assimilate nel quotidiano dai piccoli alunni, l'operatore (insegnante, educatore, logopedista, terapista della neuropsicomotricità dell'età evolutiva, ecc.) o il genitore potrà organizzare un percorso didattico personalizzato nel rispetto delle esigenze del bambino, strutturato nelle seguenti aree: percettivo-uditiva, metafonologica, grafomotoria, percettivo-visiva, semantico-lessicale.

Il volume, pensato principalmente per i bambini dell'ultimo anno della scuola dell'infanzia, può essere un valido strumento anche per bambini del primo anno della primaria che evidenzino lacune in una o più aree o che incontrino difficoltà nell'avviare i processi di letto-scrittura.

Acquista ora

 

Stefania MeiTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Stefania Mei è Logopedista dal 1997, ha operato in strutture private nelle province di Milano e Lecco.

Attualmente lavora presso l'Associazione "La Nostra Famiglia" di Carate Brianza e si occupa di DSA, disturbi del linguaggio e dell'apprendimento.

 

Sara VeginiTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Sara Vegini è Logopedista dal 2004, ha operato in strutture private e convenzionate con l'ASL nell'hinterland milanese.

Attualmente lavora presso l'Associazione «La Nostra Famiglia» di Carate Brianza e si occupa di disturbi del linguaggio, dell'apprendimento e di ipoacusia.

 

I vostri commenti - Scrivi un commento!

Nessun commento presente

Scrivi un commento!