Torna su ▲

I venti del cambiamento

Leggi un estratto da "Il Libro Magico" di Ramtha

I venti del cambiamento

Amata entità, io sono Ramtha l'Illuminato. Ho portato con me su questo piano i venti del cambiamento. Ho vissuto sul tuo piano e sono asceso in vita. Non sono morto. E dopo di me, molti sono ascesi.

Io sono ciò che è chiamato sintesi di luce. Vengo a te in quella che è chiamata illusione. Sono un mistico, la voce invisibile, il potere invisibile. Sono, nella totalità del mio essere, quella parte di Dio che ha trovato un'eternità completa in sé e per sé.

Io sono una realtà, proprio come te. Sono ritornato dal luogo da cui sono giunto non per dirti che cosa c'è ma per insegnarti a vederlo a tua volta, poiché io già possiedo la gloria. La tua, spetta a te conquistarla.

Sono venuto a te per mezzo di parole scritte per consegnarti delle verità attraverso cui tu, mia amata, possa comprendere te stessa e le condizioni dell'esistenza in cui ti trovi in questo piano della dimostrazione. Questi non sono quelli che chiameresti nuovi insegnamenti. Sono antichi quanto il tempo immemorabile, proprio così. Sono, di fatto, verità fondamentali, leggi fondamentali, in armonia con tutte le cose. In verità essi sono Dio, la causa principale, lo Spirito divino svelato, proprio così.

Sono qui perché ti amo. Non sono un Messia. Non lo sono. Non sono il tuo salvatore. Non sono il tuo liberatore, il tuo signore. Non posso liberarti dalla tua schiavitù personale, poiché soltanto tu puoi farlo. Invero non posso salvarti dall'ironia dell'espressione della tua vita; soltanto tu puoi farlo. Non posso essere il tuo signore, poiché solo tu puoi essere signore di te stesso.

Non sono qui per essere adorato, idolatrato o ricercato, ma per essere amato. Non voglio nessuno seduto ai miei piedi se non per guardarmi negli occhi. Voglio elevare tutti gli uomini come io sono stato elevato. Non voglio seguaci, soltanto leader. Io ti li libererò, ma questo avverrà attraverso la tua convinzione personale di essere libera, e in verità è meglio così.

Non sono un saggio. Non sono un indovino. Non sono un prete. Sono soltanto un tuo insegnante, servitore, fratello. E attraverso il potere del mio essere e per l'amore del tuo essere, ti insegnerò a divenire come ho insegnato a me stesso a divenire. Riderò con te, entità. E quando piangerai, manderò un vento ad asciugarti le lacrime.

Sto parlando a una nazione di persone e presto parlerò al mondo.

Tutto quello che insegno a te, lo imparerà il mondo intero, e poco per volta l'armata crescerà. Sulla strada vedrai vagabondi, disgraziati, re, uomini famosi e infami e tutte le genti che stanno per arrivare. Le vedrai avanzare e la strada diventerà sempre più ampia e tutti si uniranno in una linea che avanza in un'eternità che non è lineare. Li vedrai arrivare ed ecco, nel procedere della marcia ci sarà un gran clamore di esperienza, un precipitarsi di cuori rallegrati.

Ho scelto di far questo perché un tempo come te sono stato un'incarnazione, e attraverso gli strali di un'esperienza bruciante sono passato dal grande odio al grande amore, alla comprensione di Dio e dei suoi meravigliosi misteri, e me ne è derivato un legame con il genere umano che non è mai stato spezzato, per l'amore di chi siete, per l'amore di chi sono. Ho scelto di far questo, entità, perché non c'è nessuno in grado di farlo. Si perdono tutti nel dogma e proclamano leggi, regolamenti, giudizi e via dicendo.

Ho scelto di farlo, perché Dio è qualcosa di illimitato. È una vasta emozione, e nessuno su questo piano sa come esprimerla o spiegarla. Non fanno altro che influenzare quelli che li circondano.

Ciò che imparerai qui, tutti lo impareranno facilmente. Ciò che imparerai qui riguarda te e Dio e la più profonda intimità tra voi due. Imparerai ad amare te stessa riconoscendo chi sei.

E chi sei? Voi, miei illustri e amati fratelli, siete più che semplici mortali. Siete più di meri esseri umani. Siete più che entità smarrite nella massa della coscienza. Siete una grande forza divina, un grande fuoco che vi conferisce immortalità, che accende i pensieri dentro di voi. Siete più della trascendente creatura chiamata uomo. Siete Dio. Non siete i bastardi dell'universo, né creature impotenti, e non siete dimenticati. Siete entità divine. Siete un pensiero collettivo che non si arresta mai. Siete un grande creatore.

