Torna su ▲

I 10 modi per migliorare la digestione

10 consigli semplici ed efficaci per migliorare l'attività intestinale, assimilare meglio i cibi e aiutare tutto il corpo a rimanere in forma e in salute

I 10 modi per migliorare la digestione

Il processo digestivo ha molte funzioni. Rompe il cibo che mangiamo in modo che le particelle più piccole possano muoversi attraverso il nostro apparato digerente senza intoppi.

Più il cibo è sminuzzato, più il nostro corpo è in grado di assorbire e assimilare le sostanze nutritive da esso ed utilizzarle per l'energia e altri processi cellulari.

Un sistema digestivo ben funzionante aiuta il nostro corpo a rimuovere i rifiuti e le tossine che non vogliamo. Se non digeriamo correttamente, mettiamo a repentaglio la nostra salute.

Come si può vedere, avere una corretta digestione è la chiave per vivere una lunga vita, sana e felice. Se state lottando con problemi digestivi cronici, compreso il gas, gonfiore, crampi, stitichezza e diarrea, ci sono alcune cose che potete fare ora per eliminare il dolore e il disagio.

 

1. Rallentare la masticazione del cibo

Questo consiglio spesso viene preso sotto gamba ma vi assicuro che molte persone trovano sollievo da gas cronico e gonfiore semplicemente masticando il loro cibo più a lungo.

La bocca è il primo punto di contatto con il cibo ed è qui che inizia il processo digestivo. Più si è in grado di masticare il cibo in bocca, meno energia e lavoro avrà da svolgere il resto del vostro sistema digestivo.

Inoltre, quanto più si mastica, meno probabilità si ha di mangiare troppo, in quanto ci vogliono circa 20 minuti perché il vostro cervello ottenga il segnale di sazietà.

Il rallentamento della masticazione garantirà una più facile digestione e eviterà l'aumento di peso.

2. Mangiare più fibre

Le fibre aiutano la digestione, il bilanciamento di zucchero nel sangue e dell’energia.

Inoltre, le feci si ammorbidiscono, aiutando la peristalsi intestinale. Questo aiuterà a prevenire gas, gonfiore e costipazione.

Gli alimenti ricchi di fibre sono cereali integrali, noci, semi, fagioli, legumi, mele, pere, frutti di bosco, avocado, carciofi, broccoli, cavolfiori, cavoletti di Bruxelles, cavoli e verdure a foglia verde scuro.

 

 

3. Aumentare l'apporto di Enzimi

I nostri corpi normalmente secernono enzimi digestivi che sono responsabili dell'abbattimento il cibo che mangiamo; in questo modo le nostre cellule possono utilizzare le sostanze nutritive per l'energia e il nostro corpo può espellere le tossine di cui non abbiamo bisogno.

Se non si dispone di enzimi digestivi sufficienti, si può verificare stitichezza, gonfiore addominale, diarrea, gas e stanchezza.

Il modo migliore per combattere tutto ciò è quello di assicurarsi che la vostra dieta sia ricca di cibi carichi di enzimi. Frutta e verdure crude sono le migliori fonti di enzimi alimentari. Quanto più un alimento è cotto, più i suoi enzimi naturali sono esauriti, per cui è importante assicurarsi di avere un'adeguata quantità di cibi freschi e crudi nella propria alimentazione.

Un piccolo consiglio?

Iniziate i vostri pasti con un paio di carote crude o sedano o un'insalata verde mista. È inoltre possibile integrare con enzimi digestivi se assolutamente necessario.

4. Bere più acqua

Sono certa che sappiate quanto l'acqua sia una delle più importanti fonti di nutrimento per il vostro corpo, per garantire la salute ottimale.

L'acqua ci mantiene idratati e aiuta a muovere il cibo attraverso il tubo digerente, prevenendo la stipsi.

Quindi è necessario assicurarsi che se ne stia bevendo regolarmente una quantità adeguata. Bibite e caffè non contano!

 

5. Eliminare gli alimenti lattiero-caseari trasformati e i fritti

Alcuni alimenti possono devastare il nostro apparato digerente. Se si sta attualmente soffrendo di problemi digestivi, sarebbe una buona idea eliminare o ridurre al minimo gli alimenti trasformati, cibi fritti, zuccheri raffinati, farine bianche, latticini e persino il glutine.

Latticini e glutine provocano allergie molto comuni e sono spesso difficili da digerire. A causa di ciò si può arrivare a sperimentare tutti i tipi di problemi digestivi e il corpo non riesce ad ottenere i nutrienti di cui ha bisogno.

