Torna su ▲

RICEVI L'OMAGGIO DI OGGI SE ACQUISTI ENTRO: ORE MIN SEC

Avvento 2016
Idee Regalo

Introduzione - Il Parto Senza Dolore - Libro di...

Leggi un estratto dal libro di Tina Taylor "Il Parto Senza Dolore"

Introduzione - Il Parto Senza Dolore - Libro di Tina Taylor

Una delle cose che più mi incuriosiva studiando PNL e ipnosi era la maniera in cui la nostra mente costruisce pensieri, convinzioni e risposte alle situazioni; ero attirata dall'abilità della mente di controllare varie sensazioni o la nostra percezione delle stesse, o ancora la sensazione che chiamiamo dolore.

Com'è possibile che abbiamo diverse soglie del dolore e che una sensazione di dolore per una persona possa invece essere piacere per un’altra?

Questa domanda mi ha fatto pensare al parto, al fatto che per alcune donne nel mondo è possibile dare alla luce un bambino in poche ore per poi tornare a lavorare, con il figlio legato a sé.

Che cos'è che rende il parto facile per alcune donne, ma difficile per altre?

Ho cominciato a studiare questo fenomeno.

Le mie ricerche mi hanno portata a un dottore inglese, Grantly Dick Read, cresciuto in una zona rurale dell’Inghilterra all'inizio del XX secolo. Avendo osservato l’allevamento degli animali, non riusciva a capire perché gli esseri umani avessero tanti problemi a partorire.

Ha trascorso molti anni studiando la questione; le sue teorie e scoperte hanno contribuito alle mie lezioni sul parto insieme al lavoro di uno scienziato, la dottoressa Candice Pert, che ha scoperto che tutti abbiamo recettori oppioidi nel nostro cervello. Un’area del cervello produce una sostanza chiamata endorfina, l’oppiaceo naturale del corpo, che viene mandata in circolo dove e quando necessario. Questo è il meccanismo di controllo del dolore nel nostro corpo. Siamo tutti dotati delle sostanze necessarie dentro di noi, nella nostra mente e siamo tutti sufficientemente capaci di produrre le sostanze che ci servono per gestire il nostro corpo per come è stato progettato.

Per esempio, mentre leggi questo testo la tua mente si sta assicurando che gli ormoni siano regolati, che il tuo cuore continui a battere; se ti ferisci, la ferita guarirà automaticamente senza che ci sia bisogno di pensare a come farlo o di sapere come agisce di preciso l’organismo; il corpo delle donne provvede affinché l’embrione riceva tutto ciò di cui ha bisogno per svilupparsi e diventare un bambino. Tutte queste cose avvengono automaticamente, senza che un pensiero conscio le guidi.

I nostri corpi e le nostre menti sono capaci di fare tutto ciò, perfettamente progettati per funzionare (nella maggior parte dei casi) come dovrebbero; eppure sembra che abbiamo bisogno di moltissima assistenza per fare qualcosa che il nostro corpo è stato originariamente progettato per fare.

Come il dottor Grantly Dick Read, mi sono chiesta anch’io se sia sempre stato così: come facevano i nostri antenati? Ho cominciato ad assistere alle lezioni preparto, specialmente quelle delle autorità locali del Regno Unito, scoprendo che per lo più sono diventate una sorta di gruppo di informazione. Informazioni sulle possibilità mediche che abbiamo, sui farmaci disponibili; informazioni su che cosa succede se qualcosa va storto e sui servizi disponibili sul territorio dopo la nascita.

Alcuni di questi corsi suggeriscono inoltre che il dolore è inevitabile, parte del nostro destino, il prezzo da pagare per avere un bambino. Tuttavia, per secoli gli Yogi in Oriente e i praticanti di altre discipline sono riusciti ad alterare il loro stato e la percezione di sensazioni, la consapevolezza corporea.

Sono capaci di accedere a un’area della mente e di prendere il controllo della loro soglia di consapevolezza fisica. È come se le loro aspettative e le loro convinzioni riuscissero a eliminare il disagio.

Come riesce la mente a fare questo?

Le tecniche di respirazione utilizzate dagli Yogi nella meditazione e nell'autoipnosi sono estremamente potenti. Prendendo il controllo della tua respirazione, rallentandone la velocità, facendo respiri profondi, puoi modificare le tue onde cerebrali. Ogni respiro produce cambiamenti chimici nel tuo cervello ed è possibile modificare la consapevolezza fisica semplicemente spostando il tuo focus sulla respirazione.

La maggior parte delle persone oggi non respira in maniera efficiente e di conseguenza utilizza solo una frazione della propria capacità polmonare. Quando le persone sono stressate o ansiose respirano con il petto facendo rapidi respiri superficiali o ancor peggio trattengono il respiro. Senza ossigeno sufficiente tendiamo ad affaticarci. Puoi modificare la tua consapevolezza fisica semplicemente cambiando la tua respirazione.

