Torna su ▲

Il Potere dell'Immaginazione - Estratto dal libro...

Il Potere dell'Immaginazione - Estratto dal libro "La fonte dell'Eterna Giovinezza" di Nobuo Shioya

Due esempi

Pur essendo medico, ho sperimentato sulla mia pelle la possibilità di guarire dalla cataratta senza assistenza medica.

Sono sano, ma invecchio comunque e solo in parte sono in grado di sottrarmi ai fenomeni dovuti all'età avanzata. Verso gli ottantacinque anni ho avuto la sensazione che la mia vista stesse calando. Dalla visita oculistica a cui mi sono sottoposto è effettivamente emerso che il mio cristallino era torbido. La diagnosi era "cataratta" e mi è stato consigliato l'intervento chirurgico.
Ho chiesto se ci fosse un'altra possibilità di cura oltre all'operazione e l'oculista mi ha risposto di no, come se fosse del tutto ovvio.

«Ah, è così?», ho pensato ridendo, e sono tornato a casa, dopo di che non sono più andato dal medico. Com'è stato possibile?

Mettendo ogni giorno in pratica il metodo, mi sono immaginato di essere già completamente guarito dalla cataratta e mi sono rappresentato più volte questa situazione. Nel frattempo sentivo di recuperare a poco a poco la vista, e quando mi sono fatto visitare da un altro oculista mi sono sentito dire che c'erano lievi sintomi di cataratta, ma allo stadio iniziale.
La mia cataratta non era allo stadio iniziale, ma in via di guarigione!

Naturalmente non mi sono fatto operare e nel frattempo la cataratta è scomparsa del tutto.

Poco dopo ho cominciato a soffrire di ipertrofia prostatica: facevo fatica a urinare e mi sembrava di avere la vescica sempre piena. Come avevo già fatto per la cataratta, anche in quel caso ho usato il metodo, immaginando che la prostata fosse già guarita.

Quella volta, però, non ottenevo buoni risultati, i sintomi si aggravavano gradualmente e poco prima del mio novantesimo compleanno non riuscivo quasi più a urinare. Ogni volta che andavo in bagno vi trascorrevo il tempo inutilmente, poiché l’urina usciva solo a piccole gocce. Per quale motivo?

Dopo averci riflettuto sopra ho capito il perché: l’intensità della rappresentazione mentale e il modo in cui mi raffiguravo la visione non erano sufficienti. Mi sono reso conto che l’intensità dell’immaginazione usata per guarire dalla cataratta era insufficiente per la prostata.

Ho quindi intensificato ulteriormente la mia rappresentazione mentale, sostenendo di essere guarito, e mi sono concentrato sulla visione di un getto di urina che fuoriusciva senza difficoltà. Sapete cos’è successo allora? La mattina dopo l’urina ha cominciato a uscire in un getto sottile come un filo che però andava via via allargandosi. Nel giro di una settimana ero perfettamente guarito.

Mi sono curato da una malattia senile, da cui in genere non si guarisce da soli, utilizzando semplicemente la tecnica respiratoria e la potente energia della rappresentazione mentale. E per di più a novant’anni.

Un urologo mi ha perfino dato del bugiardo e, tenendo conto della sua cultura generale e delle sue conoscenze mediche, posso capirlo. Ci saranno di certo anche diversi lettori che non riusciranno a credere a una guarigione così rapida.

Non mi interessa fornire le prove dei miracoli, ma mi preme sottolineare che la medicina e la chimica non sono le uniche detentrici della conoscenza e che esistono molti fenomeni che non possono essere spiegati razionalmente sulla base del nostro attuale stato delle conoscenze. Il fatto che le malattie migliorino grazie al potere dell’immaginazione non può essere semplicemente liquidato come menzogna e superstizione.

In giapponese non si dice forse che la malattia proviene dallo spirito (Chi)?
Chi la pensa in questo modo non fa alcuna fatica a capire che sia possibile guarire anche servendosi dell’immaginazione.

Fede e visualizzazione

Certo, anche l’effetto placebo può essere spiegato con la forza del pensiero. I placebo sono pseudorimedi che si sono dimostrati efficaci in molti esperimenti laddove i pazienti credono di assumere veri e propri medicinali.

Con il consenso dei familiari, nel corso di un test psicologico condotto su malati di cancro che avevano ancora sei mesi di vita è stato detto ai pazienti che la diagnosi del medico era errata e che la loro era una malattia non grave. Inoltre, è stato detto loro che era appena stato scoperto un medicinale fantastico in grado di guarirli.
Dato che i pazienti credevano fermamente a queste due cose, le loro condizioni sono notevolmente migliorate, anche se in realtà hanno assunto un farmaco privo di efficacia.

È stato inoltre dimostrato che l’efficacia è molto diversa a seconda che il paziente sia restio a prendere il farmaco («tanto non serve a niente») o lo assuma con un atteggiamento positivo («funziona a meraviglia»). È quanto avviene per esempio quando si pensa che una medicina farà sicuramente effetto perché ce l’ha data quel medico di cui ci fidiamo.
Ogni volta in cui i pazienti ne sono stati convinti, l’efficacia del farmaco è raddoppiata o triplicata.

