Torna su ▲

RICEVI L'OMAGGIO DI OGGI SE ACQUISTI ENTRO: ORE MIN SEC

Avvento 2016
Idee Regalo

Introduzione - Elohim vol. 5 - Libro di Mauro...

Leggi in anteprima un estratto dal fumetto di Mauro Biglino "Elohim - Vol. 5"

Introduzione - Elohim vol. 5 - Libro di Mauro Biglino e Riccardo Rontini

Gli Elohim si stanno distribuendo sul pianeta in un modo che appare casuale; si occupano di vari gruppi di uomini e cercano di introdurre i primi rudimentali elementi di civilizzazione volti a migliorare le loro condizioni di vita.

Al contempo si comportano come normali colonizzatori e si fanno servire dalle genti di cui si occupano e divengono oggetto di emulazione sia nei comportamenti che nell’abbigliamento.

Intanto proseguono i contrasti tra i vari esponenti delle gerarchie militari che si contendono il potere e spesso non condividono gli obiettivi, soprattutto in relazione alle modalità e finalità con cui gestire le nuove creature intelligenti che stanno popolando la Terra e con le sperimentazioni da condurre più in generale sul complesso sistema biologico del pianeta.

Adamo ed Eva, allontanati dal Gan-Eden, sperimentano la durezza della vita condotta nel mondo esterno popolato da sapiens che, rispetto a loro, sono dei veri barbari.

La Bibbia consente di ipotizzare che l’etnia degli adamiti rappresentasse un gruppo speciale che gli Elohim si erano fabbricati per utilizzarli nel loro centro sperimentale; questo era uno dei laboratori in cui producevano nuove specie di vegetali commestibili da diffondere poi su larga scala per nutrire le nuove creature che si stavano moltiplicando sul pianeta. L’allevamento di nuove specie animali prevedeva anche una selezione genetica finalizzata alla creazione di specie adatte a essere domesticate e tenute sotto controllo.

Va detto che in questa operazione si potrebbe forse dover considerare anche l’Homo sapiens che – come scrive nel suo libro The divine animal il prof. Roger W. Wescott (Preside della facoltà di Antropologia dell’università di Madison, usa) – presenta caratteristiche fisiche e comportamentali tipiche degli animali addomesticati.

Questo aspetto concorda con un’altra evidenza che si coglie nell’Homo sapiens. A differenza di ogni altro essere vivente sul pianeta, l’uomo per natura nasce sprovvisto di quelle dotazioni necessarie per essere di per sé adatto in modo specifico a uno o più ambienti naturali: il sapiens appare come un disadattato e non a caso per sopravvivere è da sempre costretto a intervenire sul mondo circostante per modificarlo e renderlo per lui vivibile.

In effetti tutta la storia del rapporto tra i signori dell’alto e l’umanità primitiva ha l’impronta di un’attività caratterizzata da interventi continui e condotti a vari livelli: da quello propriamente scientifico (interventi di ingegneria genetica) a quello più squisitamente psicologico e pedagogico, finalizzato a fornire alla nuova creatura strumenti di carattere non materiale utili per la realizzazione di una struttura sociale complessa e articolata.

Gli Elohim (variamente chiamati e conosciuti nelle diverse culture sviluppatesi nei diversi continenti del pianeta) hanno effettivamente “addomesticato” le genti loro sottomesse condizionandone lo sviluppo mentale, le attitudini, i comportamenti, le scelte…

Mauro Biglino

Gli Adamiti

Gli Adamiti
Elohim vol. 5

Nel quinto volume gli Elohim procedono con l’installazione di gruppi di Homo sapiens in varie località del pianeta: si fanno servire e venerare, e insegnano a produrre cibo capace di sfamare popoli numerosi. Intanto nella stazione orbitante si verificano fatti strani: qualcuno sta operando in segreto per ostacolare i piani degli alti comandi.

La vita degli adamiti fuori da Gan-Eden è molto pericolosa ed Eva porta in sé il frutto dell’unione con uno degli Elohim che continua a occuparsi di loro… Mentre nel continente che si trova oltre il grande oceano si utilizza un sistema assolutamente nuovo di trasmissione di messaggi, nascono Caino e Abele: tra i due ragazzi si creano le premesse per il loro futuro…

Arriva in visita il comandante: la razza degli adamiti è troppo importante per abbandonarla alla deriva tra i barbari Sapiens.

Acquista ora

 

Riccardo RontiniTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Riccardo Rontini

Sin da piccolo, Riccardo Rontini dimostra interesse per le materie artistiche e creative che, presto, lo porteranno a frequentare il liceo artistico dove si diplomerà in “Architettura e Arredo” e, successivamente, nel 2012, a laurearsi presso l’Istituto europeo di desing di Milano in “Industrial Design”. 

Lo schizzo a mano e il progetto sono la sua reale motivazione nel comprendere il significato di ciò che ci sta attorno e ribaltarlo sotto forma più comprensiva e intuitiva. La sua capacità grafica e progettuale sono in linea con la sua visione del sistema sociale; per tanto, questi aspetti percorrono intrecciandosi il medesimo sentiero per raggiungere un’unica metà capace di fonderne i concetti. 

 

Speciali dello stesso autore

Mauro BiglinoTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Mauro Biglino

Mauro Biglino cura le edizioni di carattere storico, culturale e didattico per diverse case editrici italiane. Studioso di storia delle religioni e traduttore di ebraico antico per conto delle Edizioni San Paolo, collabora con diverse testate giornalistiche. Da circa 30 anni si occupa dei cosiddetti testi sacri nella convinzione che solo la conoscenza e l'analisi diretta di ciò che hanno scritto gli antichi redattori possano aiutare a comprendere veramente il pensiero religioso formulato dall'umanità nella sua storia.

 

I vostri commenti - Scrivi un commento!

Nessun commento presente

Scrivi un commento!