Torna su ▲

Introduzione - L'Infinitamente Poco - Libro di...

Leggi un estratto dal libro di Dominique Loureau "L'Infinitamente Poco"

Introduzione - L'Infinitamente Poco - Libro di Dominique Loureau

Il più grande tesoro dell'uomo è vivere di poco ed esserne soddisfatto. Perché il poco non manca mai. Seneca

Il minimalista, dopo essere passato dal «meno» al «quanto basta», si dirige ineluttabilmente verso l'«infinitamente poco»: aspira ogni giorno ad avere meno vincoli (orari, contratti, pressioni sociali...), meno preoccupazioni materiali (del futuro, del cibo, dell'alloggio...), meno fardelli emotivi (relazioni umane, ricerca del piacere...) e meno pretese intellettuali (immagine di se stessi, certezze, sete implacabile di «cultura»...).

Senza, senza, senza...

A furia di eliminare il superfluo, arriva a riconsiderare la propria vita in termini di utilità e perfezione piuttosto che di successi e beni materiali. A quel punto può cominciare, con una gioia febbrile, a rifinire ulteriormente la potatura. Ormai sa che vivere terra terra, senza sentimentalismi e intellettualismi e, nello stesso tempo, con lo sguardo rivolto alle stelle è una sensazione straordinaria.

Il paradosso dell'infinitamente poco:

Nulla di troppo è una cosa di cui si parla senza sosta e che non si applica mai. 
La Fontaine

Ebbene si, il mondo è cambiato: un tempo vivere con poco era una virtù, oggi è un sogno da ricchi. Una specie di diamante, che, man mano che viene tagliato e levigato, rivela sempre più la sua purezza, brillantezza e rarità. È una riduzione che conduce all'eleganza, all'intelligenza, a una pace gioiosa e a una mente sempre più vigile.

Vivere con molto poco, liberi, senza eccessi né pesantezze, in maniera autentica, è uno dei sogni più realizzabili che si possano avere. Ma quanti ci riescono?

È nata una nuova era.

Con tutto ciò che capita di questi tempi - Fukushima, la crisi economica mondiale -, abbiamo due scelte: continuare a consumare disperatamente e freneticamente, oppure optare per una vita frugale. Questa seconda soluzione, in realtà, è la sola possibile. Setouchi Jakucho (intervista televisiva, settembre 2011)

Il solito ritornello «più veloce, migliore, più grande...» oggi è superato. La ricerca della semplificazione e l'appello alla frugalità stanno cominciando a imporsi e a fare tendenza. Saturati dall'eccesso d'informazioni, in perpetuo dilemma tra carriera e qualità della vita, finalmente vediamo la rinuncia ai consumi sfrenati (e ai danni che questi comportano) come una virtù dal potere liberatorio.

Una volta soddisfatti i bisogni vitali (vestirsi, mangiare e avere un tetto sopra la testa), se applichiamo la filosofia dell'infinitamente poco saremo in grado di far fronte a qualsiasi cambiamento o avversità. Sarà allora facile compiacersi di quel «pochissimo» che non può arrecare alcuna delusione, ma solo farci sprigionare scintille di gioia istintiva.

L'Infinitamente Poco

L'Infinitamente Poco

Minimalismo, spiritualità e limpidezza sono scelte liberatrici, da coltivare con intelligenza e allenamento.

Dominque Loreau, maestra della semplicità, approfondisce il tema della ricerca dell'essenziale, nella vita spirituale come in quella materiale, ispirandosi alla forma letteraria dei grandi classici giapponesi.

Pensieri brevi, citazioni, haiku, spunti di riflessione illuminanti ci accompagnano in questa iniziazione alla semplicità, dove l'autrice ci insegna che vivere con poco non è solo una virtù, ma un elisir di armonia, e che l'essenzialità va ricercata in tutti gli ambiti e i momenti della vita: dall'alimentazione all'abbigliamento, dalle attività intellettuali ai rapporti umani, dall'uso del tempo a quello del denaro.

La sobrietà non è un cammino penitenziale, non esclude l'eleganza né il piacere delle belle cose, ma restituisce al denaro il ruolo di strumento utile, da usare per fare esperienze, viaggiare, studiare, acquistare poche cose importanti invece di tante cianfrusaglie.

Questa filosofia del «poco» ci consentirà di ricollegarci con l'essenziale e di conquistare la leggerezza.

Acquista ora

 

Dominique LoreauTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Dominique Loreau

Dominique Loreau è una scrittrice francese di successo che si è trasferita da venticinque anni in Giappone. Di questo paese d'adozione ha assorbito filosofia e stili di vita, che si basano sul principio: «meno è meglio», applicabile a tutti i campi materiali e spirituali.

Nei suoi libri trasmette alle donne occidentali questo insegnamento fondamentale.