Torna su ▲
Avvento 2016
Idee Regalo

Introduzione - BARF La Dieta Naturale per il tuo...

Leggi un estratto dal libro di Petra Rus ed Enio Marelli "BARF La Dieta Naturale per il tuo Cane"

Introduzione - BARF La Dieta Naturale per il tuo Cane - Libro di Petra Rus ed Enio Marelli

Un libro sulla dieta BARF pensato e scritto per il pubblico italiano è un'esigenza nata dalla nostra esperienza di proprietari di cani prima e di professionisti poi. Ciascuno di noi ha vissuto il passaggio dal cibo industriale - scelto nella sincera convinzione di aver trovato il meglio per il nostro cane - al dubbio che forse non fosse esattamente il «meglio».

Da qui è partita la nostra ricerca, approdata alla consapevolezza che come noi il cane abbia bisogno di un'alimentazione naturale, adatta ai suoi bisogni fisiologici che sono, quasi sempre, sconosciuti o mistificati.

Affrontando i problemi di salute dei nostri animali ci siamo ritrovati a interrogarci su un aspetto che non era mai stato messo in discussione: l'alimentazione. Il libro che state per leggere rivisita i passaggi del nostro percorso.

Nella prima parte impareremo a conoscere l'industria del pet food, gli ingredienti che usa, i meccanismi che la governano e le informazioni necessarie per operare una scelta consapevole.

Nella seconda parte, con l'aiuto di un veterinario, capiremo com'è fatto il cane e di che cosa ha bisogno per restare in salute e vivere a lungo.

Infine, nella terza parte, scopriremo la dieta naturale, biologicamente appropriata e bilanciata, composta da ingredienti freschi di qualità, scelti da noi e meno costosi del cibo industriale.

Qui di seguito elenchiamo una serie di vantaggi portati dalla dieta BARF.

1. Risparmio economico: chiedete al macellaio di tenervi i tagli che lui userebbe per fare la trita da sugo, così alimenterete il vostro cane con pochi soldi e tanta qualità. La maggior parte dei macellai, inoltre, di solito regala le carcasse di pollo, che tra l'altro conservano ancora una quota interessante di carne. Le ossa di pollo crude assicurano la corretta assunzione di calcio, fosforo e microelementi minerali.

2. Risparmio sulle spese veterinarie: assumendo un alimento altamente digeribile, il cane non sviluppa problemi di pelle e pelo o gastroenteriti, che sono espressione sempre più diffusa di patologie correlate alle intolleranze alimentari.

3. Dentatura sana: l'assenza di carboidrati evita la formazione della placca, responsabile di tartaro, alitosi, e nel peggiore dei casi dell'immissione nel circolo sanguigno di metastasi batteriche che possono provocare gravi danni alle valvole cardiache e ai reni.

4. Feci molto più piccole e meno odorose: quello che il cane mangia è immediatamente digerito e assimilato nel primo tratto dell'apparato digerente. In questo modo si evita che nell'ultima parte di intestino si originino fermentazioni anomale responsabili dell'odore sgradevole, della produzione di sostanze tossiche che vengono assorbite e immesse nel circolo sanguigno e delle aumentate quantità di feci emesse.

5. Pelo lucido, pulito e con un odore molto meno intenso: l'organismo riceve un corretto apporto dei nutrienti indispensabili e si evitano carenze e intossicazioni, i cui sintomi sono secchezza cutanea, dermatiti allergiche o atopiche, opacità e rottura del pelo.

6. Aumento della vitalità: la dieta BARF accelera il metabolismo e rinforza il sistema immunitario e lo stato di salute dei cani che si alimentano secondo questo modello naturale. Questo si riflette anche in un migliore rapporto con l'ambiente circostante e nella relazione uomo-cane e cane-cane.

7. Orecchie pulite: la dieta BARF favorisce una diminuzione delle secrezioni e della possibilità che su queste si sviluppino batteri e funghi.

8. Migliore conoscenza delle materie prime che destiniamo all'alimentazione del nostro cane: la dieta BARF è sinonimo di semplicità e salubrità delle risorse alimentari che mettiamo a disposizione dei nostri animali. Nulla è trasformato e surrogato, non esistono sottoprodotti e ciò che utilizziamo per nutrirli è in totale sintonia con la loro natura di carnivori obbligati.

9. Una dieta senza additivi e sostanze chimiche: la dieta naturale non prevede l'aggiunta di conservanti, appetizzanti, aromatizzanti, coloranti e di tutto il prontuario farmacologico che permette al pet food di diventare quasi commestibile.

10. Libertà dai cereali: uno dei problemi principali del pet food, che provoca gravi conseguenze in tutto l'apparato digerente dei carnivori, è la quota elevata dei cereali utilizzati per compensare la scarsa quantità di proteine della carne.