Voi, miei amati fratelli, siete Dio. Lo siete sempre stati. Il mistero di voi stessi e di come pensate e sentite è una collezione di menzogne che avete vissuto per migliaia di anni. Chi siete? Siete Dio/uomo chiamato Christos. Christos significa Dio/uomo, Dio nell'incarnazione dell'uomo su questo piano.

Nella vostra società, miei amati fratelli, avete avuto difficoltà a credere nel vostro proprio essere, poiché gli eroi di un qualche genere mistico hanno sempre dato credito a un potere più grande di voi. In tal modo vi siete sentiti meno responsabili di diventare completamente perfetti, completamente saggi, completamente splendidi. Avete cercato di trovare voi stessi nei templi, in figure marmoree, nei tramonti, negli uccelli e in tutte le creature. Avete cercato ovunque tranne che dentro di voi.

In voi troveremo l'eroe, troveremo il Dio, troveremo il perfetto ideale che avete bisogno di diventare. Il Dio Sconosciuto, entità, è presso l'altare della tua bontà.

Molti leader o insegnanti su questo piano si sono trovati in difficoltà, proprio così, nell'insegnare una solenne verità che avevano percepito nella loro meravigliosa coscienza a un mondo che li disprezzava, li odiava, e aveva fatto di tutto per distruggerli, poiché gli ricordavano incessantemente la stupidità e l'ignoranza in cui versava. Quegli insegnanti hanno segnato pesantemente la vostra istruzione e, sfortunatamente, essendo stata tramandata di verità in verità, essa ha imboccato molte strade e molti piani, ma per ritornare a ciò che ora state imparando.

Quest'insegnante ha macchinato e progettato, vogliate perdonarmi questi termini, per portare a voi ciò che io sono in maniera imperitura. Verrete a sapere che sarete innalzati e glorificati, poiché ciò che vi dico lo diventerete e questa verità verrà dimostrata su tutti i livelli: la debolezza dell'uomo sarà trasformata nella sua più grande forza.

C'è un conflitto in corso, entità, su questo piano, proprio ora, tra ciò che è chiamato intelligenza e ciò che è chiamato Spirito. Le forze si sono già unite e si ergono a raccogliere i loro amati fratelli in un'opportunità realizzata di pensare con la propria testa. Questo è ciò che sto facendo con voi.

La vostra Era sta avanzando molto rapidamente verso un cambiamento di livello di coscienza. Nelle prossime ore coloro che amano l'umanità saranno fatti emergere molto rapidamente. Essi saranno come fari, saranno in grado di attirare magneticamente, e fungeranno da canali di pensiero viventi per una grande massa umana divisa in due fazioni, non in guerra tra loro ma opposte nella credenza, nel consenso.

Questa nuova coscienza non è realmente una nuova coscienza, ma è la coscienza. È coscienza senza restrizioni, senza limitazioni e senza dubbi. Tutti quelli che si sono allineati con una coscienza del genere, e vi assicuro che sono molti, arriveranno in questo luogo, poiché io sarò il luogo del confronto. E tu potrai esserne testimone.

Tutti potranno esserlo.

Stiamo per unire la coscienza di Dio a tutte le genti, non solo di questo piano ma anche di altri piani. Pensate di essere l'unica cosa che esiste in quest'universo? Quanta arroganza da parte vostra. Pensate davvero che la vostra incarnazione sia la più sublime e splendida creazione esistente? Ce ne sono molte altre alquanto diverse, ma tutti i vostri amati fratelli hanno l'essenza di Dio, il Padre, e noi li riuniremo.

L'era a venire appare come un cambiamento deliberato nel tempo e nei valori del tempo. All'alba del nuovo secolo il tempo diventerà più veloce, e quando ciò avverrà, coloro che sono presi dal passato non vedranno mai il futuro. Coloro che sono presi dal Momento Presente troveranno speranza nel futuro. Coloro che giungono a compimento seguendo sé stessi, seguendo il Dio che vive dentro di loro, in verità sono il futuro.

Quella che sta arrivando è quella che è chiamata “l'era di Dio”. Guerra, pestilenza, malattia, credi discordanti, squilibrio, odio e disprezzo non sono più parte dell'era di Dio, poiché le caratteristiche della natura umana sono state accelerate.

La comprensione di Dio sublime su questo piano sarà vista non solo nella grande luce nel cielo, entità, ma nella grande luce che conferisce alla luce nel cielo scopo di esistenza e significato, la luce che è in ogni entità individuale.

