Torna su ▲
Avvento 2016
Idee Regalo

Gli Indiani d'America e la connessione cosmica -...

Leggi in anteprima alcune pagine del libro "Il Ritorno dei Popoli delle Stelle"

Gli Indiani d'America e la connessione cosmica - Estratto da "Il Ritorno dei Popoli delle Stelle"

Negli anni '70, gli indiani d'America sono stati spesso chiamati in causa dagli ufologi, che ne hanno messo in evidenza i rapporti con gli extraterrestri. Queste interpretazioni hanno ottenuto una certa popolarità e hanno gettato nuove luci sui luoghi sacri delle tribù indigene.

Da un giorno all'altro, i luoghi della sacralità indiana sono diventati centri di misteriose forze spirituali connesse con antenati alieni, e la scienza che studia le antiche civiltà fondate dai viaggiatori delle stelle ha rivolto una sempre maggiore attenzione alla spiritualità indiana.

L'interesse per le conoscenze degli antichi è sorto inizialmente con lo studio di alcuni siti europei, come Stonehenge, in cui si è notato che la disposizione delle pietre segue gli allineamenti astronomici legati al sorgere e al tramontare del sole e alle feste del solstizio.

Alcuni archeologi americani hanno riportato simili allineamenti nell'America centrale e meridionale, così come negli Stati Uniti. In siti come il Big Horn Medicine Wheel nel Wyoming, Chaokia nell'Illinois e Chaco Canyon nel New Mexico è emersa la presenza di sofisticate conoscenze astronomiche.

La diffusione dell'archeoastronomia ha coinciso con l'esplosione della ricerca sugli UFO, divenuta popolare proprio fra gli anni '60 e '70.

È stato in questo periodo che i visitatori provenienti dalle stelle sono stati associati alle antiche rovine studiate dall'archeologia. Grazie al lavoro di Erich von Dàniken, che ha mostrato come nelle culture dei Maya e degli Inca si riscontrassero prove dell'esistenza degli UFO, lo studio degli antichi alieni e del popolo delle stelle è dilagato, prendendo piede in varie discipline.

Vine Deloria Jr., uno studioso Lakota, ha dato un ulteriore impulso a questo ramo di ricerca, ipotizzando che le storie tradizionali degli indiani d'America non siano delle mere finzioni ma, piuttosto, ricordi collettivi dell'antica interpretazione che i nativi davano all'universo.

Gli indiani d'America e il popolo delle stelle

Molte popolazioni indigene in tutto il mondo hanno conservato abitudini e cerimonie riconducibili al popolo delle stelle.

Spesso, come nel caso dei gruppi tribali degli indiani d'America, queste tradizioni sono incorporate all'interno delle religioni o, quantomeno, della storia antica. Altre tribù credono che la loro creazione sia legata ad antenati provenienti dalle stelle e riferiscono di collaborazioni e contatti regolari con le popolazioni celesti. Con le nuove interpretazioni dei siti antichi in America e in altri luoghi del mondo, connessioni fra gli indigeni e gli astri sono emerse presso diversi popoli.

Una delle storie più note è il mito dell'emersione degli Hopi, che narra la distruzione di tre mondi precedenti al nostro, in guerre combattute con "scudi volanti" azionati da forze misteriose. Solo nel 1955 fra gli Hopi hanno iniziato a proliferare temi apocalittici. Il più importante animatore di queste visioni profetiche è stato un gruppo di tradizionalisti la cui fama è riuscita a trascendere gli angusti confini della cultura Hopi.

Nel 1969, quando l'Eagle è atterrato sulla luna, un Hopi disse a Robert Clemmer, noto ricercatore che aveva studiato le profezie della tribù, che "gli Hopi erano già stati sulla luna e che nei paraggi c'erano delle pitture rupestri che lo testimoniavano". José Lucerò, un anziano Tewa di Santa Clara Pueblo, raccontò alla scrittrice Nancy Red Star: "Alcuni di noi dicono di essere stati rapiti. Vengono ancora a farci visita".

Inoltre, nel 1970, Dan Katchongva, un anziano capo tribù, annunciò un'alleanza fra gli UFO e gli Hopi e parlò di un futuro in cui viaggiatori spaziali provenienti da altri pianeti avrebbero preso i membri della tribù, nel Giorno della Purificazione, e li avrebbero portati in mondi più sicuri, da qualche parte nell'universo. Secondo Katchongva, un'antica incisione nella roccia nei pressi di Mishongnovi, in Arizona, raffigurante un disco a forma di cupola e una donna Hopi, costituirebbe il nucleo delle credenze religiose della sua tribù.

Molte delle antiche storie dei gruppi tribali, rimaste immutate attraverso le generazioni, sono state tuttavia ignorate dagli studiosi. Forse in esse è racchiusa la vera connessione tra il popolo delle stelle, gli UFO e gli indiani d'America.

