Torna su ▲
Avvento 2016
Idee Regalo

Estratto dal libro “I Misteri della Luna...

Leggi un'anteprima dal libro di Demetra George "I Misteri della Luna Oscura"

Estratto dal libro “I Misteri della Luna Oscura” di Demetra George

O signora luna,
Le tue corna puntano verso est;
Risplendi, cresci.

O signora luna,
Le tue corna puntano verso ovest;
Cala, riposati.

Christina Rossetti

La Luna, Regina della Notte, si protende in tutto il suo splendore verso di noi brillando nei cieli scuri, illuminati solo dal suo bagliore. Ogni notte appare in veste diversa, evocando il mistero che circonda il suo manifestarsi luminoso e oscurato. Chi è questa signora della luna e quali doni offre illuminando le creature sulla terra? E quando ogni mese scompare completamente per diversi giorni, cosa nasconde dietro il suo periodo nero, il suo periodo più segreto?

I Misteri della Luna Oscura cercherà di svelare il segreto della fase oscura e misteriosa della luna attraverso l'esplorazione del simbolismo mitologico, psicologico e spirituale dell'oscurità lunare. Se saremo fortunate, quello che scopriremo potrà aiutarci a lasciar andare la nostra paura del buio.

Il titolo di questo libro non è stato scelto arbitrariamente.

La parola "mistero" deriva dall'inglese medio misterie o mysterie, dal latino mysterium e dai due termini greci musterion ("rito segreto") e mustes ("chi è iniziato ai riti segreti"). La parola "luna" [moon in inglese N.d.T.] deriva dalla radice indoeuropea me- e la sua forma estesa e il suo suffisso men-, men-en-, men-s-, men-ot- hanno il significato di mese (un'antica e universale unità di misura del tempo, misurata dai corpi celesti). "Oscura" ha la connotazione di torbido, offuscato o, in qualche caso, nascosto.

Una traduzione letterale del titolo di questo libro può essere letta come "I riti segreti del periodo nascosto del mese", che rappresenta difatti l'essenza di questo libro: uno specifico aspetto dei cicli della vita, il periodo oscuro, qui simboleggiato dalla fase oscura della luna.

Nonostante i primi esseri umani sapessero bene che il potere della vita risiede nell'oscurità della luna, dopo migliaia di anni l'umanità ha dimenticato questa verità e ha cominciato a temere il potere dell'oscura luna calante. Plutarco ha scritto: "La luna crescente porta buone intenzioni, ma la luna calante porta malattia e morte". I popoli che vennero dopo iniziarono a considerare la fase lunare crescente, quella in cui la luna incrementava la sua luce, come benefica e portatrice di vita e crescita, mentre associarono l'oscura fase decrescente alla morte, alla distruzione e alle forze del male.

La luna, con l'avvicendarsi dei suoi cicli di crescita e decrescita, divenne per gli antichi un simbolo di nascita, crescita, morte e rinascita di tutte le forme viventi. Il suo ritmo implica una creazione (la luna nuova), una crescita (fino alla luna piena) e una decrescita e morte (le tre notti senza luna, cioè la luna nera).

Mircea Eliade, storico delle religioni, afferma che probabilmente fu proprio l'immagine eterna di nascita e morte della luna che aiutò a fissare nei primi esseri umani l'intuizione dell'alternanza di vita e morte, suggerendo poi il mito della periodica creazione e distruzione del mondo.

La luna, nella sua trasformazione, rispecchia la stessa fluttuazione tra crescita e decrescita che avviene nel corpo umano e nella psiche.

Nelle nostre vite sperimentiamo quest'alternanza di creazione e distruzione, crescita e decadimento, nascita e morte, luce e buio, conscio e inconscio. Sfortunatamente, la nostra società ci ha insegnato a temere e a opporci al calo delle energie rappresentate dal buio, dalla decadenza, dalla morte e dall'inconscio; abbiamo quindi perso la nostra conoscenza di una parte essenziale del processo ciclico della vita, simboleggiato dalla fase oscura della luna.

Lo scopo della fase oscura di ogni ciclo è la transizione tra la morte del vecchio e la nascita del nuovo, e il periodo oscuro è un tempo per ritirarsi, per guarire e per sognare il futuro. L'oscurità è illuminata dalla diafana qualità della trasformazione, e durante questo periodo essenziale e necessario la vita si prepara a nascere.

Il buio introduce la luce come la gravidanza precede la nascita e il sonno permette la rigenerazione. Nella psiche umana esperiamo periodi bui quando poniamo attenzione alla nostra interiorità e sembra che non accada nulla; tuttavia, a posteriori, ci rendiamo conto che questi tempi di aratura sono stati dei periodi germinativi che hanno preceduto un'esplosione di creatività e crescita.

Senza il tempo di ritirarci, riposare e recuperare dalle esigenze delle attività esterne della vita quotidiana conscia, i nostri corpi e le nostre menti non possono rigenerare le loro riserve di energia vitale. Tuttavia, se comprendiamo correttamente il buio, possiamo usare la coperta dell'oscurità per imparare la magia dei nostri peculiari riti segreti che potranno rivitalizzarci e rifornirci di energia vitale.