Gli alimenti trasformati, cibi fritti, farina bianca e zuccheri raffinati possono anche portare a gas, gonfiore, costipazione, diarrea e esaurimento degli elementi nutritivi.

Questi alimenti non sono facilmente assimilabili dal nostro organismo e spesso contengono tossine dannose che possono portare a malattie.

6. Assumere probiotici

Gli studi dimostrano che i batteri benefici che i probiotici contengono possono aiutare a prevenire alcuni disturbi digestivi. I probiotici ci aiutano a digerire il cibo e a migliorare la regolarità intestinale.

Alcol, zuccheri raffinati, prodotti alimentari trasformati, antibiotici e tossine possono portare all'esaurimento di batteri benefici nel nostro intestino e all'aumento di batteri cattivi.

Integrando la vostra dieta con un probiotico al giorno e con alimenti ricchi di probiotici come lo yogurt, kefir, crauti e il miso potete aiutare a ripopolare il vostro intestino con i batteri buoni di cui ha bisogno per garantire la salute ottimale.

7. Dormire abbastanza

La digestione del cibo e l'assimilazione dei nutrienti richiedono un sacco di energia da parte del nostro corpo.

Quando non si dorme abbastanza è possibile svegliarsi affaticati e durante il giorno si può avvertire un certo disagio digestivo. Questo perché il corpo non è in grado di rompere correttamente il cibo che assume.

Una buona dose di sonno permetterà anche una miglior forza digestiva.

 

 

8. Continuare a muoversi

Un moderato esercizio fisico quotidiano aiuta a spostare il cibo attraverso il tratto digestivo per garantire una buona peristalsi, l'assimilazione e l'eliminazione degli scarti.

Questo aiuta a prevenire la stitichezza, gas, e gonfiore. Aumentare la frequenza cardiaca mantiene il livello di pompaggio di ossigeno nel sangue adatto a permettere ai muscoli digestivi di fare il loro lavoro.

Non c’è bisogno di esagerare: fare 30 minuti di moderato esercizio fisico al giorno è sufficiente.

 

9. Affrontare lo stress

Lo stress cronico causa l'infiammazione in tutto il corpo, irritando anche il tubo digerente e inibendo l’assorbimento delle sostanze nutritive.

Nel corso del tempo, questo può portare a ulcere dello stomaco e altre malattie.

Per alleviare lo stress si può provare a praticare semplici esercizi di respirazione tutti i giorni, fare yoga, esercizio fisico e mangiare bene, soprattutto alimenti a base vegetale.

 

 

10. Tenere un diario alimentare

Ognuno di noi ha bisogno diversi alimenti per garantire la propria salute. Tenere un diario alimentare giornaliero e documentato su ciò che si mangia e come ci si sente emotivamente e fisicamente durante e dopo il pasto è un ottimo modo per identificare possibili fattori scatenanti dei problemi digestivi.

È quindi possibile eliminare tali cibi e vedere come il corpo reagisce.

Molto probabilmente, vi sentirete molto meglio fisicamente e mentalmente, avrete maggiore attenzione e più energia.

 

 

Buona Digestione!

Ti potrebbero interessare:

La Salute dell'Intestino - Il Colon Intestino Sano con la Dieta dei Carboidrati Specifici (SCD) L'intestino Felice Ricette per un Intestino Felice La Saggezza del Secondo Cervello

La Salute dell'Intestino
Il Colon

Norman Walker



Acquista ora

Intestino Sano con la
Dieta dei Carboidrati Specifici (SCD)

Elaine Gottschall



Acquista ora

L'intestino Felice


Giulia Enders



Acquista ora

Ricette per un Intestino Felice


Giuliana Lomazzi
Carla Vecchi


Acquista ora

La Saggezza del Secondo Cervello


Francesco Bottaccioli
Antonia Carosella
Anna Giulia Bottaccioli

Acquista ora

 

Scopri i nostri libri sulla SALUTE DELL'INTESTINO >

 

Margherita GradassiTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Margherita Gradassi

Margherita Gradassi si laurea in ISF università di Farmacia, Diploma in Naturopatia presso Istituto Rudy Lanza con specializzazione in Iridologia Naturopatica e psicosomatica, Floriterapia di Bach e Australiana e Tecniche di massaggio Orientali.

Formazione in bio-feedback “Life-System” col Dott. Baldari, Formazione in MRT col Dott. Bodo Khooler.