Torna su ▲

Introduzione - Come usare l'Enneagramma Biologico...

Leggi un estratto dal libro di Manuele Baciarelli "Come usare l'Enneagramma Biologico"

Introduzione - Come usare l'Enneagramma Biologico - Libro di Manuele Baciarelli

Uno dei messaggi importanti del dr.Hamer è che una delle cause principali della morte, molto spesso, è la recidiva conflittuale e non riuscendo a spiegarne la ragione aveva concluso che questa aveva un senso biologico:

«... il paziente nella cicatrice conflittuale-psichica ha pure il suo tallone di Achille psichico, il suo punto debole. E' attirato quasi magicamente dal medesimo conflitto, ovvero cade sempre nella stessa trappola, anche se lo sa. Ho riflettuto a lungo arrivando alla convinzione che ciò è previsto dalla natura... ho visto così tante recidive conflittuali con esito nefasto, insensate e del tutto non necessarie dal punto di vista logico-razionale, che ho dovuto accettare ufficialmente questa visione».

Freud dice la stessa cosa a proposito della "coazione a ripetere", come fosse un demone maligno e nel suo saggio degli anni venti, sostiene che «Al di là del principio di piacere, nella vita psichica esiste davvero una coazione a ripetere la quale si afferma anche a prescindere dal principio di piacere».

Se continuiamo a ripetere sempre i soliti comportamenti ecco che è facile riprodurre i soliti sintomi, saturando così aree cerebrali, tessuti, comportamenti fino a morirne. È una legge fisica.

La natura, l'universo, l'osservatore, l'anima, Dio vogliono che noi ci muoviamo e sperimentiamo sempre cose nuove e non è più un discorso di consapevolezza, coscienza o, genericamente, "migliorare". L'universo è in continua espansione e vuole che noi sperimentiamo cose nuove, diverse e la nostra personalità fa di tutto per spostarci e ci invia, per questo, una miriade di segnali.

Il messaggio profondo è: "sperimenta una volta e passa oltre...", altrimenti recidivi e... te ne vai!

L'obiettivo di questo libro è molto ambizioso: la via della guarigione e dell'immortalità, ripartendo dall'enneagramma, rivisitato e modificato (mi aspetto la scomunica da parte dei guru dell'enneagramma), alla luce delle geniali intuizioni di Maurizio Forza e ripartendo proprio dal concetto della recidiva conflittuale e, soprattutto da una nuova visione dell'origine della personalità e della teoria dei sottotipi.

Il mio desiderio è quello di esplorare l'Enneagramma partendo da casi reali e ripartendo da una nuova visione della teoria dei sottotipi e investigare il ruolo, di solito inconscio e spesso trascurato, che hanno i conflitti e di conseguenza i sintomi psichici e organici in questa ricerca.

Quale il ruolo delle passioni, il senso biologico? Cosa significa guarire? Come imparare a spostarci visto che è quello che vogliono le leggi fisiche, matematiche, biologiche e, di conseguenza, le cosiddette leggi spirituali? Cosa significa rispondere alla domanda: chi sono, dove sono, dove sto andando e, soprattutto, a che punto sono del cammino? Perché una persona è perfezionista, ossessiva, morta emotivamente, rigida, orgogliosa e invadente? Perché è uno sfigato o anche questo è previsto dalla Leggi fisiche? Qual è l'origine biologica dell'orgoglio, del comportamento seduttivo e sessualmente provocante, o il senso biologico di un perfezionista con un controllo ossessivo per l'ordine? L'organizzazione? La perfezione e il conseguente comportamento rigido sono semplicemente una compensazione? Perché ho paura, perché sono aggressivo?

Rivisiterò la teoria dei sottotipi e tratterò anche il tema della nuova filogenesi degli enneatipi, partendo dalle emozioni fondamentali, dal tipo E9 che si è prima sentito solo e abbandonato nell'universo e quando ha scelto di iniziare ad uscire da sé e incontrare qualcosa di diverso da sé, ecco che ha cominciato a sperimentare la paura (polmone e reni) e ripercorrere il viaggio che lo ha portato alla sperimentazione delle 9 personalità.

