Torna su ▲

RICEVI L'OMAGGIO DI OGGI SE ACQUISTI ENTRO: ORE MIN SEC

Avvento 2016
Idee Regalo

I semi di finocchio: perché fanno bene?

Scopri le caratteristiche e i benefici dei semi di finocchio selvatico e come utilizzare al meglio le loro proprietà fitoterapiche

I semi di finocchio: perché fanno bene?

I semi di finocchio sono una vera e propria manna per tutti coloro che soffrono spesso di problemi intestinali: riducono il gonfiore, aiutano a digerire e eliminano gas e crampi intestinali. Chi di noi non si è mai fatto una tisana digestiva con questi semi?

Scopriamo insieme di più su questo alimento.

- Una pianta conosciuta fin dall'antichità
- Benefici e proprietà: i semi di finocchio nella fitoterapia
- E per quanto riguarda le neo-mamme?
- La ricetta: Tisana ai semi di finocchio con menta e melissa


 

Una pianta conosciuta fin dall'antichità

Quando si parla di finocchio si tende spesso a fare molta confusione. Infatti con la stessa parola si indicano due varietà della stessa pianta: il finocchio inteso come ortaggio dolce e il finocchietto amaro o selvatico, pianta aromatica diffusa in tutta Italia. In questo articolo ci concentreremo sul secondo.

Il finocchio selvatico (Foeniculum vulgare) è una pianta diffusa in tutta l'area mediterranea ed è conosciuto per le sue proprietà fin dai tempi più antichi.

Già tra gli antichi Greci e i Romani era estremamente diffuso (alcuni autori ne parlano come rimedio naturale per alcuni disturbi e per aumentare qualità come il coraggio e la virilità) e se ne hanno notizie anche nel Medioevo (ne parla persino l'imperatore Carlo Magno).

Oggi si utilizzano fiori, foglie e semi, soprattutto per quanto riguarda la realizzazione di tisane e decotti e per aromatizzare prodotti come pane, grissini, crackers e molto altro.

In particolare i semi sono i più utilizzati, ricchi di oli essenziali e dalle grandi proprietà digestive, antisettiche e diuretiche.


 

Benefici e proprietà: i semi di finocchio nella fitoterapia

A differenza di quanto può suggerire il nome, in realtà i semi di finocchio non sono affatto semi. Come anche nel caso dei semi di girasole (leggi il nostro speciale I semi di girasole: a cosa fanno bene?), si tratta di frutti, più precisamente di acheni, formati ciascuno da un guscio duro che contiene un unico seme.

I semi di finocchio contengono tantissime sostanze benefiche, tra cui fibre, vitamine e molti oli essenziali.

Per queste loro caratteristiche sono usati molto spesso nelle terapie naturali per alcuni tra i più comuni disturbi. Ecco alcuni dei loro benefici:

  • Favoriscono la digestione e alleviano i disturbi addominali. Infatti sono indicati, soprattutto sotto forma di tisana, per aiutare a combattere gonfiori, areofagia, formazione di gas intestinali e crampi.
  • Aiutano ad eliminare le tossine, soprattutto grazie alle fibre che aiutano la mobilità intestinale e alle loro proprietà diuretiche.
  • Aiutano a prevenire il cancro al colon, grazie alle sostanze antiossidanti che aiutano a ridurre i danni dovuti ai radicali liberi.
  • Sono dei potenti antinfiammatori.
  • Mantengono bassa la pressione sanguigna, grazie alle grandi quantità di potassio (1694 mg per 100 g) presenti in questi semi.
  • Aiutano a ridurre il colesterolo grazie soprattutto alla grande presenza di fibre. In questo modo prevengono anche le principali patologie del cuore e del sistema circolatorio.


 

E per quanto riguarda le neo-mamme?

I semi di finocchio sono da sempre considerati uno dei rimedi naturali migliori per aiutare le neo-mamme a produrre il latte per il loro bambino e per alleviare i disturbi intestinali del piccolo.

Già alcuni medici dell'antica Grecia proponevano questo rimedio e molti medici moderni e pediatri lo raccomandano ancora oggi.

Tuttavia, per via della presenza di una particolare sostanza, l'estragolo, molti studi sconsigliano di assumere tisane a base di finocchio durante la gravidanza e l'allattamento o di somministrarlo ai bambini molto piccoli e ai lattanti.

Inoltre è sempre buona norma, in qualsiasi caso, non consumarne in quantità eccessive.


 

La ricetta: Tisana ai semi di finocchio con menta e melissa

La ricetta che ti proponiamo riguarda una tisana fresca e dall'effetto calmante e sgonfiante per l'intestino.

Si chiama "Buon finocchio non mente" ed è contenuta nel libro Estratti, Centrifugati, Smothies e Tisane di Antonio Zucco e Giuliana Lomazzi.

Ingredienti (per 1 persona):

Preparazione:

Metti a bollire l'acqua. Una volta raggiunto il bollore unisci le foglie e i semi pestati, copri e lascia in infuzione per 15 minuti, rimestando di tanto in tanto. Filtra e bevi.

 

Disclamer

Le informazioni fornite su Macrolibrarsi.it di Golden Books Srl sono di natura generale e a scopo puramente divulgativo e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico abilitato (cioè un laureato in medicina abilitato alla professione) o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari (odontoiatri, infermieri, farmacisti, fisioterapisti, e così via).

Le nozioni e le eventuali informazioni su procedure mediche, posologie e/o descrizioni di farmaci o prodotti d'uso presenti nei testi proposti e negli articoli pubblicati hanno unicamente un fine illustrativo e non consentono di acquisire la manualità e l'esperienza indispensabili per il loro uso o pratica.

Le nostre proposte:

Semi di Finocchio Finocchio - Semi Infuso Finocchio Sacchetto Clipper - Infuso al Finocchio Germogli di Finocchio

Semi di Finocchio

Sonnentor


Acquista ora

Finocchio - Semi

Rocca Dei Fiori


Acquista ora

Infuso Finocchio Sacchetto

Erbalogica


Acquista ora

Clipper - Infuso al Finocchio

Clipper


Acquista ora

Germogli di Finocchio

Geo sementi e
germogli biologici Bavicchi

Acquista ora

 

Lo Staff di Macrolibrarsi.itTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

I vostri commenti - Scrivi un commento!

Nessun commento presente

Scrivi un commento!