Torna su ▲

Estratto dal libro “La Medicina Low Dose -...

Leggi un’anteprima del libro di Max Corradi

Estratto dal libro “La Medicina Low Dose - Curarsi a Basso Dosaggio senza Effetti Collaterali"

La medicina low dose, è un approccio terapeutico innovativo che punta a ripristinare le condizioni fisiologiche dell’organis­mo sfruttando alcune particolari molecole del nostro organismo quali citochine, interleuchine, fattori di crescita, neuropeptidi, neurotrasmettitori e ormoni, somministrate in diluizioni attive a basso dosaggio, preparate cioè secondo il metodo omeopatico della diluizione e della succussione, in modo da evitare effetti collaterali (per maggiori informazioni sull’omeopatia classica e sulla relativa preparazione dei rimedi diluiti e dinamizzati, può essere utile la lettura del mio primo testo).

Dato che in questa forma hanno la stessa concentrazione fisio­logica (dell’ordine di nanogrammi o picogrammi) delle mole­cole che nell’organismo sano controllano e regolano le funzioni organiche, è possibile definire la medicina low dose anche come “medicina fisiologica di regolazione” o, d’altro canto, come una forma di “medicina preventiva” in quanto i preparati attivi a basso dosaggio sono virtualmente privi di effetti collaterali.

In molti casi la terapia low dose è risolutiva perché lavora diretta­mente sull’intero organismo, utilizzando molecole che agiscono a livello cellulare in modo da riorientare i percorsi biochimici che dovessero risultare inibiti o disturbati.

Con la medicina low dose possiamo agire direttamente sul siste­siste­ma PNEI (psico-neuro-endocrino-immunitario) con l’obiettivo di modulare e riorganizzare l’attività cellulare che può risultare inibita o disturbata da fattori di stress proveniente dall’interno o dall’esterno dell’organismo. A questo livello è possibile ripris­tinare la capacità di autoregolazione delle cellule che è indis­pensabile per il mantenimento dell’omeostasi, ossia la capacità dell’organismo di mantenere in un relativo equilibrio stabile le caratteristiche del proprio ambiente interno (per maggiori informazioni sul sistema PNEI, vedi oltre il paragrafo “Medicina low dose e PNEI” nel Capitolo 2).

I risultati di alcune recenti ricerche hanno mostrato che le ci­tochine, le interleuchine, gli ormoni, i fattori di crescita e i neu­ropeptidi, correttamente diluiti e dinamizzati, diventano attivi nell’organismo mediante un meccanismo di sensibilizzazione e attivazione dei recettori cellulari.

Come vedremo parlando della strategia terapeutica, uno dei sistemi più efficaci per correggere una carenza consiste nel forni­re bassi dosaggi (attivati) della sostanza mancante, in modo da stimolarne il metabolismo e la produzione fisiologica. Come risultato della somministrazione di queste molecole in for­ma attivata a basso dosaggio si ottengono la modulazione e la regolazione fisiologica delle trasformazioni biochimiche che ri­sultavano disturbate o inibite. In pratica, la medicina low dose si può definire come un’innovativa integrazione tra omeopatia, psi­coneuroendocrinoimmunologia (PNEI) e biologia molecolare.

Medicina Low Dose

Curarsi a Basso Dosaggio senza Effetti Collaterali

La MEDICINA LOW DOSE è un approccio terapeutico innovativo che punta a ripristinare le condizioni fisiologiche dell’organismo sfruttando la comunicazione e i segnali di particolari molecole - citochine, interleuchine, fattori di crescita, neuropeptidi, neurotrasmettitori e ormoni - somministrate in diluizioni attive a basso dosaggio, preparate cioè secondo il metodo omeopatico della diluizione e della succussione, in modo da evitare effetti collaterali.

Dato che in questa forma hanno la stessa concentrazione fisiologica (dell’ordine di nanogrammi o picogrammi) delle molecole che nell’organismo sano controllano e regolano le funzioni organiche, è possibile definire la medicina low dose anche come “medicina fisiologica di regolazione” o, d’altro canto, come una forma di medicina preventiva in quanto i preparati attivi a basso dosaggio sono virtualmente privi di effetti collaterali.

Acquista ora

 

Max CorradiTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Max Corradi

Max Corradi è nato a Milano. Diplomato in Omeopatia e omotossicologia, presso il Biomedic Centre di Londra, ha una formazione in Omotossicologia applicata. Ha conseguito il diploma Specialistico in Medicina Fisiologica di Regolazione (PRM) presso l’Accademia Internazionale di Medicina Fisiologica di Regolazione (Guna). Da molti anni studia e s’interessa anche di meditazione e di filosofia e metafisica orientale e occidentale. Vive e lavora a Londra.