Sfortunatamente tendiamo a fare associazioni negative e che confondono il concetto di buio. L'oscurità si correla con ciò che è sconosciuto, nascosto, celato e malvagio, e ci hanno insegnato a temere e a sospettare ciò che è ignoto.

La fase oscura del ciclo lunare possiede tutto quanto non può essere visto con gli occhi della veglia e non può essere compreso con la razionalità. I contenuti di questa fase del ciclo sono stati etichettati come "oscuri", percepiti come minacciosi, e fatti passare come tabù.

Quando il nostro ego conscio respinge e nega l'esperienza e la saggezza della fase di oscurità, tali contenuti crescono e incarnano le nostre peggiori paure, assumendo la forma spaventosa di un'ombra demoniaca per l'individuo e per la società. Gli atteggiamenti della società verso le persone di colore, la sessualità delle donne, l'occulto, l'inconscio, le arti psichiche, gli anziani e la morte stessa sono tutte manifestazioni di queste spaventose proiezioni della luna oscura.

La nostra mancanza della visione notturna ci ha portati a vivere il buio come un qualcosa di terrificante. Quando siamo infelici, diciamo che stiamo attraversando un periodo nero, associando il nero alla mancanza di amore, la paura di essere abbandonati, l'alienazione, il fallimento, l'isolamento, la dissoluzione e la tristezza. Il buio rappresenta la nostra paura di invecchiare, di ammalarci e di morire. Esso vela e nasconde i dolorosi e imbarazzanti ricordi segreti di traumi come l'aborto, l'incesto, la violenza sessuale, gli abusi psicologici, i disordini alimentari, le patologie corporee, la dipendenza. Il buio tiene questi spaventosi segreti sepolti profondamente nel nostro inconscio.

Poiché la nostra percezione del buio è piena di immagini di perdita, dolore e sofferenza, noi reagiamo con paura, panico, ansia, confusione, depressione e disperazione ogni volta che attraversiamo i frequenti periodi di oscurità nelle nostre vite.

Spesso quello che conoscevamo in passato non esiste più e quello che dovrà accadere non si è ancora palesato. Ci sentiamo intrappolati nel caotico vuoto privo di forma del non sapere e, poiché non comprendiamo la vera natura dell'oscurità, molti di noi definiscono questi periodi come fasi depressive.

I medici definiscono la depressione come una malattia devastante che affligge circa 20 milioni di americani ogni anno. Un individuo che ne è affetto afferma: "Chiudo i miei occhi, non vedo nulla, e quando li riapro mi limito a fissare la parete, la fisso, la fisso e la fisso perché credo non ci sia alcuno scopo. Sono senza speranza, non vedo alcun futuro. Niente". Lo psichiatra dottor Harold List aggiunge: "E' una malattia terribile e dolorosa che interferisce con la motivazione, che avviluppa i pensieri, li rende privi di speranza, li riempie di disperazione e di odio per se stessi e alla fine il dolore è così grande che l'unico modo per uscirne è autodistruggersi. Ci sono davvero poche malattie di questa portata".

Molti di noi non si rendono conto che tutti attraversiamo molte fasi oscure nel corso delle nostre vite e sono periodi che si verificano naturalmente in ogni ciclo vitale. Non capiamo che ogni fine è necessaria per ogni nuovo inizio, che quando il ritmo della vita ci porta attraverso queste fasi oscure non sappiamo cosa stia realmente accadendo, ci sentiamo raggelati dalla paura o ci facciamo prendere dal panico e dalla disperazione; abbiamo paura che d'ora in poi il caos, l'incertezza e il dolore definiscano la nostra vita. E questi sentimenti alimentano paura e panico.

Lo scopo de I Misteri della Luna Oscura è riattraversare l'oscurità, con la speranza che chi legge arrivi a capire che la fase buia del processo ciclico è una fase di guarigione e rinnovamento piuttosto che di paura e inconsapevolezza, un tempo di mistero, saggezza e potere guaritore, tutti doni della Dea della Luna Oscura.

I Misteri della Luna Oscura

I Misteri della Luna Oscura

Un saggio potente e stimolante che esplora il significato dei “periodi bui” nella vita delle donne, che tradizionalmente intesi come un momento di paura e superstizione, morte e isolamento, rappresentano in realtà un tesoro da sfruttare e un’occasione di crescita e ricchezza interiore.

Indagando il mistero e la sapienza della fase oscura della Luna, l’autrice postula un ritorno dei poteri della Dea nella coscienza attuale delle donne e offre spunti di rinascita e trasformazione per sfruttare i tempi bui con comprensione e coscienza. Combinando una prospettiva mitica, spirituale e psicologica, svela i poteri oscuri della Dea di cui le donne sono detentrici, affrancandoli dalle immagini oppressive a cui sono stati a lungo associati.  

Acquista ora

 

Demetra GeorgeTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Demetra George

Demetra George, astrologa professionista attiva dal 1971, insegna storia dell’astrologia al Kepler College e all’Università dell’Oregon. Nel 2002 ha ricevuto l’ambito Regulus Award in Teoria e Comprensione, il più importante premio internazionale per l’astrologia.

Specializzata in mitologia archetipica e tecniche antiche, è autrice di diversi best-seller e tiene conferenze sull’astrologia in tutto il mondo.

 

I vostri commenti - Scrivi un commento!

Nessun commento presente

Scrivi un commento!