Torna su ▲
Avvento 2016
Idee Regalo

Introduzione - Il Libro della Placenta - Libro di...

Leggi in anteprima un brano tratto dal nuovo libro di Robin Lim "Il Chakra Dimenticato - Il Libro della Placenta"

Introduzione - Il Libro della Placenta - Libro di Robin Lim

La Placenta, radice delle tue origini, è un organo miracoloso che è parte della tua vita e la protegge. È il tramite che ti unisce a tua madre e funziona come pannello di controllo della nave-utero che ti accoglie fino al momento della nascita.

È stata concepita al momento della tua genesi. La tua Placenta è geneticamente identica a te. Sebbene tu abbia in comune con i tuoi genitori parte del patrimonio genetico, a meno che tu non abbia un gemello monozigote, nessuno, tranne la tua Placenta, è mai stato così perfettamente identico a te.

La riproduzione sessuata, l’atto di creare una nuova vita, è possibile solo grazie alla Placenta. In quanto mammiferi, ci riproduciamo in maniera sessuata, per cui la sessualità rappresenta l’aspetto più caldo ed eccitante e la Placenta il mandala che sta al centro di questo miracolo.

Nel corso di tutta la storia, i miti della creazione raccontano di come la Madre Terra dia alla luce il mondo: il suo liquido amniotico dà vita agli oceani, la Placenta diventa l’Albero della Vita. Questo dimostra quanto sia essenziale la Placenta per la nostra sopravvivenza e quanto sia radicata nella nostra psiche.

Secondo la teoria del caos, i sistemi dinamici sono sensibili alle condizioni iniziali.

Noi esseri umani siamo sistemi estremamente dinamici, e la nostra sopravvivenza dipende dalla forza del nostro sistema immunitario. durante lo sviluppo embrionale (ovvero le nostre condizioni iniziali) la Placenta funge da comandante in capo. Proprio per questo dobbiamo proteggere la Placenta del nostro bambino, cercando di essere il più possibile delicati durante il passaggio della nascita, in modo da assicurare ai nostri figli il migliore inizio possibile e proteggere le fondamenta del loro sistema immunitario.

L’epigenetica (lo studio delle mutazioni ereditarie nell’espressione dei geni causata da meccanismi diversi dalle mutazioni delle corrispondenti sequenze del dNA) ci sta aiutando a comprendere che l’espressione dei geni è qualcosa di più complicato della semplice combinazione del patrimonio genetico materno e paterno. Ciò che la madre mangia, beve, i sentimenti che prova e ciò di cui fa esperienza all’interno del suo ambiente influenzano di fatto la futura salute, l’intelligenza e l’intera espressione genetica del bambino. Tutto questo ha un forte impatto sul feto in gestazione e verrà trasmesso anche alle future generazioni.

La trasmissione della gestalt delle esperienze materne avviene attraverso il cordone ombelicale e la Placenta è l’organo di sintesi. Dobbiamo forse stupirci del fatto che in molte tradizioni la Placenta venga considerata un angelo?

Guardati l’ombelico

C’è sicuramente una piccola infossatura o cicatrice lasciata dal distacco del cordone ombelicale, proprio al centro del tuo corpo. È un segno permanente, un souvenir che ti ricorda la tua Placenta, così fondamentale nel tuo sviluppo di embrione e feto.

Eppure, nella cultura moderna, non pensiamo al cordone ombelicale e alla Placenta. La maggior parte degli ospedali occidentali semplicemente si libera delle placente gettandole via, come fossero alla stregua di un qualsiasi altro rifiuto medico sanitario. Com’è potuto accadere che la Placenta, elemento centrale della nostra sopravvivenza e del nostro futuro benessere, abbia perduto il suo significato e sia oggi considerata spazzatura?

Tutto ciò ha origine da una disgraziata rivoluzione del XX secolo, guidata dall’impulso dell’intera società a dominare la Natura. Si tratta di quella che Michel odent, specialista in ostetricia che ha reso popolare il parto in acqua, chiama “industrializzazione della nascita”. Il processo naturale di mettere al mondo una nuova vita si è trasformato in un evento medico: la futura madre viene ospedalizzata e riempita di farmaci e il bambino estratto dal suo corpo piuttosto che partorito in modo attivo.

Nel tentativo di rendere il parto più sicuro, la scienza ha cominciato a essere utilizzata in maniera preventiva e la nascita è diventata il processo (altamente velocizzato mediante la tecnologia) di estrazione del bambino dall’utero.

Per i neonati, la transizione verso la vita sulla Terra si è trasformata in una rigida successione di protocolli, tra cui l’episiotomia (incisione del perineo della madre per allargare la vagina e velocizzare la nascita). Il bambino, spesso non reattivo a causa delle sostanze farmacologiche somministrate alla madre durante il travaglio, viene maneggiato bruscamente, addirittura tenuto a testa in giù e sculacciato per stimolarne la respirazione. Il cordone ombelicale viene immediatamente clampato e tagliato, senza alcuna considerazione per il trauma a lungo termine causato da una repentina e violenta separazione del bambino dalla madre e dalla Placenta. La madre viene portata in una stanza per riposare, mentre il bambino, generato proprio sotto al suo cuore per nove mesi, è isolato in una culla e nutrito con il biberon. La Placenta, eroina della gestazione, gettata nella spazzatura per essere portata all’inceneritore.