Ho cominciato, quindi, a chiedermi come poteva essere utilizzata l’ipnosi per aiutare le donne durante il parto.

Nel 2001 ho tenuto la mia prima lezione preparto, all'inizio aiutando un’amica con la nascita del suo secondo figlio.

Il programma che ho pensato per lei nasceva dai miei studi e nel corso degli anni è stato il modello che ho usato con le mie clienti e per questo libro. Molte delle donne che ho assistito hanno vissuto un’esperienza del parto senza dolore; altre raccontano di aver avuto, grazie alle tecniche naturali che ho insegnato loro, il parto naturale che desideravano, riuscendo a gestire le esigenze delle varie fasi senza sofferenze.

L’ipnosi era utilizzata per il controllo del dolore nelle operazioni e nelle procedure mediche prima della scoperta dell’anestesia chimica; ci sono persone oggi che hanno superato un intervento a cuore aperto utilizzando con successo l’ipnosi invece dei farmaci anestetici.

Ci sono anche alcuni grandi vantaggi dell’utilizzarla prima di un’operazione chirurgica: si dice che i pazienti che si sottopongono a ipnosi soffrano meno di emorragie e si rimettano più velocemente.

Su «Magazine for hypnosis and hypnotherapy» dell’aprile 2006, Daniel Elkan scriveva: «Il team di Liege ha scoperto che la sedazione sotto ipnosi presenta alcuni notevoli benefici. Innanzi tutto i pazienti perdono meno sangue. Questo rende l’operazione chirurgica più facile da eseguire»

Nel 2000 all'Università della California John F. Kihlstrom ha presentato uno studio sull'efficacia dell’ipnosi nella chirurgia e concludeva definendola «efficace; nei casi trattati con ipnosi e farmaci si è notato un maggiore sollievo rispetto ai casi trattati con i soli farmaci […]. È economicamente vantaggiosa e migliora la qualità della terapia».

Donne che hanno utilizzato queste tecniche per rilassarsi prima di un parto cesareo hanno raccontato di quanto fosse sorpreso il team di medici e chirurghi di fronte alla riduzione delle emorragie grazie a questa procedura e alla rapidità di recupero delle donne, con pochissimi o addirittura nulli disagi post-operatori.

Gli esercizi e le tecniche in questo libro sono tratti dall'esperienza vissuta durante le mie sessioni di terapia, dai corsi preparto e dalla nascita dei miei due nipoti. Molte delle idee qui contenute sono nate dai miei studi e dalle lezioni tenute alle donne.

Laddove possibile ho riportato i riconoscimenti dovuti e vorrei esprimere la mia gratitudine e il mio apprezzamento a tutti coloro che mi hanno aiutata condividendo con me il loro pensiero e le loro esperienze. Se ho omesso un ringraziamento o una citazione, provvederò a modificare le prossime edizioni per includere quanto mancante.

Questo libro fornisce indicazioni semplici e dirette su come usare l’ipnosi durante il travaglio, per aiutarti a vivere un’esperienza del parto maggiormente confortevole.

Il Parto Senza Dolore

Il Parto Senza Dolore

Cosa rende il parto facile per alcune donne, ma difficile per altre?
È possibile gestire in maniera naturale il dolore, la paura e l’ansia?

Tina Taylor da oltre 20 anni affianca le donne aiutandole a raggiungere una migliore gestione delle sensazioni dolorose durante il parto. Grazie alle sue ricerche sul campo e la sua intensa attività Tina ha sviluppato un metodo, semplice ed efficace per avere un parto senza dolore. In questo libro ci svela queste straordinarie tecniche naturali: si tratta di esercizi da fare prima, durante e dopo la nascita del bambino. L’autrice presenta tecniche indispensabili per rilassarsi attraverso il respiro, la meditazione, l’autoipnosi e le visualizzazioni. Offre inoltre consigli per un’alimentazione sana e naturale. 

Acquista ora

 

Tina TaylorTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Tina Taylor

Tina Taylor, dopo oltre 20 anni di ricerche e dedizione nell’aiutare le mamme durante il parto, ha creato un metodo efficace per un parto senza dolore.

È formatrice in Programmazione neurolinguistica (PNL) e ipnoterapista clinica. Ha un diploma in ipnosi clinica ed è allieva di Richard Bandler, ideatore della PNL. Ha approfondito il lavoro di Milton H. Erickson (il fondatore della moderna ipnoterapia) applicandolo al parto naturale. Lavora con il famoso autore Paul McKenna.

È membro della Society of NLP e della British Society of Clinical Hypnosis ed è inserita nell’elenco di terapisti di medicina complementare del NHS.

 

I vostri commenti - Scrivi un commento!

Nessun commento presente

Scrivi un commento!