Torna su ▲

Introduzione - Cucinare Crudo in Inverno - Libro...

Leggi un estratto dal libro di Sara Cargnello "Cucinare Crudo in Inverno"

Introduzione - Cucinare Crudo in Inverno - Libro di Sara Cargnello

La dieta crudista si basa principalmente sull'assunzione di cibi il più possibile vicini al loro stato naturale: alimenti completi, non industriali, non elaborati, nemmeno con l'utilizzo del fuoco. Si tratta di cibo vivo, in grado di trasferire energia vitale al nostro corpo. 

Le leggi della fisica ci insegnano che l'energia può essere trasformata in calore e in lavoro, e il nostro organismo, che è una macchina meravigliosa, può funzionare e produrre calore nel migliore dei modi se viene alimentato da energia pulita, ovvero quella proveniente da cibo naturale.

Generalmente, il crudismo non prevede cibi di derivazione animale: una alimentazione viva, per definizione, è basata su cibi esclusivamente di origine vegetale.

Il principio fondamentale è che più un alimento è lontano dal suo stato naturale, più ci allontana dalla natura e da ciò che è naturale.

Questo principio, semplice ma non banale, è stato il cardine del totale cambiamento del mio stile di vita. 

Era il 2002 e in Italia il crudismo era quasi sconosciuto, eccezion fatta per alcuni pionieri di scuola igienista che perseguivano uno stile di vita sobrio e naturale, senza però farsi contaminare dalla modernità di Internet.

Avevo fortunatamente la possibilità di studiare il nascente e dirompente movimento «raw» proveniente dagli Stati Uniti, presente anche sul web con una certa quantità di siti, blog, nuovi guru e pionieri.

Ero già vegetariana da parecchi anni ma sperimentai ben presto i benefici di una dieta a tutto crudo, che mi regalò immediatamente moltissima energia fisica e mentale, un pensiero più lucido e uno spirito più vivace e gioioso.

Nel 2004 iniziai a documentare la mia esperienza nel primo blog italiano che parlava di crudismo, al solo scopo di testimoniare la possibilità di sostenere uno stile di vita tanto particolare in una società all'epoca ancora molto lontana dal concetto di veganismo.

Fu un esperimento coronato dal successo che pian piano coinvolse sempre più persone, e mi permise di sentirmi sempre meno «aliena». Per diversi anni la mia alimentazione si è basata su cibi al 100% vegetali e crudi, sia in estate che in inverno (tanto che per molto tempo la mia cucina fu priva addirittura dei fornelli).

Questo lungo percorso mi ha portata oggi a una alimentazione un po' differente da quella dei primi anni, seppur sempre totalmente a base vegetale. Oggi includo una piccola percentuale di cibi cotti, prevalentemente legumi e alcuni ortaggi, anche se il cibo crudo è sempre assolutamente preponderante; sono molto più legata alla stagionalità e alla provenienza locale del cibo che consumo, e prediligo ricette semplici e poco elaborate. Il cosiddetto «crudismo gourmet», fatto di ricette complesse e ricche di ingredienti esotici mi diverte di tanto in tanto, ma non fa più parte come in passato delle mie scelte quotidiane.

Con il tempo ho raffinato la capacità di ascolto delle mie esigenze e mi sono orientata soprattutto verso la frugalità, una dimensione semplice ed essenziale che trovo quanto mai appagante.

Non è quindi obbligatorio, e probabilmente nemmeno necessario, mangiare tutto crudo e vivere sempre da perfetti crudisti per ottenere i benefici di una sana alimentazione. E' però estremamente importante introdurre quanto più possibile nella dieta di ogni giorno una certa varietà di alimenti vivi, non manipolati e nel loro stato naturale, cercando di limitare al massimo quanto è di origine industriale, proviene dallo sfruttamento animale e in generale ha perduto ogni vitalità.

Lo scopo di questo libro è quindi quello di essere di aiuto a quanti decidono di intraprendere uno stile di vita sano e naturale, lontano da artifici e sofisticazioni, regalando qualche idea in più agli appassionati di nutrizione che intendono raggiungere i livelli più alti di salute e benessere.

Cucinare Crudo in Inverno

Cucinare Crudo in Inverno

Siamo abituati ad associare all'inverno le minestre calde e le verdure molto cotte, convinti che siano i soli piatti adatti per scaldarci e per affrontare i rigori della brutta stagione. In realtà cuocere il cibo significa per lo più impoverirlo proprio quando abbiamo, invece, bisogno di tutti i nutrienti per mantenerci in salute. Con la brutta stagione, dovremmo, infatti, dare via libera al cibo crudo. 

Questo libro presenta 60 ricette, tutte fotografate, che spaziano dalle colazioni agli antipasti, dai pani e focacce ai primi piatti, dalle zuppe ai piatti unici ai biscotti e alle torte golose.

Con tutte le informazioni sui supercibi da utilizzare, sulle associazioni alimentari corrette, e per iniziare a mangiare sano e crudo.

Acquista ora

 

Sara CargnelloTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Sara Cargnello

Sara Cargnello, chef crudista e naturopata, è da sempre appassionata di nutrizione ed erboristeria. Gestisce il primo sito internet italiano dedicato al crudismo.