11. Preservazione delle vitamine e di tutti i nutrienti: la dieta BARF prevede una lieve cottura solo per le verdure (una specie di pre-digestione per simulare la presenza dei vegetali negli stomaci delle prede). Le vitamine si distinguono in liposolubili (A, D, E, K, acido lipoico) e idrosolubili (gruppo B e vitamina C). Sono tutte termosensibili e vanno incontro a distruzione quando gli alimenti vengono cotti.

12. No alla sperimentazione sugli animali: molte aziende sperimentano le loro «ricette» su cani e gatti. Anche quando si riporta la dicitura crueltyfree, non è detto che alle spalle di quel mangime non ci siano ricerche che l'azienda non ha fatto direttamente ma ha commissionato a terzi. Per evitare gli attacchi degli ambientalisti, le multinazionali del cibo per animali affidano a laboratori esterni, difficili da identificare, le sperimentazioni sugli animali. Un esempio su tutti: il caso Green Hill, avvenuto proprio in Italia.

13. Salvaguardia dell'ambiente: i tagli di carne utilizzati nella dieta BARF spesso vengono buttati dai macellai o dagli allevatori, perché inutilizzabili per l'alimentazione umana. Il loro recupero evita ripercussioni a volte pesanti sull'ambiente.

Il cane, così come lo conosciamo, accompagna l'uomo da almeno ventimila anni. L'industria del pet food invece è nata alla fine dell'Ottocento. Il lupo è un carnivoro obbligato, deve nutrirsi di carne, e il cane è un diretto discendente del lupo, al punto che ancora oggi cani e lupi sono interfecondi, possono cioè accoppiarsi e generare incroci. Questo dimostra quanto poco il cane si sia distanziato dal lupo nei secoli.

Eppure, da qualche decina di anni a questa parte, l'industria alimentare ci ha convinti che, per stare bene, i cani hanno bisogno di un cibo molto lavorato e processato, addizionato, vitaminizzato e imbottito di conservanti. Il marketing è riuscito a far passare l'idea che tutto quello che si trova impacchettato o inscatolato sugli scaffali di un supermarket sia «migliore», mentre è solo più comodo. I ritmi della società contemporanea, la velocità e la costante rincorsa al tempo ci hanno fatto credere che anche nutrire il cane debba essere «fast».

Tuttavia noi esseri umani ci stiamo lentamente rendendo conto che delegare le nostre scelte alimentari a chi ne fa un business ci rende una società malata, obesa, infelice. Quando si parla dei nostri animali, però, crediamo ancora che sia una scelta vincente. Non ci poniamo neanche il dubbio: ne siamo certi. L'enorme aumento di cani affetti | da allergie, intolleranze alimentari, dermatiti, pruriti, diabete, pancreatiti croniche, problemi renali e tumori lascia allibiti gli stessi veterinari.

Questo libro è un invito a fermarsi e riflettere. Troverete tutte le informazioni di cui avete bisogno per fare una scelta consapevole. Dopo averlo letto conoscerete anche le pieghe più oscure del grande business del pet food, quelle che nessuna multinazionale vi dirà mai, e capirete perché LI cane ha bisogno di carne cruda e ossa polpose per restare sano. Infine imparerete a riempire la sua ciotola di alimenti freschi e sani, biologicamente disponibili, colorati e appetitosi.

Insieme a tutto questo scoprirete l'immenso piacere di prendervi cura del vostro amico, del suo benessere, e vedrete i risultati che, da soli, sapranno indicarvi la strada.

BARF La Dieta Naturale per il tuo Cane

BARF La Dieta Naturale per il tuo Cane

Un cane in forma è un cane felice.

Possiamo prenderci cura del nostro cane in tanti modi: educandolo, giocando con lui, coccolandolo. Ma per far sì che stia bene davvero dobbiamo scegliere con attenzione ciò che gli diamo da mangiare.

In questo libro Enio Maneri, veterinario olistico, e Petra Rus, una delle più note esperte della dieta BARF (Biologically Appropriate Raw Food), ci parlano di nutrizione naturale, ci spiegano i rischi di crocchette e scatolette industriali e cosa dovrebbe mangiare veramente il nostro cane per restare sano e in forma. Un metodo facile e sicuro, diffuso in tutto il mondo, completo di menu e ricette, per allungare la vita del nostro amico a quattro zampe. 

Scatolette e crocchette sempre più costose e dai contenuti discutibili: Report ha raggiunto oltre 2 milioni di ascolti con la sua inchiesta-denuncia. Sempre più celebre, il metodo BARF consiste nell'offrire ai nostri animali un'alimentazione naturale ed equilibrata, priva di cibi industriali.

Acquista ora

 

Enio MarelliTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Enio Marelli

Enio Marelli è un medico veterinario olistico e omeopata.

 

Petra RusTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

PETRA RUS, olandese trapiantata in Svizzera, è una delle più importanti esponenti del BARF. E' inoltre la fondatrice di due iniziative imprenditoriali, Animal-In-Forma e Ciotola Verde.

 

I vostri commenti - Scrivi un commento!

Nessun commento presente

Scrivi un commento!