Quel miracolo, che un tempo apparteneva alle famiglie, è diventato proprietà del sistema medico sanitario. La scienza medica, che se applicata in maniera saggia è in grado di salvare la vita, nel campo della nascita ha smarrito la sua strada. La medicina si è separata dalla natura e ha dimenticato il rispetto per le differenze tra le culture umane e le diverse tradizioni. In qualche modo, nell’applicazione di una tale efficienza, abbiamo perso la nostra umanità proprio nel fulcro del più tenero momento della vita: la nascita di un bambino.

Alla nascita, è importante che il bambino, la Placenta, la madre e la famiglia siano davvero pronti per il taglio del cordone ombelicale. Questo primo taglio recide irrevocabilmente il legame fisico tra il bambino e la sua Placenta-angelo. Inoltre, assistenti alla nascita, credo che, se è necessario recidere il cordone, sia importante farlo con rispetto e con intenzioni pure perché, una volta spezzata, la trinità bambino- cordone-Placenta non può più essere ricreata. Chiedete alla Placenta e al bambino: «Siete d’accordo?». Pronunciate una preghiera silenziosa, chiedete perdono per questa separazione causata dal taglio del cordone ombelicale. Non abbiate fretta! Fate con calma! Non c’è bisogno di affannarsi o preoccuparsi.

Ricordate: tagliare il cordone non è un’operazione di pronto soccorso, anche se vedendola fare in ospedale, potrebbe sembrare tale. dobbiamo proteggere i bambini proprio dall’accelerazione e dalla separazione.

Da sempre i filosofi si sono chiesti dove si trovasse la sede dell’anima. Nel cervello o nel cuore? Alcune culture hanno detto che l’eterna anima umana dimora nel fegato o nei reni. Io la penso così: fin dal concepimento, ognuno di noi condivide l’utero materno con la Placenta.

La tua Placenta cresce insieme a te. durante la gestazione la Placenta protegge te e tua madre, fornendo i nutrienti necessari, l’ossigeno ed eliminando le scorie attraverso il labirinto della circolazione placentare e il sistema, separato ma coordinato, della circolazione sanguigna della madre. La mia domanda è questa: anche la Placenta ha un’anima? oppure condividiamo l’anima con la nostra Placenta? Questo libro è una ricerca, nata dalla mia fascinazione, dal mio rispetto e soprattutto dal mio amore per la Placenta. Io credo nel potere di fare domande, anche se forse la risposta non potrà mai essere trovata. È proprio la domanda che apre le porte a un cammino spirituale meraviglioso.

Se ora sei qui che stai leggendo, probabilmente nutri un interesse verso le tue intricate radici spirituali e verso l’origine umana. Voglio darti il benvenuto in questo libro di storie, che parla della Placenta, l’Albero della Vita, l’origine, il Chakra dimenticato. Faremo luce sulle funzioni della Placenta: fisiologiche, storiche e culturali.

Se pensiamo alla vita umana come a una pianta di loto dove la Placenta è la radice, il cordone è il gambo e il bambino è il fiore e il frutto, forse proprio annaffiando la radice che si trova nel cuore potremo dare significato alla nostra vita. Nutrendo ciò da cui veniamo, possiamo trovare risposte su dove stiamo andando. Su questo pianeta malandato, in questi tempi difficili, facciamo in modo di abbracciare le nostre origini e nutrire il nostro potenziale, per poter illuminare la strada verso casa.

 

Ibu Robin LimTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Ibu Robin Lim

Ibu Robin Lim vive a Bali, da molti anni lavora come ostetrica unendo i saperi femminili tradizionali alle acquisizioni che le vengono dal suo ampio curriculum scolastico e professionale e scrivendo libri dedicati al parto e alla maternità. Ha deciso di diventare ostetrica nel 1991, in seguito a tre lutti dolorosi. Si è diplomata negli Stati Uniti ed è iscritta al  North American Registry of midwives. 
Ha studiato omeopatia, medicina cinese, fitoterapia e ha lavorato fianco a fianco con le levatrici balinesi tradizionali. Nel 1994 ha fondato l'associazione no profit Yayasan Bumi sehat (Bumi sta per terra madre e Sehat significa sano, felice) che ha costruito una clinica-consultorio non lontano dalla città di Ubud a Bali. A seguito dello Tsunami del 2004 si e' recata nell'isola di Sumatra dove ha iniziato una straordinaria opera di ostetrica d'emergenza. Nel 2006 ha vinto il Premio Internazionale Alexander Langer e nel 2011 è eletta CNN Hero

> Ibu Robin Lim sarà in ITALIA dal 7 al 23 Maggio 2013

 

I vostri commenti - Scrivi un commento!

Nessun commento presente

Scrivi un commento!

Articoli correlatiTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Il Chakra Dimenticato - Il Libro della Placenta - Libro

Come far nascere senza traumi e in salute il proprio bambino

Ibu Robin Lim

(6)
€ 12,90
Disponibilità: Immediata

Libro - Macro Edizioni & Uno Editori - Maggio 2013 - Chakra

La Placenta non è semplicemente una parte del corpo femminile, ma è molto di più: è il mezzo attraverso cui si sviluppa tra madre e figli uno strettissimo rapporto, sia fisico sia spirituale. Per questo motivo la Placenta... scheda dettagliata

Possiamo aiutarti?

assistenza clienti

I nostri operatori sono a tua disposizione per assisterti.

 

Assistenza Clienti

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi sconti, promozioni e novità direttamente nella tua casella di posta.

Guadagna subito +50 PUNTI per i tuoi futuri acquisti e premi.



COMMUNITY

Seguici su Facebook
Ti Piace Macrolibrarsi?
Se ti piace clicca su:
   

I LIBRI PIU' VENDUTI

 

SPECIALI