Non ci sarà più sterminio della vita, ma vita continua. Non ci sarà più la sofferenza di chi è misero e privo di scopo, perché alla svolta del tempo tutto accelererà. E il tempo stesso si arresterà nell'era di Dio e permetterà alla vita di divenire l'essenza di Dio in eterno flusso nell'uomo. L'uomo come Dio, Dio come l'uomo: questa è la nuova era. Chiunque disprezzi il proprio fratello, la libertà e ogni altra cosa non vedrà questo piano e non gli sarà permesso di accedervi finché non si sarà allineato con la sacra e divina forza di Dio. Allora sarà autorizzato a partecipare a un regno che è eterno.

Non ci sono avatar di questo regno. Non ci sono leader di questa era: tutti sono leader.

Siete tutti splendidi. Siete tutti teneramente amati. Insieme a ciò che è al mio fianco, ho avviato una grande protezione su questo vostro meraviglioso piano e inizieremo a deviare le terribili profezie latenti, in attesa di compiersi, perché la vita possa continuare e la gloria di Dio che è dentro possa propagarsi all'esterno.

Tutti voi siete importanti, perché attraverso la qualità sovrana del vostro essere invertirete tutto ciò. Tutti vivrete per vedere emergere un magnifico regno e apparire civiltà di cui non immaginavate nemmeno vagamente l'esistenza. Un nuovo vento soffierà e Dio, l'eterno È, potrà procedere con questo sublime progetto chiamato vita.

Miei amati fratelli, siete grandemente amati in tutto ciò che siete e in tutto ciò che fate. Quanto a coloro che dicono che questa è follia, se questa invero è follia, sia maledetta quella che è definita sanità di mente, che restringe l'orizzonte della realizzazione umana e consente il decadimento della speranza.

È in verità una follia grandiosa, per così dire, poiché crea campi fertili, traboccanti di speranza e verità manifestate che sosterranno un regno perfetto sul vostro piano nel tempo del raccolto. E voi, miei amati, siete i semi. Così sia.

Che l’amore per sé stessi diventi vita
vuol dire essere pieni dell’amore di Dio.
Ciò stabilisce una piattaforma di autentica e meravigliosa redenzione
ed è, in verità, una preghiera vivente di metamorfosi
e trascendenza, per cui risolutamente e appassionatamente
volete avere questo futuro:
io sono pieno dell’amore di Dio,
ora vedo un futuro, lo merito, è mio destino viverlo,
e per la prima volta posso avere quel destino come scelta
invece del karma come asservimento.

Ramtha
Assay, luglio 2013

Il Libro Magico

Il Libro Magico

Nella prima parte del libro puoi leggere una lunga introduzione fatta da Ramtha che abbraccia i suoi più importanti insegnamenti su chi è lui e su quello che l’umanità è. Ramtha continua parlando dello scopo dell’umanità su questo piano di esistenza e sul suo destino ultimo. Nella seconda parte vengono trattati temi specifici che possono essere letti di seguito oppure selezionati casualmente nel momento del bisogno. Questi insegnamenti sono di elevata saggezza e di straordinaria magnificenza e rendono questo libro unico nel suo genere.

Acquista ora

 

RamthaTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Ramtha

Ramtha si definisce un'entità giunta su questo piano da altre dimensioni: visse su questa Terra ai tempi dei Lemuri e di Atlantide, 35.000 anni fa. Dal 1977 Ramtha parla e insegna utilizzando il corpo di una donna americana: JZ Knight.

Nei sui insegnamenti si esprime con grande passione e spregiudicatezza con l'obiettivo di spingerci verso la consapevolezza e la trasformazione del nostro sé.
Il sole, le stelle, la natura e tutti gli elementi che un tempo sono stati suoi maestri sono menzionati continuamente ed egli ci mostra, con semplicità e determinazione, come la loro bellezza è la manifestazione della nostra magnificenza.
Sono insegnamenti amorevoli, profondi, poetici e ottimisti.
Ramtha afferma spesso di amare molto il genere umano e di sentirsi legato a noi da un legame di fratellanza.

Negli ultimi 9 anni la Scuola di Illuminazione di Ramtha ha presentato Ritiri per Principianti a più di 15.000 studenti di tutto il mondo insegnando e praticando l’antica saggezza e le più recenti scoperte della neuro-scienza e della fisica quantistica.
La Scuola di Illuminazione di Ramtha insegna ad accedere alle strabilianti abilità del nostro cervello perché si possa diventare una Vita Straordinaria!