Malgrado la scarsa attenzione dedicata ai miti e leggende della tradizione, storie di relazioni tribali con i popoli delle stelle sono emerse fra gli anni '80 e '90. Questi racconti, sebbene privi dell'interpretazione contemporanea riscontrata nella cultura Hopi, testimoniano comunque di un'antica conoscenza del popolo delle stelle.

I Cherokee, ad esempio, attribuiscono al popolo delle stelle la creazione di Elohi (la Terra). Sia gli Irochesi che i Cherokee credono nei poteri soprannaturali degli "esseri del tuono" e raccontano la storia di un ragazzo, gettato in un burrone e abbandonato dai suoi amici dopo che si era rotto una gamba. Al suo risveglio, il giovane trovò attorno a sé quattro uomini abbigliati con vestiti simili a nuvole. Quando chiese loro chi fossero, gli uomini si presentarono come gli "esseri del tuono" e dissero di essere lì per proteggerlo. Storie simili circolano anche in altre tribù.

Il grande cesto che, secondo un racconto algonchino, scese dal cielo con dentro dodici belle donne è stato paragonato agli UFO avvistati ai giorni d'oggi. Gli indiani Piedi Neri narrano di una ragazza innamorata della Stella del Mattino, che la portò a vivere con sé nel cielo.

Tra i Pawnee, gli Skidi piantavano le loro tende e costruivano i loro villaggi in allineamento con stelle e pianeti. Nel loro mito della creazione si racconta, tra l'altro, che Marte, il rosso guerriero della stella mattutina, sposò Venere, la femminile stella della sera, per generare i primi uomini.

I Cree sostengono di essere arrivati sulla Terra dalle stelle sotto forma di spiriti e che solo in un secondo momento avrebbero assunto dei corpi fatti di carne e ossa.

Tra i Seminoie si parla di viaggi in cielo per visitare il Grande Spirito.

Gli Snoqualmie si tramandano la storia di due sorelle che desiderarono sposare due stelle del cielo notturno; al risveglio, si ritrovarono nel mondo celeste, dove scoprirono che le stelle erano in realtà uomini. La sorella maggiore ebbe un bambino, che chiamò Star Child [Figlio delle stelle]. Una volta tornati sulla Terra, il piccolo fu chiamato il Trasformer [il Trasformatore], perché usò i suoi poteri celesti per trasformare o modificare il mondo.

Gli indiani Tuia di Tanico erano i "Custodi di Manataka", una montagna sacra dell'Arkansas considerata il luogo in cui il popolo delle stelle scendeva sulla Terra e venerata dai Caddo, dai Quapaw, dagli Osage, dai Tunica e dai Pawnee. I Tuia raccontano che all'interno di Manataka c'erano sette caverne di cristallo. La caverna centrale conteneva un magnifico cristallo risplendente in cui era racchiuso un messaggio proveniente dal popolo delle stelle.

Il massiccio Bianca, situato nella San Luis Valley e considerato "la montagna sacra dell'est" dalla maggior parte delle tribù sudoccidentali, è un'area in cui i Navajo sostengono di aver visto atterrare gli uomini delle stelle all'interno di baccelli bianchi.

I Pawnee raccontano la storia di un certo Pahokatawa che scese sulla Terra come una meteora. Quando fu ucciso da un nemico, gli dèi arrivarono dal cielo e lo riportarono in vita. Pahokatawa spiegò ai Pawnee che la caduta delle meteore non è un segno della fine del mondo.

 

Ardy Sixkiller ClarkeTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Ardy Sixkiller Clarke

Ardy Sixkiller Clarke insegna all’Università del Montana e da sempre dedica la sua vita ad assistere e difendere le popolazioni indigene.

Ha ottenuto grandi riconoscimenti dai capi spirituali delle Northern Plains, ed è consulente per la scolarizzazione delle tribù indiane d’America e delle comunità indigene nel mondo.

È anche autrice di numerosi libri per l’infanzia.

 

I vostri commenti - Scrivi un commento!

Nessun commento presente

Scrivi un commento!

Articoli correlatiTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Il Ritorno dei Popoli delle Stelle - Libro

Ardy Sixkiller Clarke

(1)
€ 18,70 € 22,00 (-15%) Solo 5 disponibili: affrettati!
Disponibilità: Immediata

Libro - Venexia Edizioni - Febbraio 2015 - Documenti segreti e UFO

Per gli indiani d’America gli UFO sono i popoli delle stelle, gli antenati che hanno insegnato loro la vita e il rapporto con la natura. Incontrarli diventa un arricchimento in grado di aprire finestre su altre realtà. In... scheda dettagliata

Possiamo aiutarti?

assistenza clienti

I nostri operatori sono a tua disposizione per assisterti.

 

Assistenza Clienti

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi sconti, promozioni e novità direttamente nella tua casella di posta.

Guadagna subito +50 PUNTI per i tuoi futuri acquisti e premi.



COMMUNITY

Seguici su Facebook
Ti Piace Macrolibrarsi?
Se ti piace clicca su:
   

I LIBRI PIU' VENDUTI

 

SPECIALI