Torna su ▲
Avvento 2016
Idee Regalo

Estratto dal libro "Depressione" di Emanuela...

Leggi un brano tratto dal libro di Emauela Cafagna "Depressione"

Estratto dal libro "Depressione" di Emanuela Cafagna

Avete mai avuto la sensazione di essere soli? Tutti proviamo almeno una volta la solitudine, anche quando siamo in mezzo a tante persone, con la famiglia e gli amici, a volte, dentro di noi sentiamo un gran senso di vuoto.

Il vuoto in realtà ci appartiene e ci identifica, non nell'accezione negativa del termine, ma nella consapevolezza di essere soli, come se la solitudine dentro di noi sia la nostra compagna di vita e in fondo anche una sorta di corazza, di protezione dagli altri; ognuno di noi ha delle sfaccettature diverse, ma in fondo siamo molto simili gli uni agli altri, c'è chi la chiama timidezza, paura, riservatezza, discrezione, ecc.

La solitudine ci insegna ad ascoltarci e a sentire il vuoto che abbiamo dentro.

In realtà credo che il vuoto appartenga un po' a tutti noi; siamo tutti soli anche se spesso, o per fortuna, felicemente soli in mezzo alla gente. E un po' come lo Yin con lo Yang: c'è sempre un po' di Yin nello Yang e viceversa, per cui c'è sempre un po' di Vuoto nel Pieno e un po' di solitudine nella compagnia.

Depressione e ansia peggiorano il nostro isolamento dando origine a un terribile circolo vizioso che peggiora i nostri sintomi. La depressione è uno stato dell'anima, è la tristezza profonda che ci accompagna in alcuni momenti della nostra vita, seguita e accompagnata dallo sconforto e dalla solitudine, che non deve però avere il sopravvento sulla nostra vita.

I sentimenti fanno parte della nostra vita, anche quelli tristi, non li dobbiamo nè possiamo negare, ma dopo il buio, per fortuna, uno spiraglio si apre in mezzo al cielo e se ci lasciamo inondare dalla luce...il periodo, il momento, l'attimo passano per lasciare il posto a una realtà diversa.

Quando lo spiraglio non c'è allora il vortice continua e il buio sembra non finire mai e con esso una serie di sensazioni di affanno e di dolori che rivivono nella mente, nelle parole, nei
gesti.

Sembra che tutto diventi inutile, superfluo: il lavoro, gli amici, le relazioni, il tempo. Si sta bene solo al riparo dalla luce, dal caos, dal rumore, dalla realtà della vita e lontani dagli altri, fisicamente, mentalmente ed energeticamente. Sono i momenti in cui la tristezza pervade tutto ciò che c'è intorno a noi e la vita sembra perdere i suoi punti fermi, i suoi baluardi, i suoi valori.

Uscire da uno stato depressivo è faticoso e diffìcile, ma con l'aiuto di specialisti e della famiglia e con una buona dose di auto motivazione interiore si può cercare di trovare quello spiraglio per riemergere. Spesso questi stati sono talmente infidi da risultare anomali e di diffìcile comprensione anche per chi ne è, suo malgrado, protagonista.

La vita di oggi ci richiede di essere perfetti, belli, giovani e di successo, qualunque sia l'età anagrafica. Non ci danno nemmeno la possibilità di invecchiare in santa pace! Aneliamo alla pensione, come se fosse l'obiettivo di una vita, ma la vorremmo a trent'anni e spesso quando ci si arriva dopo anni di fatiche e sacrifici non si ha nulla da fare perché per strada ci siamo arresi e abbiamo perso di vista ciò che il nostro cuore desiderava realmente.

Siamo circondati da oggetti, macchine, tecnologia e il più delle volte dimentichiamo chi siamo, da dove veniamo e cosa vorremmo essere. Il nostro è un viaggio in solitudine, ma abbiamo la speranza e la certezza di poter viaggiare vicino ad altre persone.

Ognuno di noi ha la sua esperienza da fare, da vivere... e allora viviamo godendo di ogni momento, di ciò che abbiamo dentro di noi, migliorando la vita degli altri con la nostra presenza e con il nostro tempo.

"Viviamo" e non avremo tempo di essere depressi!!

La vita è un dono, lasciamoci andare alle esperienze, cercando di trarre il meglio da questo dono incommensurabile; non ci sarà niente e nessuno che potrà farci sentire vivi e parte dell'universo: tutto parte e finisce dentro alla nostra anima, dentro al nostro cuore.

Vivere significa avere un profondo rispetto per se stessi e onorare quello che è il nostro destino e l'unico modo per farlo è vivere una vita piena di amore, di felicità e di passione. E quando ci sembra di non avere nessuna di queste cose allora la depressione prende il sopravvento, ma per quanto cerchiamo delle soluzioni non le troveremo all'esterno, non ce le darà nessuno.

La soluzione dipende da noi, da quello che siamo, dall'amore che pervade la nostra esistenza: come sempre l'amore è la soluzione.

La passione, l'amore, la felicità nascono e crescono dentro di noi ed è lì che li troveremo; vi deluderò dicendovi che non crescono su un albero e che non potete comperarle al mercato, nemmeno a quello biologico; non hanno un costo, almeno non in denaro, ma un onere ce l'hanno, in termini di sacrificio, pazienza e fatica.

Tutto quello che cerchiamo è dentro il nostro cuore, dobbiamo solo imparare a usarlo: mettete passione in tutto ciò che fate, lasciate che l'amore vi pervada in ogni momento della vostra esistenza, cercate di essere felici sempre e vi accorgerete che il miracolo accade perché... si può fare. E' una scelta: scegliete la serenità.

Alzatevi ogni giorno come se fosse l'ultimo giorno, ringraziate ogni giorno per quello che avete e sognate sempre. Trovate il lato positivo nelle cose per non farvi abbattere mai, gli ostacoli sono quelli che ci fanno crescere e anche se fanno male sono parte della nostra vita e li dobbiamo superare.

Tutto passa.

Soprattutto: abbiate cura di voi, del vostro corpo e della vostra anima.

Depressione - Come cambiare prospettiva con piccoli gesti quotidiani

Depressione

Un programma per combattere la depressione, per aiutare a capirla e a gestirla.

Oggetto di molteplici studi, la depressione rimane comunque il male che colpisce più persone nel mondo occidentale.

Con il suo stile positivo e chiarissimo, Emanuela Cafagna ci illustra un programma quotidiano per combattere la depressione, conoscerne meglio gli effetti e affrontare le nostre battaglie di ogni giorno senza paura.

Semplici consigli che partono da uno stile di vita più sano, più sereno e rispettoso della nostra persona; prendendo in considerazione: fitoterapia, rimedi di Bach, Medicina tradizionale cinese, ayurveda e trattamenti energetici.

Acquista ora

 

Emanuela CafagnaTorna su Torna suDisponi gli articoli a grigliaDisponi gli articoli a lista

Emanuela Cafagna è naturopata e consulente energetico. Ha conseguito la laurea di I livello in infermieristica e il Master di I livello in Coordinamento presso l'Università La Sapienza di Roma.

Ha praticato diverse tecniche energetiche tra cui Phyl®.

Collabora con la rivista Energie, ha frequentato corsi di massaggio aroma terapico, coaching.

 

I vostri commenti - Scrivi un commento!

Nessun commento presente

Scrivi un commento!