Questo effetto placebo può tuttavia anche essere spiegato a livello medico con la funzione della naturale energia di guarigione di cui è dotato l’organismo umano. Se il farmaco viene assunto con una visione positiva e una forte rappresentazione mentale, gli organi principali del sistema immunitario subiscono una stimolazione e le loro funzioni vengono attivate. Queste informazioni vengono poi diffuse dai nervi, il numero di linfociti nel sangue aumenta, le difese immunitarie contro la malattia vengono incrementate e ci si avvia verso un miglioramento.

La naturale energia di guarigione di cui l’essere umano è fornito fin dalla nascita è molto più forte di quanto crediamo: è infatti in grado di sconfiggere qualsiasi malattia. Ma per mettere in moto questa energia di guarigione e renderla efficace bisogna essere intimamente convinti della sua esistenza. Grazie al potere della visualizzazione è quindi possibile compiere un “miracolo”.

L’effetto placebo viene dunque prodotto mediante i pensieri e la visualizzazione, e il grado di efficacia dipende anche dall’intensità della rappresentazione mentale. Ci sono persone che hanno successo e altre che, pur dandosi altrettanto da fare, non ne hanno per niente. È un fenomeno che si verifica spesso, ma sarebbe sbagliato liquidarlo come una questione di fortuna o sfortuna.

La differenza fra il successo e l’insuccesso sta nel credere o meno di potercela fare.

Spesso chi ha molta fortuna e vede realizzarsi i propri desideri è dotato di una facoltà immaginativa due volte più forte di quella degli altri. Si tratta di persone che hanno capito bene come funziona nella vita l’effetto placebo. In altre parole, chi vuole salire oltre il secondo piano si procura una scala. Affinché un desiderio si realizzi è importante continuare a chiederlo e immaginarsi con tutte le proprie forze l’obiettivo che si vuole raggiungere.

Una forte fede può perfino cambiare le condizioni meteorologiche

Anche quando attraversano il deserto gli aborigeni australiani si portano poca acqua e nessuna provvista, perché con le preghiere e le rappresentazioni mentali trovano ogni volta ciò di cui hanno bisogno. Chiedono al cielo di dar loro nutrimento anche quel giorno, dopo di che visualizzano per esempio un uccello ed ecco che ne arriva in volo uno stormo. Gli aborigeni ne catturano alcuni e così hanno di che cibarsi per quel giorno. Per questo credono fermamente e senza alcun dubbio che quanto hanno immaginato si realizzerà.

Si può quindi tranquillamente sostenere che sia proprio questo il motivo per cui sono in grado di concretizzare le loro rappresentazioni.

Qualcuno potrebbe dire che questa facoltà sia tipica solo degli aborigeni, ma la mia opinione è diversa.

Anche noi una volta avevamo questa immaginazione, ma poi l’abbiamo perduta.
Anzi, non l’abbiamo perduta, ma solo dimenticata.
Se riuscissimo a ridestarla e ad attivarla, dovremmo poter realizzare anche le nostre fantasie.

 

Nobuo ShioyaTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Nobuo Shioya

Nobuo Shioya è nato in Giappone nel 1902. Essendo stato un bambino cagionevole, ha cercato intensamente il modo per recuperare la salute. Questa ricerca l’ha portato a scegliere la professione medica, così da poter aiutare se stesso e gli altri. Dopo aver conseguito il dottorato, ha unito i metodi della medicina occidentale alla tradizione orientale. In

seguito si è accorto che il metodo della visualizzazione poteva accelerare il processo di guarigione dei suoi pazienti. Da quel genere di visualizzazione e dalla sua particolare tecnica respiratoria ha tratto un metodo curativo del tutto particolare e molto efficace, che viene descritto in queste pagine.

 

Articoli correlatiTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Respira Immagina Vivi - La Fonte dell'Eterna Giovinezza - Libro

Come vivere in perfetta salute grazie alla respirazione e alla forza del pensiero

Nobuo Shioya

(17)
Nuova ristampa
€ 8,33 € 9,80 (-15%)
Disponibilità: Immediata

Libro - Macro Edizioni - Luglio 2016 - Creare la propria realtà

Grazie all’eccezionale figura di Nobuo Shioya, autore di questo libro, il famoso scienziato dei cristalli d’acqua MASARU EMOTO racconta di essere entrato in contatto con la dimensione spirituale dell’esistenza. Prima... scheda dettagliata

La Fonte dell'Eterna Giovinezza

Come vivere in perfetta salute e libertà grazie alla corretta respirazione e alla forza creatrice dei pensieri

Nobuo Shioya

(22)
€ 10,80
Avvertimi quando disponibileRichiesto da 6 visitatori
Fuori Catalogo

Libro - Macro Edizioni - Novembre 2009 - Creare la propria realtà

Grazie all’eccezionale figura di Nobuo Shioya, autore di questo libro, il famoso scienziato dei cristalli d’acqua MASARU EMOTO racconta di essere entrato in contatto con la dimensione spirituale dell’esistenza. Prima... scheda dettagliata

Ebook - La Fonte Dell'eterna Giovinezza

Come vivere in perfetta salute e libertà grazie alla corretta respirazione e alla forza creatrice dei pensieri

Nobuo Shioya

Disponibilità: Immediata

Download - Macro eBook - Marzo 2013 - eBook - Spiritualità

Prima un bambino fragile che per molti anni ha fatto temere per la sua salute, poi un affermato medico e pranoterapeuta che alla soglia dei cent’anni è diventato famoso per il metodo che ha messo a punto. Questa è la... scheda dettagliata