Torna su ▲

RICEVI L'OMAGGIO DI OGGI SE ACQUISTI ENTRO: ORE MIN SEC

Avvento 2016
Idee Regalo

Introduzione - E Se Fosse il Glutine? - Libro di...

Leggi un estratto dal libro di Philippe Barraqué "E Se Fosse il Glutine?"

Introduzione - E Se Fosse il Glutine? - Libro di Philippe Barraqué

Quando va tutto bene perché si digerisce bene, la stipsi non è un problema, le nausee non ci impediscono di apprezzare una cena con gli amici, la fine del pasto viene vissuta nella dolcezza della sera e non al chiuso di una toilette, non ci si pone il problema del glutine, di cui magari non si conosce neppure resistenza. Tutt'al più, si legge su un pacco di biscotti il termine "glutine", ma non si va oltre.

Poi un giorno, a furia di porti domande sulla stanchezza cronica che prosciuga le tue energie, sugli spasmi che ti attraversano il ventre, su quegli inspiegabili episodi di depressione, ti decidi a consultare uno, due, dieci medici fino ad arrivare al naturopata che ti suggerisce: "E se lei eliminasse il pane?". Provi a farlo, e in capo a qualche settimana cominci a sentirti meglio: allora perseveri, ti fai visitare di nuovo, cerchi di mangiare in modo diverso, entri - forse per la prima volta - in un negozio di alimenti biologici.

Nel frattempo, la diagnosi viene confermata: io che mangiavo tranquillamente pane integrale, pasticceria, dolci (nessuno è perfetto), ho una sensibilità al glutine.

Come avrai compreso, la scopo di quest'opera è quello di condividere con te la mia personale esperienza di intollerante al glutine. Non pretendo di fare concorrenza ai testi degli "specialisti" né di sostituire le mie parole a un trattamento medico, ma cerco di farti evitare, se possibile, alcuni scogli che si incontrano nel quotidiano quando ci si prefìgge di cambiare le proprie abitudini nutrizionali. Ma il fatto di vivere un'intolleranza alimentare può metterti di fronte ad altre intolleranze!

Quando si cambia radicalmente regime, le domande legittime suscitate dai pasti in famiglia o tra amici costituiscono un passaggio obbligato. Qualche volta si riscontra perfino l'impossibilità di far comprendere che si può vivere senza filoni di pane o farina di frumento, in breve che ci si può alimentare in modo diverso (i vegetariani conoscono bene questo genere di ostracismo!).

Infatti, si può vivere benissimo senza glutine, e il confronto con il pensiero unico di una cultura alimentare fa parte del combattimento da affrontare per accettarsi e farsi accettare.

Ma venendo al sodo, se così tante persone oggi affermano di non sopportare alcuni cereali, non ci sarà forse qualcosa che non funziona più nel nostro piatto? E se questo rifiuto naturale del glutine fosse il segnale di un cambiamento più profondo in noi, la rivolta del nostro metabolismo contro un alimentazione snaturata, la collera sorda di uno stile di vita che si fa sempre più fatica a digerire?

Il bisogno di mangiare "senza glutine" per ritrovare la salute supera di molto l'ambito del mero regime alimentare.

Ci interroga sul nostro rapporto con il nutrimento, su ciò che vi investiamo in termini di capitale di amore e attenzione, sugli alimenti che nutrono la nostra sfera affettiva, le nostre emozioni, sull'importanza di un'alimentazione adattata al nostro funzionamento mentale.

Le recenti ricerche scientifiche sull'autismo dimostrano senza ombra di dubbio che un regime privo di glutine e caseina migliora lo stato fisico e mentale dei bambini che vivono "in immersione". E se curassimo in modo naturale la maggior parte dei nostri mali con un regime dietetico adatto? Iniziamo dal principio.

Per ritrovare la salute, interroghiamoci sui meccanismi delle intolleranze e delle allergie alimentari, ricominciamo a sperare, mangiamo in una maniera diversa e troviamo insieme le risposte giuste e le istruzioni per l'uso di un alimentazione sana senza glutine.

E Se Fosse il Glutine?

E Se Fosse il Glutine?

Se digerite male, se avete problemi di stipsi, se la nausea vi impedisce di gustarvi una cena con gli amici, se alla fine di ogni pasto siete costretti a correre in bagno, potrebbe trattarsi di un’intolleranza al glutine.

Attraverso la propria esperienza personale, Philippe Barraqué illustra in dettaglio tutti gli aspetti di questa intolleranza e insegna ad adottare nuove abitudini alimentari che permetteranno di vivere una vita sana e felice senza disturbi e senza doverci preoccupare ogni volta che mettiamo in bocca qualcosa.

Acquista ora

 

Philippe BarraquèTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Philippe Barraquè

Philippe Barraqué è musicologo, musicoterapeuta, scrittore (ha all'attivo una serie di libri, alcuni dei quali anche pubblicati in Italia), compositore e vocalista di grande talento.

Diplomato al Conservatorio e titolare di un dottorato di musicologia presso l'Università di Parigi, questo poliedrico artista si è specializzato nello studio degli stati modificati di coscienza indotti dai suoni e nell'azione ristrutturante della voce su cellule, ghiandole endocrine e sistema nervoso.

 

I vostri commenti - Scrivi un commento!

Nessun commento presente

Scrivi un commento!