Parlerò anche di come possiamo spostarci dalla paura o dalla rigidità. Quali gli strumenti? Ma soprattutto dobbiamo o possiamo spostarci per migliorare o evolvere, o perché semplicemente è in nostra facoltà e ci è chiesto di sperimentare sempre qualcosa di nuovo?

Infine, nella seconda parte del libro, saranno riportati e descritti diversi casi di persone che dimostrano come, osservando tutti i segnali che ci arrivano, sia possibile cambiare e ricreare la nostra stupefacente realtà e non essere più vittime del proprio destino.

Inserirò anche alcuni casi che vanno oltre, ma solo apparentemente, il conflitto biologico a cui siamo stati abituati fino ad oggi studiando Hamer.

Non ci siamo mai soffermati su quelle situazioni, fatti accidentali, sogni ricorrenti, comportamenti, abitudini, che spesso accompagnano la nostra vita in modo ripetitivo e che si associano a manifestazioni fisiologiche.

Per esempio: avere spesso lo stimolo ad urinare quando si hanno in mano le chiavi di casa e si sta aprendo la porta, oppure quando si va a prelevare del denaro ad uno sportello bancomat, o ancora quella persona che ripeteva continuamente "Mi sento completamente scarico'" e da diversi mesi gli si fulminavano sempre le lampadine in casa oppure aveva l'auto, nuova di zecca, sempre con problemi elettrici. Oppure sei in costellazione motoria e ti senti poco equilibrato e guarda caso anche la tua macchina vibra e ha gli ammortizzatori da cambiare, o quando si sogna una cozza che viene punzecchiata da una mantide e magari con il tuo partner ti senti come una cozza e la sua reazione è quella di allontanarti, ferendoti in continuazione, come per dirti "La vuoi smettere? Vuoi cambiare strada?" e, magari, questa situazione è abbinata a sanguinamenti ricorrenti della mucosa del retto (conflitto di identità sessuale: sono ancora il suo uomo? la sua donna?).

Ebbene oramai possiamo iniziare a parlare anche di questi "conflitti, situazioni" che accompagnano la nostra vita.

Questo è possibile perché in base all'effetto, senza un'apparente connessione con noi o con i nostri piccoli problemi fisiologici, mi sento di dire che anch'essi sono espressione del nostro osservatorio interiore e perfettamente in linea con i nostri disturbi. Sono uno strumento meraviglioso che ci consente finalmente di interpretare tutto, sperimentare qualcosa di nuovo e spostarci da quella solita recidiva conflittuale, da quella solita modalità di comportamento che è fonte di ogni nostro malessere e che ci impedisce di creare la nostra Meravigliosa realtà.

Come usare l'Enneagramma Biologico

Come usare l'Enneagramma Biologico

Chi è l’osservatore? Chi crea la propria realtà? La personalità! Anzi, le 9 personalità, che rappresentano l’unica possibilità di manifestarsi attraverso le legge fisiche che muovono l’universo. 

In questo libro verranno riportati e descritti diversi casi di persone (4 casi per ciascuna delle 9 personalità) che dimostrano come, osservando tutti i segnali che ci arrivano, sia possibile CAMBIARE E RICREARE LA NOSTRA REALTÀ E NON ESSERE PIU’ VITTIME DEL PROPRIO DESTINO.

Acquista ora

 

Manuele BaciarelliTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Manuele Baciarelli

Manuele Baciarelli ha fatto inizialmente l'imprenditore fondando una società informatica di cui è stato presidente per 25 anni. Dal 2002 studia e applica le 5 leggi biologiche del dr. Hamer. Si è formato presso l'associazione A.L.B.A. (Associazione Leggi Biologiche Applicate) e fa parte del consiglio docenti. È naturopata diplomato presso l'istituto Riza psicosomatica di Milano, Master in Enneagramma e ha partecipato al programma S.A.T.1 sull'enneagramma con Claudio Naranjo. Dal 2005 ha codificato e sviluppato l'Enneagramma Biologico®, il primo studio comparato al mondo tra la personalità e la malattia, unendo i modelli  dell'enneagramma e delle 5 Leggi Biologiche. È docente di Enneagramma Biologico® presso la scuola di naturopatia IBEZ di Alba (CN) e Cuorgné (TO). Da anni tiene seminari, conferenze e consulti in tutta Italia. Vive e lavora a Torino.